1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fornillo

    Fornillo Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti, 2 giorni fa ho firmato insieme a mia moglie l'atto di acquisto di un appartamento che attualmente è affittato.
    Quando scadrà il contratto di affitto, inizierò a ristrutturarlo per poi andarci a vivere con la mia famiglia.

    Come dicevo, attualmente è affittato con regolare contratto che scade a luglio 2012, è affittato ad una società che si occupa di ripetizioni scolastiche, quindi è un 6+6 .
    L'agenzia immobiliare mi dice che devo aspettare una copia dell'atto per regolarizzare il cambio proprietario nel contratto di affitto.

    E qui la prima domanda: Cosa si deve fare per il cambio del nominativo nel contratto di affitto?

    Ho una copia del contratto stipulato 10 anni fa, sul quale non si accenna ad un deposito cauzionale, vuol dire che alla scadenza non dovrò nulla al conduttore?
    L'agenzia mi riferisce che precedentemente a questo contratto ce n'era un'altro sempre con lo stesso conduttore; se su quello ci fosse un riferimento alla cauzione, avrebbe valore sul contratto attuale?

    Il venditore dice di non aver ancora ricevuto l'affitto per il mese di Luglio e che comunicherà (lettera consegnata a mano) al conduttore il cambio del proprietario quando verrà a pagare l'affitto del mese.
    Il venditore mi ha consigliato di contattare il conduttore (per presentarmi) dopo di ciò.

    Posso pretendere parte di quell'affitto dato che l'atto è stato firmato 2 giorni fa?

    Fino ad oggi l'affitto è stato pagato "all'incirca" ad inizio mese , il venditore mi riferisce che il conduttore non è mai puntuale ed ha sempre preferito il pagamento in contanti.

    Posso pretendere il pagamento ad una data precisa del mese, e magari tramite bonifico?

    Grazie a tutti in anticipo per le risposte ed il supporto.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Cosa si deve fare per il cambio del nominativo nel contratto di affitto?-----Nulla, il contratto resta valido senza modificare il nome del locatore.

    Ho una copia del contratto stipulato 10 anni fa, sul quale non si accenna ad un deposito cauzionale, vuol dire che alla scadenza non dovrò nulla al conduttore?------Esatto. Presentandoti come nuovo locatore al conduttore chiedi conferma.
    L'agenzia mi riferisce che precedentemente a questo contratto ce n'era un'altro sempre con lo stesso conduttore; se su quello ci fosse un riferimento alla cauzione, avrebbe valore sul contratto attuale?----No, eccetto se quello in corso è una semplice modifica/integrazione del precedente.

    Il venditore dice di non aver ancora ricevuto l'affitto per il mese di Luglio e che comunicherà (lettera consegnata a mano) al conduttore il cambio del proprietario quando verrà a pagare l'affitto del mese.----E' pure tuo compito inviare una RRR informante di essere il nuovo proprietario.
    Il venditore mi ha consigliato di contattare il conduttore (per presentarmi) dopo di ciò.----Valuta tu.

    Posso pretendere parte di quell'affitto dato che l'atto è stato firmato 2 giorni fa?-----Certo, la quota proporzionale ai giorni rispetto al mese.

    Fino ad oggi l'affitto è stato pagato "all'incirca" ad inizio mese , il venditore mi riferisce che il conduttore non è mai puntuale ed ha sempre preferito il pagamento in contanti.

    Posso pretendere il pagamento ad una data precisa del mese, e magari tramite bonifico?----Le modalità del pagamento sono previste dal contratto, non le puoi modificare unilateralmente.

    Grazie a tutti in anticipo per le risposte ed il supporto.
    :daccordo:
    P.S. : Ricordati che per entrare in possesso dell' appartamento dovrai inviare una RRR in cui dichiari di non intendere rinnovare il contratto con un preavviso minimo di 12 mesi.
     
  3. Fornillo

    Fornillo Nuovo Iscritto

    Ecco un estratto dalla copia del contratto:
    Art. 16 L’eventuale somma depositata dal conduttore in garanzia dei danni e accantonata come cauzione in conformità alle vigenti leggi, sarà restituita dopo la regolare riconsegna dei locali e non potrà essere mai imputata in conto canoni. A richiesta di una delle parti il deposito non potrà essere aumentato o diminuito proporzionalmente al variare del canone di locazione e dovrà essere ricostituito in caso di suo utilizzo.

    Però nel resto del contratto non c'è riferimanto alcuno ad una somma depositata come cauzione, ne riferimenti al fatto che sia un'integrazione ad un precedente contratto....
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Da questo contratto si evince non ci sia cauzione.
    :daccordo:
    Se la mia risposta ti è stata utile, clicca "pollice su"
     
    A Fornillo piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina