1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dario22

    dario22 Membro Attivo

    Il nostro vicino intende costruire un garage alto 2,5 metri, proprio sulla linea di confine.
    In pratica una parete sul confine sarebbe alta 2,5 metri.
    Lo fa tutta a sue spese ovviamente, ma mi chiedevo se può farlo.
    E' a norma di legge ??
    grazie
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Art 877 Il vicino, senza chiedere la comunione del muro posto sul confine, può costruire sul confine stesso in aderenza ma senza appoggiare la sua fabbrica a quella preesistente.
     
  3. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Alcuni Comuni permettono di costruire immobili o a distanza regolamentare solitamente 5 mt di distanza ed altezza variabile in base alla zona urbanistica per gli immobili residenziali e 3mt per i bassi fabbricati pertinenziali (cantine o garages) di norma con altezze fisse uguali in tutto il territorio comunale. C'è ed esiste la possibilità anche di edificare sia l'immobile residenziale che quello pertinenziale a confine a patto che il richiedente depositi in Comune oltre ai disegni l'assenso dei confinanti alla costruzione in aderenza ai confini (da verificare sui PRG ma i Comuni tendono a dare questa possibilità).
    Ovviamente tu come confinante devi firmare l'assenso altrimenti il tutto il discorso fatto vien meno, e per forza si deve costruire a distanza regolamentare. Saluti.
     
  4. dario22

    dario22 Membro Attivo

    quindi:
    se io NON voglio (non firmo) e lui non può costruire nulla.
    Giusto ?
     
  5. dario22

    dario22 Membro Attivo

    per la precisione, non è proprio sulla linea di confine.
    Il nostro confine è delimitato da un muro alto 1 mt.
    Lui dal suo lato vuole erigere un'altra parete alta 2,5 mt (appoggiata al muro di confine),
    e fare il suo garage.
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si se tu non vuoi non può farlo e deve attenersi alle distanze come da PRG comunale.
     
  7. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Potrebbe erigere il garage fin sul confine, senza il consenso del vicino, solo se il garage fosse completamente interrato...Saluti.
     
  8. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Occorre verificare cosa dicono le norme urbanistiche del Comune, tieni presente che è vezzo di molti tecnici sostenere che accessori di altezza inferiore ai tre metri non fanno distanza tra edifici. Se la parete del box del vicino è a distanza inferiore di m 10 da una parete finestrata del tuo edificio non può essere costruito (D.M.1444/68), è una norma nazionale che non può essere derogata.
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certamente se è un garage e quindi costituisce un volume deve staccarsi dal confine come prevedono le norme del puc. Mentre può attaccarsi al confine se risulta addossato al fabbricato adiacente. In questo caso, all'interno del suo lotto, o rispetta la distanza dal fabbricato principale o realizza una continuità con la costruzione di un pergolato.
     
  10. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Cosa vuol dire che il nostro confine è delimitato da un muro alto 1 m? che la mezzeria del muro coincide con il confine? Se così fosse, se costruisce in aderenza al muro non può farlo perché non è sul confine.
     
  11. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Quindi in pratica il vicino ha 2 soluzioni in questo caso:
    a) O costruisce ha distanza regolamentare il garage (rispettando le altezze, le distanze previste dal PRG di quel Comune)
    b) o può arrivare a confine se interrato...(di solito i Comuni fissano anche delle altezze massime di eventuali riporti di terra dal piano di campagna) da noi le altezze variano dai 90 ai 100 cm di riporto.
    Non mi sembra ci siano altre alternative.
     
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il proprietario, per evitare problemi relativa alla muratura esistente, può decidere di realizzare il nuovo muro a ridosso di quello esistente. Quest'ultimo potrebbe essere inadeguato ed essendo in comunione potrebbe richiedere del nulla osta per poter intervenire sullo stesso. Il nuovo che sarà costruito a carico del proprietario confinante sarà realizzato come meglio crede, senza danneggiare il vicino.
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Io infatti ho costruito il garage in aderenza al muro confinante, anche se in comunione, (ho lasciato perdere). Ha fatto tutto il tecnico, ciò vuol dire che nel mio Comune si può fare.
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il garage essendo un volume deve seguire una regola. Viceversa se parliamo di una tettoia per riparare la macchina, non essendo un volume, non dovrebbe dare alcun problema. E' comunque bene interpellare l'ufficio tecnico comunale.
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Da voi in Sardegna i Comuni permettono la realizzazione di superfici in franchigia per le pertinenze?? Ad esempio da noi in alcuni Comuni permettono di realizzare garages con superfici di 30 mq (in franchigia) ed altezza di 2,80 mt senza dover richiedere oneri urbanistici; e cantine di 20 mq stesse altezze dei garages, funziona così anche li??
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    No, dove opero, nel circondario di Cagliari i volumi devono rientrare nel volume massimo edificabile. Mentre le tettoie sono ammesse senza particolari problemi.
    A proposito di regole particolari, fino a 35, 40 anni fa a Quartu nelle zone di completamento era possibile computare la superficie del lotto fina ad asse strada, ovvero la tutta la proprietà acquistata, per cui il volume cresceva abbondantemente. Esisteva un'altra particolarità: un decimo del volume espresso in mq da destinare a parcheggio poteva essere ricavato al piano terra e la volumetria relativa veniva concessa in eccedenza. Ovviamente gli spazi a parcheggio venivano immediatamente destinati a locali commerciali, con grande soddisfazione per i proprietari e la cecità degli amministratori.
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Da noi è diverso, viene considerata si la superficie del intero fondo (quello catastale che arriva sull'asse strada) però quello che destini a parcheggio con gli standard urbanistici non puoi assolutamente mutarlo in altro. Mi è capitato un sola volta di ridurlo poichè il Comune all'opposto aveva esagerato sugli standard (per un lotto specifico) ma i posti che rimanevano (si trattava di un complesso di 4 villette unifamiliari) avevano, nonostante la riduzione, più di 20 posti auto disponibili...ben oltre le esigenze del lotto. Però come insegni tu se vuoi realizzare a volte ti devi piegare alle imposizioni che ti arrivano dai Comuni anche se paiono un pò assurde.
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Avevo ancora i mq. sufficienti per ampliare il volume necessario per il garage.
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Quanto è grande ora??
     
  20. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    48 mq. compreso il secondo posto auto aperto su due lati, tutto quanto coperto con travi legno, lastre (? non ricordo il termine giusto) sempre legno, isolante e portoghesi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina