1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Buongiorno propit..Mia madre ha venduto un paio di anni fa l'appartamento dove viveva,non ha mandato la comunicazione alla RAI per comunicare che l'abbonamento non aveva più motivo di esistere in quanto trasferita.Ora pare che la RAI voglia ugualmente il pagamento del canone relativo ad un televisore che "non c'è più" cosa si può fare ?
     
    A geomtupputi piace questo elemento.
  2. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Il televisore non c'è più,è stato venduto,rottamato..insomma non è che si sia volatilizzato!
    La normativa è ben chiara sul punto:vi sono casi particolari in cui non si è tenuti al pagamento dell'imposta:
    Quando il contribuente ceda tutti gli apparecchi in suo possesso, dando esatta comunicazione delle generalità e indirizzo del nuovo possessore. Quando il contribuente comunichi di non essere più in possesso di alcun apparecchio, fornendone adeguata comunicazione (ad es. per furto o incendio).
    Quando il contribuente richieda che il suo apparecchio sia reso inutilizzabile (operazione eseguita per conto dell'intendenza di finanza mediante avvolgimento dell'apparecchio in sacco di juta chiuso da sigilli.
    Aggiungo che, mentre in passato era richiesto il pagamento dell'imposta anche per gli apparecchi detenuti in abitazioni secondarie, e quindi in pratica un canone per ciascuna abitazione a disposizione, attualmente, per effetto della Legge 6 agosto 1990, n.223, art. 27 comma 2, l'abbonamento "copre" tutti gli apparecchi detenuti presso la propria residenza o presso la propria dimora abituale e secondaria.
    Alla luce di quanto precede potrai regolarTi,cara casalinga.
    Gatta
     
  3. alfredo

    alfredo Nuovo Iscritto

    tutto esatto quanto scrive "gatta". Aggiungo che se ha venduto casa e si è trasferita in altra abitazione con televisore, l'abbonamento è valido previa comunicazione alla RAI del cambio di domicilio e/o resuidenza.
     
  4. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    ....perfetto,Alfredo:ad abundantiam hai precisato.Ma questo televisore sembra che "non c'è più"(!!?).
    Gatta
     
  5. pantaleo

    pantaleo Nuovo Iscritto

    :occhi_al_cielo: io in merito al canone RAI vi dico la mia esperienza negli anni 90 ho dato la disdetta dell"abonamento ho fatto sigillare nel televisore i canali RAI pagando una cifra che ora non ricordo e consegnando il libretto RAI alla sede di torino e tutto e finito li.
     
  6. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    ciao grazie :D buon fine settimana a tutti :fiore:
     
  7. alfredo

    alfredo Nuovo Iscritto

    Seil televisore non c'è più ma la signora non lo comunica è giusto che la rai richiede gli arretrati. La soluzione di Pantaleo è la più corretta, se hai lo spazio per custodire il pacco di iuta con dentro il televisore (dopo il sigillo quasi sempre la rai te lo lascia in custodia e quando non vorrai più custodirlo, per distruggerlo devi disinnescare il meccanismo burocratico della rimozione dello stesso).
     
  8. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Mi aggancio al tema in discussione per chiedere se esiste un modulo per chiedere che un apparecchio TV detenuto da una abbonato deceduto è a disposizione della RAI per essere sigillato.
    Grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina