1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. vins78ing

    vins78ing Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti, vorrei raccontarvi la situazione che mi è capitata. Sto cercando di mettere in affitto una casa ed oggi avevo appuntamento con i potenziali inquilini in agenzia immobiliare. Prima di arrivare dall'appuntamento sono stato chiamato da una persona che conosce il potenziale inquilino, e mi ha raccontato delle difficoltà lavorative di quest'ultimo, cosa che si è rivelato il contrario dettomi dall'agenzia. A questo punto mi sono recato dall'appuntamento ed ho scoperto che l'informazione era vera ed il potenziale inquilino mi dice che, pur non lavorando momentaneamente, avrebbe aperto un'attività a breve; i soldi dell'affitto, li avrebbero garantiti,al momento, i figli in quanto dipendenti a contratto a tempo indeterminato. Così ho chiesto di vedere le loro buste paga e la somma dei loro due stipendi non arrivava a 1000 euro mese. Pertanto, benché fossero brave persone, non me la sono sentita di affittargli casa. Questo ha suscitato offesa da parte di questa persona e l'ira dell'agenzia che continuava a rassicurarmi sulla sicurezza che mi sarebbe stato pagato l'affitto. Ora resto col dubbio perché, anche se non me la sentivo di affittare casa, è pur vero che siamo in un periodo in cui è difficile affittare cass
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Sai, è difficile dare consigli anche perchè, se curiosi un po' qua e là nel forum, vedi che tanti di noi le loro bidonate se le sono prese. Secondo me, per le esperienze avute sinora, hai fatto bene. Oltre all'affitto immagino ci fossero anche delle spese condominiali, poi il riscaldamento, le utenze... Le spese condominiali sono alle stelle, il riscaldamento pure... Come possono far fronte a tutto se le entrate non ci sono? Una volta uno mi ha detto: sa, io non posso dimostrarle che ho reddito, lavoro in nero. Magari guadagnava anche molto, che ne so, però se poi non paga e lo vuoi mandar via non sai a cosa attaccarti. Figura nullatenente punto e basta.
    Mi dispiace passare per cattiva ma mi sono anche stufata delle persone che appaiono così perbene, che promettono di tutto e che poi non pagano affitto, riscaldamento, condominio... Però hanno cellulari, tablets, i-pad, i-pod ecc.
     
    A rita dedè, quiproquo e Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    potevi chiedere all'agenzia di fare da fidejussore o in alternativa di sottoscrivere una polizza assicurativa che coprisse sia il mancato pagamento dell'affitto (compreso di spese condominiali) e sia i danneggiamenti arrecati all'immobile.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  4. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Che l'agenzia si faccia garante mi sembra improbabile...quasi altrettanto per l'assicurazione...che a fronte di un "protetto" poco proteggibile se ne starà allegramente o mestamente alla larga...
    Un pò come le banche che non prestano soldi a chi...non ne ha...
    Oggi anche le Società assicurative si parano i fondelli facendo sottoscrivere moduli pieni di...franchigie...o esclusioni totali...
    E poi quanto costerebbe??? qpq.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :confuso::shock:questa è la situazione che ci troviamo, ad avere degli immobili a mettere a reddito, gli inconvenienti sono dietro e davanti alla porta, se lo affitti rischi di aprire una morosità, se lo lasci vuoto rischi che il comune con le tasse e il governo con il resto te lo portano via, cosa FARE?????? ha te la scelta
     
    A rita dedè e Elisabetta48 piace questo messaggio.
  6. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Caro amico io mi trovo a vivere nella doppia veste di locatario (da sempre fino alla prossima dipartita da questo mondo sempre più "babilonesco e quindi incomprensibile...) e di piccolo locatore...
    Tu chiedi cosa fare e lo chiedi evidentemente al locatore e non all'inquilino. Come locatore rispondo che la stragrande maggioranza
    degli inquilini paga regolarmente e onora il contratto...purtroppo non abbiamo i numeri per poter fissare il dato matematico "nobile" che è quello della percentuale. La categoria a cui tu appartieni dovrebbe avere tutto l'interesse a ricercare QUEL DATO nelle pieghe degli archivi ISTAT e poi renderlo visibile nei propri uffici e nelle proprie comunicazioni professionali. Se la mia proiezione,derivante dal mio corposo vissuto, è sufficientemente esatta la locazione può continuare ad avere una "oculata" preferenza. Altrimenti lo metti in vendita ad un prezzo allettante. La vendita può essere preferibile anche per chi, come me, con un solo alloggio, patisce la gestione dal punto di vista fiscale e
    "condominiale" tanto che ho consentito a mio genero e mia figlia di vendere un alloggetto ad un prezzo decisamente più basso...E ora ne sono molto contenti. Anch'io quando l'attuale inquilino se ne andrà o smetterà di pagare il canone...lo metterò subito in vendita, nonostante
    l'ubicazione e la pezzatura lo rendano molto appetibile. Forse il problema ce l'hanno maggiormente i multi proprietari come...il nostro caro Fradjacono che vedrai si farà sentire alla sua maniera. Ma chi meglio di te può darsi la risposta??? quiproquo.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Per avere i numeri di chi non paga i cononi, basta vedere gli sfratti per morosità, e le lungaggine per renderli esecutivi, ti passa la voglio di essere locatore, e considerato un sfruttatore
     
  8. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'unica volta in cui nonostante le garanzie, come nel tuo caso, non fossero sufficenti mi è capitato di fidarmi di quanto assicuratomi dall'agenzia (la quale praticamente mi ha detto che erano amici personali di cui potevo fidarmi ASSOLUTAMENTE) ...beh è da più di un anno che ho in corso lo sfratto per morosità e ancora non ne vedo la fine (affitti non pagati da Gennaio 2014, in pratica dopo 6 mesi dall'inizio del contratto, e spese mai pagate).
    Contattata l'agenzia la loro risposta era stata: strano, SEMBRAVANO brave persone.

    Come vedi il limite tra ASSOLUTAMENTE a SEMBRAVANO per loro è alquanto sottile.

    Fai come ti senti e non rendere conto a nessuno, se sbagli i soldi ce li rimetti tu, non loro.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  9. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A me dispiace generalizzare e additare il DNA maligno che si annida nelle due Attività (Intermediari Imm. e Avvocati)...entrambe hanno un principio in comune: Auotflagellazione corporale... Nel primo caso: piuttosto di dirti che l'eventuale inquilino non è completamente sicuro..."mi mangio la lingua"...Nel secondo caso: piuttosto di dirti che potresti anche avere torto..."mi mangio la lingua". Con una grande differenza: nel primo caso vi è una via di fuga, mancando l'obbligatorietà....Nel secondo caso non hai scampo...appena lo contatti
    sei avvolto da: o così o colà...o mangi 'sta minestra o...ecc.... Ad @adimecasa dico che non è sufficiente il totale degli sfratti se non è rapportato al numero di contratti, essendo l'unico modo che ci permetterebbe lo scostamento statisco annuale. Ripeto ci manca il
    percento. quiproquo.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la percentuale la vedi ogni volta che frequenti i tribunali, ed assisti a qualche tentata mediazione contrattuale e vedi che ti passa la voglia di locare, tanto per locare
     
  11. vins78ing

    vins78ing Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Innanzitutto, ringrazio tutti che mi avete risposto; la cosa che mi rincuora (purtroppo) è che non sono il solo in questa situazione.
    Almeno avrò come rifermento la vostra esperienza.
    La cosa che ora mi chiedo è, se abbasso il canone mensile, potrei riuscire ad attirare persone con una stabilità economica?
    Vi spiego
    La casa l'avevo in affitto a 600 €/mese (7200 €/anno) e, l'ultimo anno, ho pagato tra IRPEF e IMU circa 5200 €. Con i 2000 € rimasti ho sistemarla (rimettendoci un po di più)
    Se la mettessi in affitto a 550€/mese (7200 €/anno) mi resterebbero, togliendo la stessa IRPEF e IMU, poco più di 1400 €.
    Dovendo pagarci eventuale manutenzione improvvisa o altre spese non mi rimarrebbe più nulla o andrei in negativo.
    Cosa mi conviene fare?
    Tenere la casa sfitta, in attesa di un potenziale inquilino a cui chiedere 600 €/mese, e quindi rischiare di pagarci le 2200 e di IMU nel 2015?
    Oppure decidere di attirare potenziali inquilini con un canone mensile più basso?
    Qual'è stata la vostra esperienza?
     
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sicuro?
    Se il reddito da fabbricati diminuisce, non puoi togliere la stessa IRPEF.
     
  13. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io non sono mai stato in un'aula di tribunale...ma sono aggiornatissimo leggendo qua e là, ivi compreso PROPIT...e più di una volta sono intervenuto sull'annosa questione...comunque hai ragione da vendere. E' strano che nessuno dei cervelloni presenti su propit si degni di riempire il vuoto statistico...si vede che non gli interessa...affeccendati come sono a controllare quante MAIUSCOLE
    sono state usate indebitamente e/o non conforme a un disciplinare perorato anche da nobili animali selvaggi...Mi toglierò lo sfizio di interpellare l'ADE e poi riporterò il risultato, ammesso che mi risponda. Ti risaluto. qpq.
     
  14. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La cosa migliore e meno indolore che tu possa fare è il contratto concordato e agevolato con durata 3+2...hai una serie di vantaggi...
    omissis...(informati...) e fai opera di bene sociale. Il sindacato o chi per lui ti indicherà un canone minimo e uno massimo su cui potrai effettuare la media...Come inquilino ho subito la massima (sono abbiente...) come delegato di parenti e amici LOCATORI ho "imposto" quasi la minima. E tutti sono contenti...In primis gli inquilini...e i locatori proprietari sono più sereni perchè da una parte diminuisce la probabiltà di insolvenza e dall'altra in caso di morosità il danno si riduce...Fidati di un vecchiaccio come quiproquo.
     
  15. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @adimecasa: da una breve ricerca sembra che nel 2014 le richieste di sfratto per morosità abbiano toccato il totale di ben 250.000 in tutta Italia. Questo dato a fronte di circa o poco più 3.300.000 di immobili
    locati dà una percentuale di circa il 7,60%. E' una cifra importante tanto che preoccupa molto il governo il quale impotente ad abbassare i costi enormi di tutto l'apparato pubblico, si trastulla con i pannicelli caldi del...Barbiere di Siviglia...Ciò detto, significa che su 100 alloggi
    ben 92 godono di un regolare incasso locativo come da contratto.
    Quindi siamo come l'uomo che morde il cane che fa notizia...il contrario no...Sempre che i dati sopra riportati siano più o meno reali.
    Spero che passi il concetto che con i numeri e le percentuali solo
    all'amico Fradiacono è permesso giocare...anche bleffando...Quiproquo.
     
  16. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    @quiproquo tiri delle conclusioni un po' affrettate. Non e' detto che se non arrivi allo sfratto allora va tutto bene. Spesso si arriva allo sfratto solo quando la somma diventa importante perche' si sa che e' una procedura lunga e costosa e che si rischia di perdere altri soldi. Gli inquilini lo sanno e alcuni tirano la corda qualchè mese poi ti piantano li' con anche le loro spese da pagare. Questi nelle statistiche non ci entrano
     
  17. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai ragione Elisabetta ( parlare con te aumenta il mio essere per la famiglia...mia madre Elisabetta...la mia prima figlia Elisabetta e tante altre ...compresa "per Elisa" L.van B.)...I piccoli proprietari come me, e siamo in tanti, oltre a essere preoccupati per l'assalto fiscale che anualmente subiscono da un Legislatore che continuo a maledire...
    lo sono anche per l'ipotesi sempre presente di un'improvvisa insolvenza del proprio inquilino...io, per esempio, tutti i mesi, verso il giorno 7, controllo da casa se il mio inquilino ha pagato e una volta riscontrato, tiro un sospiro di sollievo e mi faccio il segno della croce...Senza quell'introito andrei in rosso...Ora ritornando ai numeri statistici devo correggere come segue, sempre alla buona: 250.ooo sono le sofferenze
    ma solo, si fa per dire, il 60% di queste sono sfratti effettivi...Questo dovrebbe significare che il 40% rientra nella tua ipotesi...(sono quelli che hai indicato: resistono senza pagare fino all'ultimo giorno possibile...poi incalzati dalla PROCEDURA legale instaurata se ne vanno insalutati ospiti..) ma sempre per deduzione il 92% prima riportato può attestare la regolarità dei pagamenti, sia pure all'insegna di quella preoccupazione di fondo alla quale pochi sfuggono. Certo le statistiche vanno prese con la molla e dobbiamo farci sempre un certo sconto. Ti ringrazio per l'intervento che mi ha permesso la rettifica.
    Quiproquo.
     
  18. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    In mezzo a queste note dolenti di insolvenze e sfratti, vi voglio far ridere. Se volete riuscire a trovare il vostro inquilino senza dover fare appostamenti davanti a casa (capita che cambino il nmero di telefono senza comunicare la variazione, guarda un po'...) cercate sui social networks. Da Facebook o analoghi vi comparità il suo viso sorridente e tranquillo. Ci credete, ho dovuto iscrivermi a uno di questi "social" per riuscire a comunicare via chat con l'inquilino che doveva "solo" tre mesi di affitto più le spese.
     
    A rita dedè e quiproquo piace questo messaggio.
  19. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Una volta entrati nell'oceano delle insolvenze e degli sfratti, non ci sono limiti per la fantasia di noi italiani sia nella veste di inquilini, sia in quella di proprietari..il caso Lizzie che abbiamo dibattuto in tanti modi resta emblematico...perchè oltre alla fantasia vi era anche la crudeltà del...latitante..." Per ridurre le sofferenze basterebbe tagliare la Procedura...e sarebbe anche molto semplice...La semplificazione ridurrebbe i tempi del procedimento ma nel contempo anche le parcelle dei professionisti, primi fra tutti gli avvocati...e questo....
    sarebbe indigesto per la corporazione...Cappiscce a mmè ...
    Di Pietro docet.. e tanto docette...che oltre alla toga perse anche
    la poltrona senatoriale...E fra poco anche quella di facebook...qpq.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina