1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Laura.L

    Laura.L Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti,

    mi sono iscritta da poco e ringrazio chiunque possa darmi delucidazioni sul mio quesito.
    Sono proprietaria di un appartamento in cui affitto le stanze con uso comune di cucina, bagni, ecc, con contratti a canone concordato regolari.
    Affitto sia a studenti che a lavoratori, mi è capitato in diversi casi che gli inquilini uscenti mi chiedessero di compensare le ultime una o due mensilità e le spese non ancora contabilizzate con la cauzione versata (3 mesi), normalmente non ho avuto problemi perchè le persone erano state sempre corrette e puntuali e le stanze erano sempre in buone condizioni. Gli ultimi due casi però mi hanno infastidito parecchio, una ha deciso di sua iniziativa di sospendere il pagamento degli ultimi due mesi e relative spese per utenze, comunicandomi senza mezzi termini di detrarle dalla cauzione, e l'altro, su tre mesi di permanenza, attualmente ne ha pagati due con estremo ritardo e su sollecitazione (il suo attuale contratto è di 3 mesi che ora dovrei rinnovare con un 3+2).
    Una se ne è finalmente andata e anche se ci ho rimesso un po' la situazione è chiusa, per l'altro e per i prossimi inquilini invece ho deciso di chiedere la fidejussione; ho visto che le condizioni di intesa san paolo sono le più convenienti per l'inquilino e sono andata in una delle sedi per avere informazioni più dettagliate sulle garanzie.
    Prima di tutto l'impiegata mi ha detto che oltre all'immobilizzazione della somma da garantire richiedono l'apertura di un conto con un congruo deposito oppore l'acquisto di titoli (di questi tempi...!), ma fin qui sono cavoli dell'inquilino, quella che io ritengo una fregatura invece è questa: benchè sia fidejussione bancaria, a prescindere dalla durata dell'obbligo, deve essere rinnovata di anno in anno come una polizza fidejussoria assicurativa, e anche se è previsto il tacito rinnovo, nulla esclude che se l'inquilino decide di esinguere il conto la fidejussione non venga rinnovata. In pratica, se il conto viene chiuso prima della scadenza del contratto di locazione la banca è tenuta a darne comunicazione al locatore con 60 giorni di anticipo, ed in ogni caso il locatore viene garantito solo sino alla scadenza annuale della fidejussione. In pratica se il mio inquilino 3+2 decide di chiudere il conto all'ultimo giorno dell'ultimo mese del primo anno, io rimango con un palmo di naso: con un inquilino a cui posso sì dare lo sfratto per inadempienza contrattuale (e tutti sappiamo cosa comporta lo sfratto) ma con la possibilità di tenermi un insolvente per almeno un anno senza copertua alcuna e con tutte le spese che ne derivano. Alle mio obiezioni in tal senso l'impiegata mi ha guardata ed ha confermato i miei timori...
    A qualcuno risulta sia possibile che la banca possa agire in questo modo? Che senso avrebbe una fidejussione bancaria se le condizioni sono queste? Io avevo capito che la fidejussione garantisce per tutta la durata contrattuale (se previsto) a prescindere da quello che poi decide di fare l'inquilino con la banca.

    Mi scuso se sono stata prolissa ma volevo chiarire bene la situazione.

    Grazie.
    Laura
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ti consiglio di sentire anche una società assicuratrice. Tempo fa ho dovuto fare una fideiussione per l'acquisto di un terreno dal mio comune e nel momento in cui ho stipulato l'atto con il segretario comunale ho dovuto presentare la polizza per garantire il pagamento dell'intero importo nei termini di cui al contratto. Il debito è stato saldato ben oltre i termini, senza problemi. Al momento di estinguere la fideiussione l'assicurazione mi ha chiesto di pagare la tariffa per ciascun anno trascorso. Ho contestato l'interpretazione, sostenendo che io avevo pagato per il rischio di quella operazione che non era legata ad uno o due anni, ma si limitava a quell'importo. Non mi hanno più cercato.
     
  3. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Ma per fare l'affittacamere ,si bello il concordato al 10%,ma non è più comodo fare gli affitti giornalieri come i b&b e le guest house?
    Così tu fisicamente puoi entrare in stanza.
    Non ha senso stipulare contratti d'affitto per fare l'affittacamere.
     
    A AZALEA piace questo elemento.
  4. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Cara Laura, le banche, come mi disse tanto tempo fa proprio un bancario, sono solo dei "negozi per i soldi" e, come tali, possono essere truffaldine o, meglio, al limite della truffa. Ti dico questo perchè bisogna non solo stare mooooolto attenti, quando si entra in tali "negozi", ma, come correttamente dice Gianco, bisogna contestare e contrattare all'orientale....
     
    A AZALEA piace questo elemento.
  5. angeloameglio

    angeloameglio Membro Attivo

    Per evitare il rischio del mancato rinnovo della fidejussione da parte del locatario, si può ricorrere alla fidejussione assicurativa che viene stipulata con durata pari a quella del contratto.
    Non sono molte le compagnie che coprono questa tipologia di rischio, ma qualcuna in Italia c'è.
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    ci sono anche polizze assicurative che coprono i rischi di un rapporto di affitto
     
  7. Laura.L

    Laura.L Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per le risposte.
    Facendo diverse ricerce su internet ho redatto un prospetto con quelle che richiedo siano le condizioni della fidejussione (blindatissima); lo consegnerò al potenziale inquilino che poi lo presenterà alla sua banca, io posso contrattare sino ad un certo punto con la banca perchè sarei il beneficiario. Purtroppo le banche hanno costi molto alti per le fidejussioni e Intesa San Paolo si proponeva come la più vantaggiosa per l'inquilino, e ci credo, è una garanzia un po' farlocca per il locatore! Nelle condizioni del loro prospetto è comunque contemplata la possibilità di modificare delle parti, staremo a vedere...

    Quanto all'ipotesi di costituire un affittacamere o un b&b, nel mio caso la situazione è improponibile, non intendo aprire una partita IVA, il condominio non lo consente e, abitando distante dall'appartamento sarebbe troppo complicato gestire la questione dei servizi (biancheria ecc..) e di somministrazione della colazione.

    Vi ringrazio nuovamente, questo forum è molto utile.

    Buona giornata!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina