1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. elalla

    elalla Membro Attivo

    Salve.
    Ho acquistato un immobile lo scorso Marzo e dopodichè mi sono acc
    orta di un errore palese nelle tabelle millesimali fra me e il mio dirimpettaio.
    Io dovrei pagare 2000 € annui e lui 5000 € ma in realtà succede il contrario.
    Fino ad ora nessuno ha protestato perchè in entrambi gli immobili fino a poco tempo fa era in affitto un ente pubblico che provvedeva a pagare in blocco.
    Sono gli unici due immobili presenti al piano quindi l'errore è visibile a vista d'occhio.
    Il mio immobile è 90 mq e il suo è 300 mq.
    Nel verbale dell'assemblea ho fatto notare l'abbaglio attraverso una relazione tecnica del mio tecnico.
    L'amministratore ha suggerito di metterci d'accordo fra di noi però ovviamente il mio dirimpettaio ha fatto orecchie da mercante.
    L'amministratore non intende correggere l'errore di suo pugno e senza sapere ragioni pretende che io paghi le somme fin qui stabilite altrimenti ha minacciato le vie legali.
    Parlerò col mio legale di fiducia in questi giorni...nel frattempo devo pagare oppure devo attendere che la legge risolva le cose?
    Vi faccio notare che la fattura è di ben 3500 €...
    Grazie mille.
    Saluti.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Visto che l'errore sembra palese l'amministratore avrebbe dovuto convocare un'assemblea la quale autorizzava (a maggioranza qualificata 2°c. art 1136 cc) alla modifica, l'amministratore di sua iniziativa non può modificare nulla, comunque visto che nulla è stato modificato non ti rimane che agire per vie legali, e purtroppo fino alla modifica della tabelle millesimale dovrai corrispondere la tua quota parte, perchè le tabelle non sono retroattive, salvo una decisione del Giudice il quale potrebbe stabilire una quota di risarcimento;

    Disp. Taa. cc - Art. 69
    I valori proporzionali dei vari piani o di porzione di piani possono essere riveduti o modificati, anche nell'interesse di un solo condomino, nei seguenti casi:
    1) quando risulta che sono conseguenza di un errore;
    2) quando, per le mutate condizioni di una parte dell'edificio, in conseguenza della sopraelevazione di nuovi piani, di espropriazione parziale o di innovazioni di vasta portata, e' notevolmente alterato il rapporto originario tra i valori dei singoli piani o porzioni di piano.
     
  3. elalla

    elalla Membro Attivo

    Voglio corrispondere la mia quota parte in base ai miei reali millesimi.
    Qui siamo di fronte ad un errore clamoroso.
    Allora come funziona se il mio dirimpettaio aveva 1000 mq dovevo cominciare a pagare 10.000 € con il rischio di riprenderli fra 10 anni o non riprenderli proprio?
    Deve esserci per forza una forma di tutela per errori così gravi...altrimenti non pago e contesterò eventuali messe in more o decreti ingiuntivi.
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti c'è, e l'avevo appena descritta .... nel mio post precedente ....
    Se non ti soddisfa la mia soluzione puoi attendere altre ....
     
  5. elalla

    elalla Membro Attivo

    Ho capito e ti ringrazio ma io nel frattempo non voglio pagare perchè sono tanti soldi...
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Più tempo attendi e peggio sarà, perchè come ti ho detto l'amministratore non può modificare le tabelle millesimali e chiederà sempre a te la quota parte risultante dalle tabelle attuali (perfino con Decreto Ingiuntivo), per cui senti un bravo legale ed agisci subito, prima lo fai meglio è per te.
     
  7. Angelosky

    Angelosky Oggi è il mio Compleanno!

    Proprietario di Casa
    Siete tutti più preparati di me quindi dirò solo quello che farei io, senza alcuna pretesa. Invierei all 'amministratore una raccomandata A.R. chiedendo formalmente la correzione del palese errore, in caso contrario la spiegazione delle spese a me attribuite. Chiederei inoltre, ma questo lo dovrebbe fare lui d'ufficio, la convocazione straordinaria dell'assemblea al fine di formalizzare e correggere l'errore commesso, riservandomi di chiedere il rimborso di quanto fin'ora erroneamente preteso, anche se non alla mia persona ... così forse si sveglierà :). Certamente mi riserverei la possibilità di adire le vie legali, non lo farei subito, ma attenderei le loro mosse da poter poi portare al Giudice di Pace o alla Conciliazione.
    Forse sono stato utile, Bye bye
    PS Attenderei la sua risposta prima di pagare, che farei comunque solo sulla cifra corretta, dandomi disponibile a pagare la differenza non appena in possesso delle spiegazioni richieste.
     
  8. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Con la mediaconciliazione obbligatoria in materia condominiale si risolverà tutto ci dicono... per il resto è opportuno procedere tenendo conto dell'art. 69 disp. att. del codice civile dopo aver verificato quanto riferisci, l'errore e la corretta ripartizione, con l'ausilio di professionisti.;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina