1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nipo78

    nipo78 Nuovo Iscritto

    Salve! Vorrei porvi un quesito. Il mio condominio è costituito da 22 unità immobiliari , di nuova costruzione , consegnato a settembre 2010. Abbiamo un impianto di riscaldamento centralizzato collaudato a giugno 2010. Nel mese di ottobre 2011 è stato sostituito il servomotore per la valvola miscelatrice dell'impianto di riscaldamento. Il lavoro è stato eseguito dalla ditta che ha realizzato l'impianto e che detiene attualmente il contratto di manutenzione dello stesso. Ci è stato addebitata la spesa della valvola nuova più la manodopera. La mia domanda è questa: La ditta che ha realizzato l'impianto , per legge , doveva darci una garanzia di 2 anni ? Ci possiamo rivalere in qualche modo? Spero di ricevere qualche buon suggerimento.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Di solito la durata di garanzia è di due anni. La garanzia decorre dalla data di prima prova di funzionamento quale risulta dal verbale redatto dal centro di assistenza, e comunque "non oltre un anno dalla data di fornitura alla ditta acquirente". Consiglio di contattare il produttore con raccomandata A/R per sapere cosa vi spetta riguardo al contratto di garanzia. Secondo la legge anche il venditore è tenuto a offrire la garanzia del bene venduto. La garanzia di solito non si estende in nessun caso al rimborso spese di smontaggio, di montaggio o trasporto.
     
    A nipo78 piace questo elemento.
  3. nipo78

    nipo78 Nuovo Iscritto

    Grazie per il consiglio!
     
  4. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    la garanzia deve essere fornita dalla ditta che ha eseguito il lavoro,poi la stessa dovra rifarsi sul fornitore. vedi
    direttiva.Direttiva 99/44/CE [adozione: codecisione COD/1996/0161]
     
    A nipo78 piace questo elemento.
  5. nipo78

    nipo78 Nuovo Iscritto

    La ditta si è giustificata dicendo che per il pezzo sostituito la garanzia di 1 anno era scaduta (da pochi mesi).E' verosimile che la garanzia su un pezzo elettronico, è solo di 1 anno?
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    ma non avete alcun documento per poter contraddire?
    poi si è giustificata la ditta produttrice o quella che ha eseguito i lavori?
     
  7. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    quello che dice la ditta non e' un vostro problema. la legge dice il contrario. saranno loro a doversi attivare presso il fornitore (questo per la ditta che ha esegiuto i lavori). chiamare l'amministratore e diffidarlo dal pagare la fattura.vedi ultima sentenza contro la apple per la stessa cosa.
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    è invece un problema, poichè a monte ci può essere un benissimo vizio di costruzione del pezzo e di questo è responsabile la ditta costruttrice, la quale garantisce i pezzi costruiti e venduti dai due ai cinque anni.

    se tu compri un telefonino e non funziona chi è responsabile il venditore o il costruttore?
     
  9. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Concordo.

    Se compro un telefonino o un elettrodomestico che non funzionano o presentano vizi o difetti mi rivolgo a chi me li ha venduti. E' diritto del consumatore ottenere alternativamente (a seconda dei casi):
    - riparazione del guasto
    - sostituzione
    - riduzione del prezzo
     
  10. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    il venditore lo rimanda sempre indietro alla ditta produttrice che a seconda del guasto lo ripara o lo sostituisce. il venditore non ha nessuna responsabilità.
     
  11. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questo è quanto ci dicono certi negozianti quando torniamo da loro con un prodotto difettoso o guasto.
    In realtà il consumatore ha un rapporto diretto con il venditore, che a sua volta potrà rivalersi sul produttore. I negozianti seri provvedono anche alla sostituzione immediata in caso di prodotto inutilizzabile.

    GARANZIA SUI PRODOTTI: L'ANTITRUST INDAGA SUI GRANDI DISTRIBUTORI DELL'ELETTRONICA
     
  12. nipo78

    nipo78 Nuovo Iscritto

    Si è giustificata così la ditta che ha eseguito il lavoro.
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    quindi se la caldaia non funzionava perchè aveva dei difetti di fabbricazione e non un singolo pezzo, doveva essere sostituita dall'esecutore dei lavori per favorire il cliente e per essere "serio"!!!
     
  14. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    il rapporto commerciale con chi esiste? venditore oppure costruttore? pertanto sara' il venditore a doversi rivalere verso il costruttore.facciamola piu' corta: hai pagato il venditore oppure il costruttore. la risposta
    e' semplice.
     
  15. nipo78

    nipo78 Nuovo Iscritto

    L'appartamento l'ho comprato dal costruttore , che ha dato in appalto a una ditta termotecnica larealizzazione di tutti gli impianti termici delle unità del condominio e relativa centrale
    termica. A questo punto chi ha le responsabilità?
     
  16. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    chi ha realizzato l'impianto.se poi fanno le orecchie da mercante (visto che hanno la manutenzione della stessa)
    le revocate la conduzione e manutenzione del'impianto.comunque l'amministratore dovrebbe provvedere alla rivalsa.sempre se le date mandato.
     
  17. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    ripeto allora quanto scritto nel post del 15-01-2012:
    la garanzia decorre dalla data di prima prova di funzionamento quale risulta dal verbale redatto dal centro di assistenza, e comunque "non oltre un anno dalla data di fornitura alla ditta acquirente".
    quindi è probabile che la prima prova di funzionamento sia stata effettuata passato un anno dall'acquisto, ed ecco perchè il non riconoscimento da parte del produttore della garanzia.
    a parer mio la responsabilità sarebbe del costruttore.
     
  18. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    se fosse come dici,se la ditta che ha fatto il montaggio avesse tenuto ferma l'apparecchiatura, oltre 2 anni poi esegue il lavoro,e dopo un mese si rompe chi paga?il condominio? oppure la ditta?
     
  19. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    il condominio dovrebbe rivalersi sul costruttore, se è lui l'acqirente.
    in seconda ipotesi la ditta che ha eseguito i lavori, se acquirente.
     
  20. nipo78

    nipo78 Nuovo Iscritto

    E quello che penso anch'io! Ma dove è scritto che la ditta dell'impianto deve rilasciare una garanzia oltre i termini della garanzia che rilascia la ditta costruttrice del pezzo danneggiato? nel nostro caso il pezzo è di fabbricazione siemens.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina