1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. maria savina

    maria savina Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buon giorno a tutti. Io ho una situazione che potrebbe rientrare nella fattispecie esposta. Ho acquistato nel 1981 due appartamenti confinanti, ovvero il primo quello in cui ero in affitto e l'altro, cofinante e monolocale occupato da altri affittuari. Al momento della finita locazione (circa tre anni dopo) ne sono entrata in possesso e, d'accordo con mio fratello che abitava con me, abbiamo deciso di rendere unico l'appartamento demolendo parte del tramezzo (allora muro dell'anticamera che divideva) senza però modificare catastalmente la situazione in quanto in futuro poteva essere utile considerare due unità abitative. L'ICI di quest'ultima unità l'ho pagata dopo la morte di mio fratello in quanto prima l'ho dichiarata "ceduta in uso gratuito a familiare". Non intendendo per il momento, sempre per le stesse ragioni iniziali, cambiare al catasto la situazione, chiedo se, in caso di controlli, posso andare incontro a sanzioni. Grazie per la cortese risposta.
     
  2. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    In un'italia che ci sono colossali abusi alla luce del sole non sansionati ti preoccupi per poco , sens'altro anche tu hai fatto un abuso ma nessuno ti vieta di accorpare due unita per farne un'unico appartamento se il regolamento comunale lo permette ,
    puoi benissimo regolarisare il tutto inserendo un muro posticcio e quindi con un geometra chiedere l'accorpamento .
     
  3. maria savina

    maria savina Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta. Al momento però non sono intenzionata alla modifica catastale in quanto. trovandomi ora sola, potrebbe tornarmi utile (cosa potrà riservarmi il futuro?) vendere un appartamento e ritirarmi nell'altro, per cui attualmente non desidero chiedere l'accorpamento. Rimane in ogni caso la situazione anomala. Non ho detto che l'immobile risale al 1930 circa. E' pur vero che, come tu dici, posso ripristinare la situazione preesistente con un muro posticcio (penso tu intenda in cartongesso) e chiedere l'accorpamento. Il monolocale accorpato possiede tutte le proprie autonomie (luce, gas, bagnetto con doccia) delle quali ne pago i relativi canoni alle società di distribuzione. Così stando le cose il regolamento comunale citatomi cosa mi può dire?
    Grazie e buona giornata.
     
  4. carifrancesca

    carifrancesca Nuovo Iscritto

    Se ho capito bene si è demolito un muro senza fare altre modifiche?
    Se è così non si è cambito in nessuno dei due appartamenti la distribuzione interna richiamata catastalmente quindi non serve fare un riaccatastamento, io, in questa situazione non vedo abuso edilizio.
    Se invece gli spazi interni o muri interni alle unità sono stati modificati modificando la metratura dei locali conviene riaccatastare ogni singola unità con la situazione attuale tenendole separate. Un tecnico tipo geometra le potrà consigliare la strada amministrativa migliore vedendo lo stato di fatto.
     
  5. maria savina

    maria savina Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E' proprio così, grazie! Non credo di aver fatto alcun abuso edilizio. Non è stato fatto alcun cambiamento, se non quello della demolizione di parte del muro: si sarebbe potuto aprire una porta anzichè demolire il muro, si è però preferito rendere l'ingresso più ampio piuttosto che trovarsi in un corridoio lungo. I due appartamenti hanno gli ingressi situati ad angolo retto e ovviamente, all'interno, dietro la porta di quest'ultimo, è stata fatta un'alzata di mattoni forati per coprire il retroporta che in caso di necessità si può tranquillamente demolire tornando all'orgine. I due appartamenti sono situati all'ultimo piano e hanno una terrazza, è stato anche demolito il muro che divideva le stesse. Vorrei dire che gli spazi in più sono dati dallo spessore dei muri demoliti, circa 20 cm. di quello anticamerale (era di mattoni forati) e forse 40 cm per la terrazza (era di mattoni pieni)
    Credo di essere stata abbastanza chiara e dal quel che ho capito posso restare tranquilla vero?
    Di nuovo grazie, il vostro sito è oltre che bello, comodo per tutti ma sicuramente utile. Bravi!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina