1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. saltalamacchia silvano

    saltalamacchia silvano Nuovo Iscritto

    Abbiamo acquistato un casale, originariamente con nucleo centrale (pianoterra e primo piano) e vicino un fienile. Prima casa. Con ultimo condono abbiamo ristrutturato fienile e realizzato alcune stanze al primo piano del nucleo centrale. In fase di accatastamento abbiamo suddivo la proprietà in 3 appartamenti (1 ex fienile - 1 pianoterra - 1 primo piano - questi due ab.ni comunicanti) La proprietà è in comproprietà con mio fratello al 50% (per motivi di lavoro si è dovuto trasferire a Treviso. In tutta la nuova proprietà viviamo: io ed i miei genitori.
    Mio fratello, trasferendosi ha lasciato in uso gratuito la sua quota, ossia a me ed ai miei genitori. Il Comune non vuol riconoscerci l'esenzione ICI come abitazione principale, adducendo che trattasi di seconda/terza Abitazione.
    Vorrei far valere il diritto che il tutto trattasi di Prima casa e abitazione principale come in effetti è. Posso? Con quali argomentazioni e con quale supporto legislativo? Ho letto da qualche parte che tutte le tre abitazioni rientrano come date a parenti in uso gratuito, trattandosi di abitazione principale per me e per i miei genitori. Grazie.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Devi far riferimento al Regolamento ICI del tuo Comune.
    Auguri :daccordo::fiore:
     
  3. Come suggerito da maidealista, devi verificare se il tuo Comune concede l'esenzione ICI anche agli immobili abitati da parenti, ed entro quale grado. In effetti, però, è difficile sostenere che si utilizzano tre appartamenti come abitazione principale... Ciao, Buon Anno
     
    A arianna26 piace questo elemento.
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il regolamento ICI del comune di Latina - se di Latina si tratta - dice:
    "
    Art. 14 Abitazione principale
    L’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo è, salvo prova
    contraria, quella di residenza anagrafica.
    Sono assimilate ad abitazione principale:
    a) l’abitazione utilizzata dai soci delle cooperative edilizie a proprietà indivisa;
    b) l’alloggio regolarmente assegnato da istituto autonomo per le case popolari;
    c) l’abitazione concessa in uso gratuito dal possessore ai suoi familiari (parenti fino al
    terzo grado) che la utilizzano come abitazione principale...
    "
    Forse (a Roma è così) il proprietario, entro il mese di giugno dell'anno successivo a quello in cui si ha l'esenzione, deve fare una comunicazione secondo cui le due abitazioni sono cedute al fratello e ai genitori e d'altronde i medesimi non posseggono altra abitazione nel comune.

    Aggiunto dopo 57 minuti :

    Completo il messaggio. La terza abitazione è in ogni caso a disposizione del proprietario e per essa dunque paga l'ICI appropriata.
    Per avere notizie complete rivolgiti all'URP del tuo comune.
     
    A arianna26 e piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina