1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. christiansem

    christiansem Nuovo Iscritto

    Professionista
    Buonasera
    sono Christian di Roma. Devo redigere un DOCFA, ma ho molti dubbi, e spero tra voi ci sia qualcuno disposto ad indicarmi la direzione giusta!

    Due coniugi hanno comprato in un condominio due unità immobiliari contigue (la moglie prima del matrimonio, e il marito dopo ed in separazione dei beni).
    Ciascuno risulta unico proprietario della rispettiva unità e ha la residenza nell'interno di sua proprietà.

    Per poter usufruire di agevolazione in termini di IMU, il marito intende procedere alla fusione ai soli fini fiscali della sua unità con quella della moglie.​

    Domande
    :
    1. Devo eseguire 2 elaborati? (uno per ogni proprietà, e aggiungere su di essi a linea tratteggiata, rispettivamente, le u.i.u. per cui si richiede la fusione)
    2. Le due unità devono essere comunicanti attraverso una porta da aprire su un tramezzo in comune?
    3. Nel caso in cui si rendano comunicanti, si possono comunque mantenere le due unità separate al catasto e richiedere comunque l'agevolazione IMU? (cioè possono coesistere due cucine ?)
    4. Bisogna allegare gli elaborati grafici precedenti (per avere lo storico)?
    Grazie in anticipo!
    saluti
    C.
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Si, devi presentare due distinte docfa con le rispettive intestazioni e con la planimetria dell'intero immobile, ma con l'altra parte tratteggiata. Non devi chiedere la fusione.
    Ovviamente i due immobili devono essere uniti. Conseguentemente la pratica va completata con la presentazione di una CIA al comune.
    Le due unità vanno dichiarate: porzione di unità immobiliare urbana di fatto unita al mappale x e l'altra con il mappale y. Non c'è legge che vieti di avere due cucine e/o 4 bagni.
    No!
     
    A christiansem piace questo elemento.
  3. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Potrebbero esserti utili i seguenti documenti.
    par. 4.3 dell'allegato tecnico
    Archivio consulenze
     

    Files Allegati:

    A christiansem piace questo elemento.
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I due appartamenti risultano comunque appartenenti a due diversi proprietari: la vedo dura riuscire ad ottenere esenzione IMU per entrambi....
    prima di avviare qualsiasi pratica io telefonerei all'ufficio tributi del comune e, esponendo i fatti, chiederei una delucidazione.....
     
    A christiansem piace questo elemento.
  5. christiansem

    christiansem Nuovo Iscritto

    Professionista
    Grazie per le risposte!
     
  6. christiansem

    christiansem Nuovo Iscritto

    Professionista
    Grazie per la risposta!
     
  7. christiansem

    christiansem Nuovo Iscritto

    Professionista
    Grazie per la risposta!
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Sebbene formato da due porzioni di U.I.U. è per sempre prima casa. Pertanto deve godere delle agevolazioni ad essa riservate.
     
  9. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perché entrambi gli appartamenti (seppur collegati da una porta) possano godere di agevolazione devono appartenere ad un unico sub, altrimenti ne rimangono due distinti e il comune, per uno dei due, chiederà il pagamento dell'IMU...
     
    A christiansem piace questo elemento.
  10. christiansem

    christiansem Nuovo Iscritto

    Professionista
    Per la dichiarazione di variazione catastale con causale “dichiarazione di porzione u.i.u.” avevo già letto la procedura, ma negli allegati si fa riferimento alla comunione di beni nell'acquisto della seconda proprietà. E' imprescindibile? (l'acquisto in questo caso, è stato fatto in separazione dei beni)
    Loro non hanno aperto, e non hanno intenzione di aprire una porta nel muro comune per rendere le unità comunicanti.
    Se leggete qui il primo caso è proprio quello in questione: http://www.ediltecnico.it/6172/casi-pratici-IMU-le-risposte-del-ministero-delle-finanze/
     
  11. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Forse ti è sfuggito il link che avevo postato nel messaggio : allego qui il link al servizio consulenza enti locali della valle d'aosta, che mi pare faccia al caso tuo. @christiansem


    Archivio consulenze

    Anticipo però la conclusione:
    il contribuente non può applicare le agevolazioni per più di una unità immobiliare, a meno che non abbia preventivamente proceduto al loro accatastamento unitario.

    Presumo che non aprendo una porta di comunicazione tra i due immobili non possa essere operata la fusione.
    Solo con la fusione ai fini fiscali potrà invece attribuire al complesso dei due u.i. le agevolazioni previste.
     
    A christiansem piace questo elemento.
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La condizione "sine qua non" è che le due porzione di unità immobiliare urbana vengano dichiarate di fatto unite e che le planimetrie indichino la porzione dichiarata in linea continua e l'altra tratteggiata.
     
  13. christiansem

    christiansem Nuovo Iscritto

    Professionista
    Sono due proprietari distinti, due interni distinti, sono marito e moglie, e ognuno ha la residenza nell'interno di sua proprietà. Il punto è la definizione di nucleo familiare che fa scattare come seconda casa una delle due, e il conseguente pagamento IMU.
     
  14. christiansem

    christiansem Nuovo Iscritto

    Professionista
    Quindi si procede prima alla dichiarazione di variazione, e poi alla fusione ai fini fiscali? Altrimenti scatta l'IMU per seconda casa?
     
  15. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Direi che per non pagare una delle due come seconda casa, se ho capito l'iter, occorre chiedere l'apertura di una comunicazione tra i due alloggi, poi fare la pratica di unione ai fini fiscali. Alla fine tutti e due chiedono la residenza nella unica u.i. unita di fatto.
     
    A Gianco piace questo elemento.
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Confermo il post #12
     
  17. christiansem

    christiansem Nuovo Iscritto

    Professionista
    Scusate la voglia di chiarezza, ricapitolo:

    due coniugi hanno comprato in un condominio due unità immobiliari contigue (la moglie prima del matrimonio, e il marito dopo ed in separazione dei beni).
    Ciascuno risulta unico proprietario della rispettiva unità e ha la residenza nell'interno di sua proprietà.

    Il marito ha ristrutturato la sua unità dichiarandoli formalmente secondo le leggi, e ha fatto redigere la DOCFA relativa.

    NB: il marito ORA ha intenzione di aprire una porta e rendere comunicanti le uiu.

    Per evitare di pagare IMU per il suo interno (sic rebus stantibus per il comune quella NON risulta abitazione principale) il marito intende procedere alla fusione ai soli fini fiscali della sua unità con quella della moglie.

    E' giusto l'iter che riporto qui di seguito?
    1. presento la CIA per l'apertura della porta di comunicazione tra le due uiu;
    2. redigo due DOCFA (uno per l'interno X di Pinco e uno per l'interno Y di Pallino e disegnando in continua l'uiu in oggetto e in tratteggiata l'altra) - quadro B con causale di presentazione "5-altre" - "dichiarazione di porzione di uiu".
    Grazie ancora, a chi ha intenzione di rispondere!
    C.
     
  18. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sostanzialmente si:
    formalmente , seguendo la indicazione della circolare forse è bene precisare.
    1) Presenti una CIL o DIA (questo te lo possono precisare in comune, anche in funzione del lavoro necessario: se tocchi strutture portanti... ecc)

    2) redigi due DOCFA di variazione distinte (uno per l'interno X di Pinco e uno per l'interno Y di Pallino e disegnando in continua l'uiu in oggetto e in tratteggiata l'altra) - quadro B con causale di presentazione "5-altre" - "dichiarazione di porzione di uiu".
    - ai fini del classamento ad entrambe i beni è attribuita la categoria e classe considerando le caratteristiche del la u.i. nel suo complesso , mentre la rendita di competenza viene associata a ciascuna di dette porzioni, in ragione della consistenza
    - nel riquadro "Note relative al documento" è posta la dizione "Porzione di u.i.i. unita di fatto con quella di Fg xxx Part. yyy Sub. zzz. Rendita attribuita alla porzione di u.i.u. ai fini fiscali"
    -....., un tratteggio a linea e punto è riportato nelle planimetrie per meglio distinguere e delimitare ciascuna delle parti da associare alla ditta avente diritto

    L'Uff. del Catasto provvederà mediante applicazione interna, ad inserire come annotazione relativa alle u.i.u. la citata dizione, per ogni porzione di immobile iscritta autonomamente in atti.
     
    A christiansem piace questo elemento.
  19. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    p.s.: tieni presente che non sono un addetto ai lavori: ho solo copiato le istruzioni della circolare, che conosco per avere ben 3 casi simili (trattati purtroppo dagli addetti ai lavori in tre modi diversi non conformi alla circolare!!!).
     
    A christiansem piace questo elemento.
  20. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Io parlo per cognizione di causa.
     
    A christiansem piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina