• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
ciao,vorrei un parere su questo argomento:un nuovo condomino ha acquistato un appartamento ed ha iniziato dei lavori di ristrutturazione interni,di fatto lo rifanno completamente.Il problema è che fanno molto rumore e non fanno alcuna pausa.iniziano alle 8 e finiscono alle 16.Dato che nel palazzo abitano persone anziane e famiglie con bambini piccoli come si può chiedere di non lavorare dalle 13 alle 15? Debbono fare intervenire l'amministratore?normalmente quali sono le regole al riguardo? grazie
 
U

User_3122

Ospite
Credo che dobbiate sopportare il fastidio!! d'altra parte l'orario è un comune orario lavorativo.
L'importante è che ci sia una regolare DIA autorizzata dal comune.

Può capitare che .............. chi oggi protesta ...... domani ristruttura!! ;)
 

carlo.b

Membro Attivo
Se come dici la ristrutturazione interessa l'appartamento nella sua totalità, probabilmente saranno coinvolte più imprese (muratore, elettricista, idraulico, falegname, piastrellista, ecc.) e se così è, questo fa rientrare tali lavori nel campo di applicazione del Decreto Legislativo 81/2008 (sicurezza cantieri), quindi il condomino, oltre alla presentazione della D.I.A., avrebbe dovuto nominare il Coordinatore della Sicurezza, il quale avrebbe dovuto tener conto, nel Piano di Sicurezza, dei rischi (rumore) trasmessi dal cantiere all'ambiente esterno e conseguentemente avrebbe potuto prevedere che i lavori di demolizione fossero eseguiti solo in determinati orari. Credo proprio che l'amministratore possa intervenire, nell'interesse di tutti gli altri condomini, e chiedere al nuovo condomino di evitare rumori nelle ore che hai indicato. Nessuno vieta che dalle 8 alle 13 si eseguano lavori di demolizione e dalle 13 alle 16 si rimuove ciò che è stato demolito evitando rumore e polveri. Un sistema legittimo e drastico per interrompere tali molestie c'è, ma non te lo dico, perchè ti inimicheresti il nuovo condomino per il resto dei tuoi giorni. ;)
E' vero che chi oggi protesta, domani ristruttura. Ma è altrettanto vero che chi oggi ristruttura non deve dare motivo agli altri di protestare.
Carlo
 
U

User_3122

Ospite
io sto ristrutturando un appartamento con regolare DIA, facendo i lavori in economia e quindi niente di quello che dici sul Coordinatore della Sicurezza.
Tutto comunque regolare e il condominio si deve adattare al fastidio (che cerco comunque di ridurre per quello che è possibile e che procuro in orari leciti), esattamente come ho fatto io quando a ristrutturare erano gli altri!
E' vero che chi oggi protesta, domani ristruttura. Ma è altrettanto vero che chi oggi ristruttura non deve dare motivo agli altri di protestare.
Ci vuole tolleranza e rispetto, a fare i dispetti ci pensi qualcun'altro!!!!
 

carlo.b

Membro Attivo
Gent.ma arula, io ho semplicemente risposto a brando sulla base di quanto da lui riferito e ribadisco quanto già scritto.
Il fatto che uno esegua lavori con regolare DIA ed in economia non vuol dire che sia automaticamente escluso dall'applicazione del D.Lgs. 81/2008. Buon per te se non sei soggetta a tale normativa.
Mi rendo conto che per certi interventi la sicurezza del cantiere sia una gran rottura di ...... Ai miei clienti che non ci sentono da quest'orecchio dico sempre: in Italia è reato rubare, ma c'è chi ruba comunque. L'importante è essere consapevoli del rischio che si corre.
E' vero che ci vuole tolleranza e rispetto; tolleranza da parte di chi subisce i dasagi dei lavori e rispetto da parte di chi li esegue. I dispetti poi....quelli li fanno i bambini.
 
U

User_3122

Ospite
Mi risulta che se i lavori in economia sono eseguiti personalmente dal proprietario il D.Lgs. 81/2008, non ha alcuna applicazione.
 

carlo.b

Membro Attivo
Sicuramente se i lavori vengono eseguiti direttamente dal SOLO proprietario non rientrano nel campo di applicazione del D.Lgs. 81/2008.
Ma il proprietario è qualificato per intervenire sugli impianti e poi rilasciare la dichiarazione di conformità?
Se solo deve far ricorso all'elettricista ed all'idraulico, già ci sono due ditte che operano anche non contemporaneamente.
Non conosco l'entità dei tuoi lavori, ma al posto tuo non sarei così sicuro di essere esonerato dall'applicazione del D.Lgs.
L'esecuzione di lavori "in economia" non esclude l'applicazione del Decreto.
Buona giornata.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Buona sera... Una domanda.. Il confine per delineare una proprietà si prende dal muro di confine o dal paletto della rete?
Alto