1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. edocappa

    edocappa Membro Attivo

    Abito in un condominio dove sono proprietario e mi sono trovato il cortile di proprietà comune affittato ai condomini per il parcheggio della propria auto a 10 euro al mese ed a rotazione . Detti soldi finiscono in un fondo che da molti anni non vengono mai ripartiti ai condomini sotto forma di rendita con apposito riparto ma gli stessi compaiono solo nello stato patrimoniale. La mia domanda è la seguente: 1) con quale maggioranza si poteva adottare il cambiamento della destinazione di uso del cortile comune a parcheggio. 2) se è lecito non distribuire la rendita condominiale da parcheggio con riparto annuale ai condomini di cui alcuni nemmeno mettono l'auto. Gradirei una risposta citando anche qualche fonte normativa e ringrazio molto e anticipatamente.
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Il cortile, se il regolamento non lo vieta, può essere adibito a parcheggio delle auto, assicurando in tal modo il migliori godimento del bene comune a tutti i partecipanti al condominio, con la maggioranza ordinaria.

    Nel caso in cui il cortile non sia sufficiente a contenere le auto di tutti i condomini, l’assemblea deve deliberare l’uso turnario di esso: tale criterio è infatti ritenuto l’unico idoneo a garantire il pari diritto di godimento del bene da parte di ogni condomino qualora la cosa comune non sia in grado di garantire un contemporaneo suo uso da parte di tutti. Periodicamente si dovrà quindi provvedere ad assegnare i posti auto in modo da garantirne la disponibilità a coloro rimasti esclusi dalla prima assegnazione.

    E’ valida infine la delibera che pone a carico di colui che parcheggia l’onere di versare un periodico compenso nei limiti di un maggior contributo per l’usura che il transito e la sosta comportano del bene comune.

    I fondi finanziari versati al condominio confluiscono come attività del rendiconto di gestione, e possono essere utilizzati nei modi consueti, rispettando le delibere che l' assemblea vorrà prendere.

    Pertanto i fondi possono essere conservati come riserva, oppure distribuiti ai condòmini.
     
    A felixgiovanni e piace questo messaggio.
  3. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    Oltre ad essere lecito è anche una buona idea.
    Tale fondo potrebbe essere usato in un caso di migliorie al condominio senza gravare sui condomini stessi.
     
    A piace questo elemento.
  4. edocappa

    edocappa Membro Attivo

    Grazie per la risposta, ma devo precisare che quei soldi accantonati dal 2003 nella voce fondo parcheggio ha raggiunto la bella cifra di 12.000 euro ed i condomini non hanno incassato un centesimo inoltre non ha una contropartita ad esempio " lavori straordinari preventivati nell'anno" insomma soldi che si disperdono nella voce "cassa" che non finanziano nulla e che non essendoci il riparto di quei soldi, nessuno dei condomini conosce in quota cosa gli viene attribuito e con quale tabella A oppure B visto che i negozi non partecipano alla suddetta rendita non essendo proprietari del cortile.
     
  5. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    I fondi finanziari imputati al conto cassa di un rendiconto consuntivo approvato non sono "dispersi", ma bensì certi ed esigibili; più precisamente detti fondi devono essere custoditi nella banca intestata al condomìnio e, in caso di ammanco, possono essere richiesti legalmente all' amministratore protempore.

    L' assemblea può deliberare di disporre dei fondi disponibili in cassa; in caso deliberi la suddivisione ai condòmini, essa va attuata dall' amministratore utilizzando la tabella "proprietà".
     
    A piace questo elemento.
  6. edocappa

    edocappa Membro Attivo

    E' successo già che un amministratore precedente si è portato via i soldi del fondo parcheggi e non si è voluto chiederli legalmente. Io solo li ho chiesti in quota al nuovo amministratore con raccomandata e solo verbalmente mi è stato risposto che nessuno li ha mai chiesti. Vi chiedo se posso chiederli legalmente. Intanto ho reiterato la richiesta interrompendo la prescrizione. Inoltre vi chiedo se vendo l'appartamento sono legittimato a chiedere la mia quota comunque non ancora spesa. Faccio presente che altri condomini andati via non hanno chiesto nulla. Vi ringrazio per la gentile risposta ma dubito che l'assemblea abbia tutto questo potere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina