1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Nel mio condominio, un condomino ha impugnato una delibera, vincendo la causa, adesso dobbiamo ripartire le nostre spese legali; fermo restando l'esclusione di un condomino dissenziente, io sostengo che alle spese legali di parte condominiale, debba partecipare per la sua quota di millesimi, anche il condomino che ci ha intentato causa, essendo comunque parte integrante del condominio e non essendosi dissociato da resiste dalla sua azione, l'amministratore non sarebbe molto d'accordo.
    Attendo vostri pareri per insistere e/o glissare sulla questione, prima dell'assemblea. Grazie, ciao.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il condomino vincente non può essere anche soccombente per cui l'amministratore secondo me, ha ragione.
     
  3. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ma il soccombente non è lui ma il condominio, del quale lui fa parte a pieno titolo, in più lui, come del resto fatto da un altro condomino, aveva la possibilità di dissociarsi dalla causa, come e nei termini previsti dal codice civile. Ciao.
     
  4. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Sono daccordo con condobip, inoltre l'art. 1132 del c.c. prevede il dissenso dei condomini rispetto alle liti, automaticamente un condomine che agisce in via legale contro il condominio automaticamente notifica quanto previsto dal citato articolo 1132.
    Ciao salves
     
    A romrub piace questo elemento.
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E come potrebbe dissociarsi se è lui stesso quello che l'ha proposta?
    Ripeto, per le spese legali ogni parte convenuta penserà per se stesso, salvo che il Giudice non stabilisca in altro modo, ma di solito dice "spese compensate", ovvero ognuno per se.
    Se non si è d'accordo, purtroppo è necessario il ricorso in Appello, ed eventuale Cassazione, ma conviene?
     
  6. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se è corretta la spiegazione iniziale, il condomino che ha chiamato in causa il condominio chiedendo l'annullamento della delibera, di fatto si è dissociato dalle iniziative del condominio non semplicemente comunicandolo all'assemblea, ma facendo un esposto alla magistratura.

    Cosa vorresti in più? Con che logica il condomino che vince deve contribuire anche delle spese della controparte?
    Forse è il caso di dire che in quel condominio vige la "dittatura della maggioranza" ....
    La sentenza dovrebbe avervi insegnato che ci sono diritti individuali che nessuna maggioranza può intaccare.
     
    A romrub piace questo elemento.
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Comunque, chiarito questo fatto per le spese legali, eventuali spese per danni causati dal condominio al condomino vincente, dovranno essere a carico anche da chi ha vinto la causa (per la quota parte), ovvero sono due cose distinte, spese legali (da una parte) e quelle dovute a causa di un danno (dall'altra), p.es. infiltrazioni dal tetto;

    In tema di ripartizione delle spese condominiali per i danni cagionati ad un locale di proprietà esclusiva da infiltrazioni e macchie di umidità determinatesi in seguito al cattivo stato di conservazione degli spazi condominiali, il condomino che ha subito il pregiudizio ed abbia agito giudizialmente nei confronti del condominio non è tenuto, nel caso di soccombenza dell'ente di gestione, a rispondere nei limiti della sua quota millesimale delle spese legali liquidate in sentenza, dovendosi ritenere implicitamente dissenziente rispetto alla lite.
    In capo a lui si radicano due posizioni giuridiche soggettive diverse e separate: da un lato quella di danneggiato avente diritto al risarcimento, dall'altra quella, appunto, di condomino. Pertanto, all'obbligo di contribuzione su di lui gravante quale condomino questi non può sottrarsi invocando il fatto di essere egli stesso danneggiato dal condominio. --- Tribunale Civile di Civitavecchia, Sentenza del 26/11/ 2007, n. 1806


    Se invece si tratta, come pare, di una impugnazione per annullare una delibera, ognuno si pagherà le proprie spese legali, salvo una diversa decisione del Giudice, poichè è assolutamente assurdo che il proponente sia anche parte avversa.
     
    A basty, romrub e arianna26 piace questo elemento.
  8. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
  9. Giovanni de Matteis

    Giovanni de Matteis Nuovo Iscritto

    Se non volevi pagare, dovevi essere tu a dissociarti dalla causa non chi l'ha promossa, che essendo l'attore non poteteva nè per logica nè per diritto dissociarsi da quello che egli aveva instaurato.
     
  10. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Questa mattina vi avevo postato un ben motivato ringraziamento, per avermi aiutato a risolvere il mio dubbio; è scomparso, ....... accontentatevi di un grazie. Ciao.
     
  11. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
  12. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    il condomino vincitore non può pagare le spese legali.
     
  13. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Si legge di tutto e di più...la fantasia non ha limiti nel creare il ... diritto.:risata:
     
    A romrub piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina