1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Brian

    Brian Nuovo Iscritto

    Buongiorno, c'e' infiltrazione d'acqua, da parte di un condomino (con giardino ad uso esclusivo) verso il sotto (area box) interno di box privato di un altro condomino. Le perizie fin qui fatte non stabiliscono, con certezza, se l'infiltrazione deriva dal pluviale (condominiale) dal giardino o comunque dalla parte privata. Il "danneggiato" si aspetta una soluzione da parte dell'amm.re convinto che sia un problema comune. Piccoli interventi eseguiti non hanno risolto nulla. La situazione rimane invariata. Io mi sono permesso di consigliare un tentativo: 1) (se privato) chiedere perizia tecnico-legale per certificare la natura dell'infiltrazione. Una volta stabilito: chiedere l'immediata soluzione /riparazione e rimborso danno al proprietario del giardino da parte del danneggiato 2) se problema condominiale; sollecitare con racc.ta l'amm.re che provveda, entro un limite di tempo, alla soluzione della questione.
    Se ci possono essere altre vie...?
    Grazie
     
  2. Brian

    Brian Nuovo Iscritto

    Come si e' letto spesso riguardo situazione analoghe. "....quanto previsto all'art. 1126 del Cod. Civ..... ossia 1/3 a carico di chi ne ha l'uso esclusivo e 2/3 a carico dei proprietari dei box sottostanti alla superfice del giardino"...
    Visto che stabilire la causa dell'infiltrazione e' molto diffcile (se non impossibile) il danneggiato come dovrebbe comportarsi: chiedere prima il risanamento e il risarcimento al proprietario del giardino (a uso esclusivo), oppure chiedere l'intervento dell'amm.re poiche' riguarda tutti (o quasi) i condomini ?
    Grazie
     
  3. Brian

    Brian Nuovo Iscritto

    Il danneggiato, visto quanto cita l'art. 1126 del Cod. Civ..... per la ripartizione. Non sa come iniziare la "procedura". L'amm.re gia' informato piu' volte del fatto e, dopo due interventi (tecnici) senza soluzione. Cosa puo' fare?
     
  4. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao,

    Bisognerebbe capire quali sono stati questi interventi tecnici e perchè non hanno risolto il problema.

    A mio avviso, non credo che la cosa primaria sia stabilire le ripartizioni da adottare, ma una ricerca del guasto accurata e con questo intendo, potrebbe trattarsi di una intercapedine mancante tra il giardino e il garage, se c'è la guaina e in che stato è, la condizione del pluviale se interrato..... purtroppo capita spessp che un giardino condominiale o privato che sia, causi infiltrazioni ai box sottostanti, in quanto già di per sè la terra è umida e se non ben isolata, l'acqua con il tempo si infila causando danni.

    Provate a contattare un'altra Ditta che capisca (magari rompendo) da dove si infiltri l'acqua.
     
  5. Brian

    Brian Nuovo Iscritto

    Gli interventi son stati "tentativi" e rappezzi di terreno (piastrellato) a spot qua' e la'. Ovviamente il consiglio e' stato quello di smantellare interamente il giardino e rifare la guaina impermeabilizzante. Decisione in autonomia che nessuno si sente di prendere finche' non c'e' una certezza di chi paga (?) Visto la situazione "stagnante" il danneggiato vorrebbe iniziare ad usare la via legale ma non sa come iniziare. I consigli sono vaghi e confusi. L'unica certezza che l'acqua filtra e crea unerme disagio.
    Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina