• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Jazpit

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buonasera.
Proprio qualche giorno fa in paese c'è stato un fortissimo temporale e un fulmine è caduto molto vicino al nostro condominio, composto da due blocchi di appartamenti a schiera. Dopo la caduta del fulmine è immediatamente mancata la corrente elettrica negli appartamenti di uno dei blocchi ed anche la corrente condominiale è mancata. Sotto il diluvio, con le luci condominiali spente ed il cancello elettrico bloccato, siamo riusciti a far intervenire un tecnico dell'Enel che ha ripristinato la corrente negli appartamenti in cui era mancata e anche quella condominiale. Lo stesso tecnico ha constatato che una delle due pompe che riforniscono d'acqua gli appartamenti è andata fuori uso così come le antenne televisive. Oltre a questi danni comuni a tutte le famiglie, nel nostro appartamento e in quello dei nostri vicini confinanti il fulmine ha "bruciato" anche la scheda delle caldaie, lasciandoci senza acqua sanitaria. Nonostante tutto ciò sia avvenuto in un ponte festivo, il tecnico dell'assistenza è comunque intervenuto e ha sostituito le schede ed ha prodotto due fatture da 285€ l'una . Ora ci chiediamo: è possibile rifarsi sul fornitore dell'energia in casi di danni di tale portata? Come dovremmo procedere? Preciso che la caldaia ha un'età di 10 anni e non abbiamo alcuna polizza assicurativa
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho seri dubbi che siano coperti tali tipologie di danno specie se solo in 2 avete avuto conseguenze rispetto agli altri utenti in zona...ma la risposta certa la possono fornire solo loro.
 

casanostra

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Non credo proprio che il fornitore di energia sia responsabile anche dei temporali, il fulmine caduto potrebbe aver generato una extra tensione sulle linee elettriche e la mancanza di energia elettrica ne è la conseguenza per l'intervento dei sistemi di sicurezza.
Il forte campo magnetico generato dal fulmine potrebbe aver generato delle alte tensioni sui cavi che collegano il termostato ambiente alla caldaia provocando danni (è successo a me con caldaia spenta e disalimentata elettricamente), questo campo magnetico può interessare anche il cablaggio e la candeletta del sensore di fiamma, il circuito d'ingresso, sulla scheda, dovendo rivelare correnti debolissime dell'ordine dei uA (micro amper) è ad altissima impedenza (Mohm) e quindi particolarmente sensibile a correnti circolanti provocate dal campo magnetico.
Per quanto riguarda il prezzo della riparazione con fattura, per la sostituzione della scheda, è più che onesto.
 

Fift@

Membro Ordinario
Professionista
Senza polizza assicurativa dovete pagare di tasca vostra, al limite potete fare causa a Zeus per i fulmini. Almeno una assicurazione privata dovete farvela per la prossina volta costa 1000 euro a condominio o 100 euro a condomino
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Non credo proprio che il fornitore di energia sia responsabile anche dei temporali...

Potrebbe sorprendere ma invece si...o almeno così la pensano alcuni Giudici a partire da quelli "di Pace" ...financo agli "ermellini" della Corte di Cassazione

Cassazione sentenza n. 11193/2007

I fulmini sono imprevedibili...ma è assodato che esistono e chi fornisce energia (a quanto pare) dovrebbe mettere in atto tutte soluzioni per evitare chele conseguenze si trasmettano ai consumatori.

Pur nelle precondizioni che l'evento non causi danno solo ad uno...i Giudici si ritengono superiori ai tecnici.
Non condivido tale assunto che fa il paio con la rottura di una centralina/termostato caldaia...secondo i ns "beneamati" i componenti elettrici non sono soggetti ad usura si che la rottura è imputabile a cattiva progettazione e ricade sul locatore.

Non venderei mai un elettrodomestico ad un Giudice.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Forse i componenti elettrici non sono soggetti ad usura
Non esistono "componenti elettrici"...e se tu intendevi un IC (Circuito Integrato) un è una "miniaturizzazione" di più componenti elettronici.

Anche prendendo un componente "base" come un "condensatore" od un rèlè è scientifico che vi sia "usura" (=perdita delle caratteristiche di targa).
 

casanostra

Membro Assiduo
Proprietario Casa
In effetti siamo usciti un po dal seminato comunque i componenti elettrici li hanno nominati i benemeriti.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Chiedete a un buon elettricista e fatevi montare dei scaricatori a gas non vi danno la certezza ma funzionano bene e costano quanto i fusibili l'unica cosa importante è avere una presa di terra efficiente perché deve assorbire tutta la forza della corrente che arriva non voluta.
Fare un'assicurazione che ti costa 100 €uro beh! devi essere sfortunato che questo capiti ogni due anni altrimenti superati i due anni vai a risparmiare.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto