1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Barbobasket

    Barbobasket Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti, spero di essere nel Forum giusto. Sono proprietario al 66% di una casa in un paese di villeggiatura, il comune invia a mio nome ed indirizzo di città la TARI al 100%, ho chiesto di pagare solo il 66% e di richiedere il restante 33% al comproprietario. Poichè la casa è abitata non più di 60 gg. all'anno ho anche chiesto la riduzione che mi sembra sia prevista dalla legge istitutiva della TARI. Il comune ha risposto che la TARI è indivisibile e che lo stesso non applica la possibilità di ridurre l'importo per il poco utilizzo . Che ne pensano gli esperti? Grazie per qualsiasi risposta.
     
  2. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Dovresti pagare solo sulla quota di possesso, sul modello c'è scritto quota di possesso,
    prendi il totale e paga solo la tua quota il resto sarà il comune ad andare a vedere di ricuperare, sempre se non volete essere solidali fra di voi:
    come se marito e moglie possessori del 50% di un immobile ognuno si paga il suo 50%
     
  3. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non credo sia così...Il tigrotto potrà spiegarti il perchè...qpq.
     
  4. Barbobasket

    Barbobasket Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie, allora attendo ancora lumi per la frazione di mia proprietà e per l'uso di villeggiatura inferiore ai 90 gg. Buona giornata!
     
  5. Barbobasket

    Barbobasket Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a Tutti e buona Pasqua, epperò il Tigrotto non ha delucidato, ed io non so come comportarmi, quindi attendo ancora l'aiuto di qualche esperto.
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perché t'inventi le cose?
    Art. 1, comma 642, secondo periodo della legge n. 147/2013 (legge finanziaria 2014):
    In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.

    Non sono i possessori o i detentori che devono "volere" di essere tra loro solidali.
     
  7. Barbobasket

    Barbobasket Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie anche se non credo di inventarmi cose, quindi vuol dire i comproprietari devono
    unire le quote e pagare la tari, non è il comune che emette, nel mio caso, 2 avvisi ai proprietrari, uno per il 66% e l'altra per il 33%?
     
  8. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come si faccia ad unire le due quote non è indicato..... ma è corretto ciò che ha citato Nemesis.
    Non ho trovato analoga precisazione per le altre due componenti, IMU e TASI del teorico unico tributo che si chiama IUC: Imposta Unica Comunale, una e trina essendo composta da IMU, TASI ed appunto TARI.
    Anzi: la TASI si sdoppia pure tra Proprietario e utilizzatore..

    Se @Nemesis riuscisse a spiegarmi la razio di tale differenza di disposizioni (credo IMU non abbia la solidarietà) gliene sarei grato.

    Quanto alle facilitazioni in casi speciali, ad esempio uso temporaneo: queste sono lasciate alla discrezionalità del Comune: cara grazia che non ti applichino forfettariamente un numero virtuale di occupanti in base alla superficie, in barba alla composizione anagrafica della tua famiglia.
     
  9. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Non mi invento un bel niente, io applico così su tutto dove possiedo quote di comproprietà, sia sull'IMU, sul'IRPEF, e su tutto il resto, dove il 50% e
    dove il 30% e per il periodo (giorni) di possesso
     
  10. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Pensavo anch'io così: ma sembra - meglio - è - che per la TARI sia prevista la solidarietà con i tuoi comproprietari. Spera paghino la loro quota
     
  11. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Ed erra nel far di tutta l'erba un fascio...

    P.s. Solidarietà passiva anche per la TASI
    "La TASI e' dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo le unita' immobiliari di cui al comma 669. In caso di pluralita' di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria"
     
  12. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Cosa centra la TASI con la TARI ?
     
  13. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Perchè lei ha così esordito:
    Quindi sarebbe stato in errore anche per la Tasi.
     
  14. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quale la logica tecnica sottostante? Se non erro per la parte IMU della IUC non è invece prevista solidarietà.

    Una curiosità:
    ho un piccolo bilocale locato: il regolamento comunale assegna il 10% della Tasi al conduttore. Questa frazione non raggiunge il minimo tributo versabile, ed il regolamento specifica che il minimo si applica al dovuto da ogni singolo contribuente.

    Come risultato io ho versato il mio 90%.

    (escludo eventuali contestazioni, dato che anche per queste scatterebbe il medesimo minimo): ma a logica sarebbe una anomalia. Cosa ne pensa?
     
  15. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Che, a prescindere da minimo o meno, lei non ha compreso il tipo di solidarità: quella in materia di Tasi è tra condebitori; lei ed il suo conduttore non siete condebitori; rilegga bene la norma istitutiva.
     
  16. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie per il sempre corretto suggerimento....
    Ancora una curiosità:
    la norma istitutiva contiene anche la definizione e senso da dare al termine "condebitore", oppure si deve consultare qualche altro comma tra gli 800 di un articolo unico di leggi di stabilità dell'anno 2xyz e 2abc?

    Quanti tipi di solidarietà fiscale dobbiamo contemplare...?
     
  17. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Allora non ha ben riletto la norma...
    "In caso di pluralita' di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria"
    Lei ed il suo conduttore non siete condebitori; questo le basta per trarne la differenza.

    Se non si fida, il tutto è ulteriormente rimarcato ex art.1 comma 681 legge n.147/2013:
    "Nel caso in cui l'unita' immobiliare e' occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull'unita' immobiliare, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria. L'occupante versa la TASI nella misura, stabilita dal comune nel regolamento, compresa fra il 10 e il 30 per cento dell'ammontare complessivo della TASI, calcolato applicando l'aliquota di cui ai commi 676 e 677. La restante parte e' corrisposta dal titolare del diritto reale sull'unita' immobiliare"

     
  18. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come no...., ho addirittura scritto...
    ..più che altro è lei a non aver colto un pò di ironia....
    ... questi problemi di lingua... debito in comune, ma non con-debitori ... in comune l'oggetto ma non i soggetti ...


    Ma dai che scherzavo!!!!
     
  19. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    L'ho immaginato.
    Ma almeno, ha compreso perché lei ed il suo inquilino non siete condebitori?
     
  20. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'ho immaginato...:^^:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina