1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. GiEsse

    GiEsse Nuovo Iscritto

    Nel lontano 1976 ho acquistato un appartamento piano terra con relativo giardino di proprietà di oltre 1000 mq, regolamento condominiale e millesimi contrattuali. Dopo pochi anni un condomino ha indotto il condominio a redigere un nuovo regolamento e relative nuove tabelle millesimali che includevano i giardini di proprietà nella tabella A. I millesimi da aggiungere all'appartamento, ricavati dal prodotto della superficie del giardino per 3 m di altezza e 0,1 di coefficiente di destinazione, hanno raddoppiato i millesimi del mio appartamento. Nonostante non ho accettato reclamando la nullità della delibera a causa di millesimi contrattuali e mancanza di unanimità, hanno tranquillamente applicata questa assurda delibera.
    Ho iniziato una causa verso i condomini per far valere i miei diritti ottenendo sconfitta in primo grado con rigetto dei millesimi contrattuali, sconfitta in appello negando il concetto "giardino unità immobiliare non rientrante nei costi del condominio perché unità naturale a se stante e non unità costruita che necessita ristrutturazione. Ricorso in cassazione e ulteriore sconfitta, motivazione: "il giardino è un bene che aumenta il godimento dell'unità principale, quindi è giusto sommare i suoi millesimi.
    Conclusione, dopo 19 anni di tribolate cause, tempi vergognosi, mi sono ritrovato a pagare anche le spese legali alle controparti e tanta "BELLA" giustizia che mi chiarisce la famosa frase "LA GIUSTIZIA E' UGUALE PER TUTTI"
    Non ci sto, vorrei trovare una strada per uscire da questo incubo, ci sono specialisti e informati nel settore che possono aiutarmi? Grazie! GIESSE
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Giesse, se la storia assomiglia anche solo vagamente a come la racconti, veramente siamo in mano ad una giustizia folle.
    Se ho capito bene, un giardino in proprietà (a te intestato) quindi non condominiale, nonostante i millesimi contrattuali che ti danno ragione, il condominio applica delle nuove tabelle millesimali deliberate non con unanimità anni dopo, e alle quali tre livelli di giudizio hanno dato ragione? Scusa ma l'avvocato ha delle responsabilità?
    Il concetto base per cui il giardino è tuo, come è possibile che tu paghi delle spese condominiali se l'area non lo è?
     
    A GiEsse piace questo elemento.
  3. GiEsse

    GiEsse Nuovo Iscritto

    Caro Adriano, purtroppo la storia è anche più assurda di come la ho brevemente descritta.
    Il giardino in oggetto misura oltre 1200 mq. Tale superficie moltiplicata per 3m di altezza ha
    prodotto oltre 3600 metri cubi che moltiplicato per un coefficiente d'uso di 0,1 dà oltre 360metri cubi i quali sommati a quelli dell'abitazione ha circa il raddoppio dei millesimi di mia spettanza.
    Non finisce qui perché con questi millesimi duplicati ho già pagato3 ristrutturazioni del tetto, nonostante nel mio giardino ci piove da sempre, due volte la sostituzione della caldaia condominiale di riscaldamento, da sempre la pulizia delle ecc..
    La vergognosa sentenza che mi ha, moralmente ed economicamente, rovinato la vita è stata pubblicata sul web, anche se sommariamente, da vari esperti usando nomi inventati.
    E' possibile, inserendo i dati della sentenza che inserisco di seguito, trovare le varie succinte pubblicazioni della sentenza in oggetto.
    Se fosse possibile, e ci fossero molti rovinati come me, sarebbe opportuno organizzare una
    class-action giudiziaria onde risolvere ed evitare per il futuro questo infame problema.
    Un cordiale saluto. GiEsse
    Corte Suprema di Cassazione – Civile Sezione II Civile
    Sentenza n. 16644/2007 deposito del 27 luglio 2007
     
  4. giraffa

    giraffa Nuovo Iscritto

    Rivolgiti ad un'associazione dei consumatori.
    La cosa è veramente folle.
    Come vanno le cose adesso?
     
  5. lordh

    lordh Nuovo Iscritto

    Ho un problema simile al tuo, non di tali entità (giudiziarie e millesimali) ma simile. La mia idea è stata (non ancora applicata) quella di "scorporare" il giardino dalla proprietà. Ovvero vendere parte (la quota maggiore) del giardino ad un terzo (parente) che lo recinterebbe e lo staccherebbe dal condomino con un bel cancello e steccato di legno (di cui ovviamente deterrei chiavi di accesso) in maniera da poter ridurre il carico millesimale. Ora non ho ancora sondato bene tutte le possibilità ma credo sia possibile.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina