1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. alexaerei

    alexaerei Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    salve,
    ho una faccenda abbastanza delicata da sottoporvi
    ho acquistato un abitazione dai miei nonni circa sette anni fa ora il vicino mi dice che devo firmare dei fogli in cui cedo una porzione di terreno a loro....chiedo subito spiegazioni per capire meglio, in pratica oltre il muro divisore con la loro proprietà mi spetterebbe circa un metro e mezzo per circa trenta metri di lunghezza
    in pratica questi signori hanno costruito un abitazione su vari terreni non loro ed ora vengo a sapere che una parte e anche mia ,mi chiedo una firma pacifica per poter fare l atto poiche non hanno nessun documento che comprovi il loro possesso dell abitazione e stanno cercando testimoni per acquisire il tutto .
    premetto che l immobile e costruito da oltre 40 anni e nessuno della mia famiglia era a conoscenza che quella porzione di terreno era nostro.
    posso chiedere qualcosa vista la clandestinità del fatto ? oppure va per usucapione o cos altro ?
    grazie a tutti
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se il vicino vuole che sia accertata l'usucapione in suo favore, occorre una pronuncia giudiziaria (sentenza), la cui trascrizione, regolata dall’art. 2651 c.c., ha valore di pubblicità notizia.
    Oppure, per effetto del n. 12-bis dell’art. 2643 c.c., aggiunto dall'art. 84-bis del D. L. n.69/2013, vi potrà essere anche un accordo di mediazione che accerta l'usucapione con la sottoscrizione del processo verbale autenticata da un pubblico ufficiale a ciò autorizzato, e la sua pubblicità avrà gli effetti di cui all’art. 2644 c.c. laddove sia rispettato il principio della continuità delle trascrizioni.
    Oppure, per effetto del n. 13 dell'art. 2643 c.c., il riconoscimento dell’usucapione potrà essere oggetto di un accordo transattivo soggetto a trascrizione e i cui effetti saranno regolamentati dagli artt. 2644 e 2650 c.c.
     
    Ultima modifica: 9 Novembre 2015
  3. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Aggiungo altresì che, da quel che si può capire, non vi è alcuna "clandestinità".
    Il fatto che lei, o i suoi familiari, ignoriate i precisi confini della proprietà non rende clandestino il possesso.
    Se veramente lo stato di fatto è tale da 40 anni a questa parte, non vi sono ragioni per opporsi alla declaratoria della usucapione, che ben potrà avvenire con tutte le modalità indicate da @Nemesis .
    Eventualmente potrà trattare con i vicini un simbolico prezzo per la cessione del terreno.
     
  4. alexaerei

    alexaerei Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie per le risposte,quindi se ho ben capito potrei almeno chiedere il valore dei mq a costo di mercato per fargli chiudere velocemnte la questione ?
    i miei nonni non erano molto svegli in tutto il perimetro della proprieta mancano oltre 200 mq considerando anche gl altri vicini e dove vivo il valore di mercato e oltre i 2500 euro a metro quadrato quindi a valore di mercato e una grave perdita per la mia famiglia
     
  5. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    La invito a riflettere sul fatto che ho parlato di un prezzo "simbolico", in via bonaria lei potrebbe dire al suo vicino che è disposto a cedergli l'appezzamento di terreno (che è già suo perché in sostanza lo ha già usucapito) evitandogli una causa di usucapione ma ottenendo in cambio in "indennizzo".
    Sarebbe risibile chiedere il prezzo al valore di mercato, visto che lei neanche sapeva che quel terreno fosse suo e tenuto conto del fatto che l'usucapione è già maturata: il vicino ha solo bisogno di accertarla con un accordo (se lei sarà disponibile) o con un giudizio.
    Mi permetta poi di dubitare che qualcuno in questo forum possa dirle quanto vale il suo terreno.
     
    A Nemesis piace questo elemento.
  6. alexaerei

    alexaerei Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ho capito grazie stavo gia pensando ad una cifra intorno alle 3000 euro che per circa trenta metri quadri e proprio simbolica, non mi risarcira ma almeno qualcosa l ho tirata fuori
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dubito fortemente si possa attribuire un valore di 2.500 Euro/mq per un terreno edificato/edificabile...ancor meno se si tratta di una porzione "irrilevante" a confine (mic a ci costruisci nulla su quella zolla).
    Premesso che 1,5x30 sarebbero 45 mq...tentare con cortesia non nuoce...ma per esperienza similare e diretta intentare/resistere ad una causa (per quanto descrivi) persa in partenza significa pagare oltre ai propri legali anche le spese del procedimento e quelle della controparte.

    Ps.
    Nel caso ero io a rivendicare una usucapione.
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    mi chiedo come si determini la proprietà di una striscia che non è identificata in nessun modo, ci sarebbe una recinzione presente da 40 anni e tu sei proprietario di una striscia di terrno oltre il muro larga 1,5 m, come è identificata in catasto? Se loro non fossero venuti da te tu non lo avresti mai saputo, in loro io non avrei fatto nulla, tu non sapresti nulla e nessuno si sarebbe posto il problema. Non quadra
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se la proprietà si trova nella periferia di Cagliari i foglio di mappa sono in scala 1:2000, conseguentemente la tolleranza fra le misurazioni rilevate sulla mappa e quelle riscontrate sul terreno possono variare fino a m 1,00, 1,20. Tale differenza non è contestabile. Probabilmente il tuo vicino ha fatto fare i rilievi per l'accatastamento del fabbricato ed il tecnico gli ha rappresentato il risultato del rilievo raffrontato sulla mappa catastale wegis, notoriamente imprecisa e molto poco affidabile. Tale differenza può essere risolta senza alcun problema con la procedura Pregeo.
    Comunque il prezzo €/mq che riporti mi sembra molto elevato. Ovviamente dipende da dove è situato l'immobile. Giusto per fare un raffronto veloce, a Selargius, distante 4, 5 km da Cagliari, un'area edificabile in zona di completamento con 3 mc/mq costa € 500.
     
    A Dimaraz piace questo elemento.
  10. alexaerei

    alexaerei Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie ora e tutto più chiaro e ho risolto veramente cosi .
    Comunque l abitazione da sul mare di pula nel sud sardegna
    se conosce altre abitazioni per la cifra che dichiara in tale posizione gliele compro io
    Non intendo dire bugie sui prezzi ma per 500 euro al metro onestamente non si parla di zone ambite .
     
  11. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Giusto.
    Io farei una proposta e chiederei un po' meno del necessario per conseguire specifico giudizio.
     
    A Avvocato Luigi Polidoro piace questo elemento.
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Le 500 €/mq erano riferite al terreno, così come tu hai indicato riferendoti al tuo terreno che possiederebbe il tuo vicino. Non si è parlato di fabbricato. Francamente 2500 €/mq per il terreno a Pula mi sembrano esagerate, ancorché in lottizzazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina