• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tam

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve,
ho acquistato una casa, con giardino. Molti anni fa, i precedenti proprietari, i miei e quelli della villetta accostata alla mia, hanno deciso di costruire un garage doppio, tra i due giardini. Dunque, metà del mio garage fa da confine e da muro nel giardino del vicino. Qui ho un dubbio: sulla parte del mio muro di garage, all'interno della sua proprietà, il vicino ha fatto le tracce per l'acqua ed elettricità e ci ha montato un lavandino. Poi, tra un paio di anni ha intenzione di chiudere il pz del giardino con i vetri, tipo serra invernale, ovviamente appoggiandosi al muro che è il mio garage e sul quale c'è l'unica finestra del mio garage. Ora vorrei capire una cosa: il muro del mio garage, che fa da confine, dalla sua parte è sempre mio o è suo? e di conseguenza lui può fare come vuole ( tipo fare le tracce ecc). Inoltre, può costruire la serra, cioè chiudere tutto..inglobando il muro del mio garage? Grazie mille
 

Allegati

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ora vorrei capire una cosa: il muro del mio garage, che fa da confine, dalla sua parte è sempre mio o è suo?
Da come appare per la descrizione fatta il muro è comune.
La certezza si può avere solo verificando i documenti in loco.

Ne consegue che può certamente installare tubi o lavandini.

Sulla questione "futura chiusura" dovrà ottenere i relativi permessi dal Comune.
Non ho capito se la tua finestra "affacci" sulla proprietà del vicino.
Se venisse "coinvolta" dalla futura chiusura dovrà ottenere il tuo permesso.
 

Tam

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
grazie..dalla planimetria si capisce se é comune?la mia é la parte in rosso,la sua in blu..altrimenti quali doc dovrei visionare,chiedere al catasto esattamente?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Se venisse "coinvolta" dalla futura chiusura dovrà ottenere il tuo permesso.
Certo ci sarebbe da chiedersi a che titolo lui abbia una finestra che prospetta sul fondo del vicino.....
Sono più propenso a credere si tratti di una luce, che il vicino potrebbe chiudere nel momento in cui decidesse di costruire in aderenza, come già ha fatto il nostro postante.

Poi non mi è chiara una cosa: parla di garage doppio costruito dai precedenti proprietari dei due lotti; mi immaginavo che il vicino avesse sul confine il restante garage e non un giardino.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Ora vorrei capire una cosa: il muro del mio garage, che fa da confine, dalla sua parte è sempre mio o è suo?
se il muro è stato costruito in modo che la linea di confine passa all'interno del suo spessore il muro è comune. Se la linea di confine coincide con la superficie esterna del muro il proprietario del muro è colui che si trova lo spessore tutto all'interno della sua proprietà. Bisogna vedere quali documenti compilati al momento della costruzione del muro sono ancora disponibili. Ricorre alle planimetrie catastali è inutile perché se queste sono in scala 1:200 significa che 1 mm del disegno sono 200 mm (cioè 20 cm) della realtà. Se il muro fosse spesso 25 cm non si vedrebbe dove il muro è posizionato rispetto alla linea di confine
può costruire la serra, cioè chiudere tutto..inglobando il muro del mio garage?
se il regolamento edilizio comunale lo consente non ci sono impedimenti di carattere codicistico civile.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
grazie..dalla planimetria si capisce se é comune?la mia é la parte in rosso,la sua in blu..altrimenti quali doc dovrei visionare,chiedere al catasto esattamente?
La planimetria che hai allegato non è d'aiuto... mi par di intuire quale sia il garage doppio e la disposizione rispetto ai lotti giardino ma non dove si trovi finestra o ipotesi di chiusura a mo di veranda.

Magari con delle foto si capirebbe la seconda parte...quanto alla proprietà del muro serve documentazione più precisa.

Per le opere già fatte tu hai comprato con la classica formula "visto e piaciuto" inclusiva di tutte le servitù apparenti.
Se il precedente proprietario aveva concesso determinate "libertà" al vicino nulla puoi contestare.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Dunque, metà del mio garage fa da confine e da muro nel giardino del vicino. Qui ho un dubbio: sulla parte del mio muro di garage, all'interno della sua proprietà, il vicino ha fatto le tracce per l'acqua ed elettricità e ci ha montato un lavandino. Poi, tra un paio di anni ha intenzione di chiudere il pz del giardino con i vetri, tipo serra invernale, ovviamente appoggiandosi al muro che è il mio garage e sul quale c'è l'unica finestra del mio garage.
E' difficile oggi stabilire di chi siano le murature. Probabilmente i due garage sono stati realizzati di comune accordo fra i proprietari confinanti, per cui si suppone, salvo prova contraria, che le murature, di proprietà comuni, siano state realizzate a cavallo del confine.
Il tuo vicino non poteva realizzare alcun impianto idrico o fognari, né addossato al muro di confine, né incassato. Difatti la legge ne prevede la distanza minima a m 1,00 dal confine, salvo accordo fra le parti.
La finestra non credo sia tale, ma una luce realizzata nella parte alta del muro di confine che dovrebbe rispettare certe condizioni previste dalla legge e che molto probabilmente non rispetti.
Infine, il tuo vicino non può realizzare la serra perché unendo il tuo garage con il suo fabbricato realizza un volume inammissibile.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
P
Infine, il tuo vicino non può realizzare la serra perché unendo il tuo garage con il suo fabbricato realizza un volume inammissibile.
Perché inammissibile?
Se sussistono le condizioni ottiene il permesso.

Occhio che con il pretesto risparmio energetico tante cose vengono ammesse.
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
è molto difficile stabilire così su due piedi di chi sia la proprietà del muro perché la metà del muro potrebbe non essere precisamente a cavallo tra i due confini...
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Perché inammissibile?
Se sussistono le condizioni ottiene il permesso.
L'intercapedine fra il garage ed il fabbricato una volta coperta e chiusa sui tre lati presenta una sola parete libera o chiusa con una vetrata a nord-est il cui fronte è inferiore ad 1/4 del suo perimetro. Pertanto, secondo i regolamenti edilizi a me noti, viene computata come volume edificato. E se esistesse una finestra dal fabbricato verso il garage non potrebbe essere coperta e chiusa in una "veranda".
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
è molto difficile stabilire così su due piedi di chi sia la proprietà del muro perché la metà del muro potrebbe non essere precisamente a cavallo tra i due confini...
Gli attuali proprietari dovrebbero avere acquistato l'immobile nello stato in cui si trova. Pertanto, non potrebbero contestare niente. Inoltre una contestazione di 10 cm, metà muro è pressoché impossibile dimostrarla. Solamente una planimetria con misure lineari indicate nel grafico e sottoscritta fra le parti potrebbe essere una prova per avanzare una verifica. Oserei dire che fra le prove necessarie per suffragare la tesi occorrerebbe verificare se la recinzione è stata realizzata dai proprietari confinanti, alla loro presenza e se il costo sia stato sopportato da entrambi. Ci sarebbero anche altri elementi che sarebbe troppo lungo esaminare.
 

Tam

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie a tutti, proverò a verificare se si trova qualche ulteriore documento dei lavori fatti all'epoca.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Non credo sia possibile vista la distanza del fabbricato dal confine.
Non dirmi che in Sardegna avete regole diverse per le costruzioni a confine... ???!!!

Ti faccio notare che esiste già una costruzione "sul confine" e , se esistono altri presupposti, il confinante può costruire in aderenza se non utilizzando lo stesso muro.
 
Ultima modifica:

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non dirmi che in Sardegna avete regole diverse per le costruzioni a confine... ???!!!
Non vorrei che quelle in uso nel "continente" fossero diverse. Il codice civile prevede una distanza minima dai confini laterali di m 1,50, salvo regolamenti locali che generalmente sono di m 5,00 e nelle aree agricole m 10.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Vorrei risposte su usufrutto
Mi sono iscritta per aver aiuti su una situazione di minore disabile e immissioni di fumi
Alto