1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Lambert

    Lambert Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    buongiorno,

    data una situazione di immobile indiviso, ricevuto per eredità, se un erede non vuole vendere e un altro sì, è vero che il giudice decide di mandare all'asta l'immobile indiviso e non divisibile e spartire il ricavato della vendita fra i due eredi?
    Quali sono i tempi e i costi di questa procedura?

    Grazie per i chiarimenti
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Purtroppo non c'è alternativa ed il costo di questa operazione dipende molto dal valore dell'immobile. Un CTU dovrà redigere una perizia di stima e su quella base andrà all'asta. Considera che i tempi sono legati all'inefficienza della macchina burocratica. Tieni presente che anche gli avvocati percepiranno i loro onorari anche in funzione del valore del contenzioso. Pertanto è difficile con questi scarni presupposti fare una stima sul costo dell'operazione, che tra l'altro varia da città a città.
     
    A Lambert piace questo elemento.
  3. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il problema , oltre ai tempi lunghi e ai costi, è che di solito con una vendita in asta si ricava molto meno che sul mercato.
    Quindi sarebbe auspicabile che il comproprietario contrario alla vendita, sapendo comunque di non poter evitare in eterno la vendita stessa , si convincesse che è comunque preferibile vendere sul mercato e spartirsi una somma maggiore.
     
    A Lambert piace questo elemento.
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Perché l'erede che vuole vendere, non vende la sua parte a quello che non vuole vendere? Raggiungerebbero tutti due il risultato ottimale: niente avvocati, niente giudice, niente perdite dovute alle prime voci e niente perdite dovute ai ribassi d'asta.
     
    A Lambert piace questo elemento.
  5. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perché spesso chi non vuole vendere non ha la somma necessaria ad acquistare la quota di chi vuole vendere.
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    O perché chi vende è convinto che il valore sia esagerato.
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    volte le ripicche fanno male a tutti ;)
     
  8. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista
    Incomincia a far periziare l'immobile da un tecnico, dopo metti al corrente il coerede del valore che non intende vendere, e dopo agirai di conseguenza
     
    A Lambert e Gianco piace questo messaggio.
  9. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    in questo caso poi è obbligatoria prima di avviare la procedura giudiziale di divisione il ricorso al tentativo di mediazione mediante istanza ad un O.d.M. presentata da qualunque interessato o da tutti i comunisti concordemente per cui farà bene a consultare un collega che la assista se non riuscite a mettervi d'accordo da soli per lo scioglimento della comunione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina