1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Un saluto al Forum,
    come da oggetto, il mio inquilino titolare di contratto temporaneo di un anno per contratto di lavoro temporaneo, residente fuori regione, mi chiedeva se il canone pagato e detraibile dal suo 730 .

    In caso affermativo, che documentazione devo rilasciargli :confuso:??
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Istruzioni caselle E71 ed E72 del Mod.730
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Dichiarare/DichiarazioniRedditiPF/730 2014/Modello 730 2014/730 2014 Modello/730_2014_mod.pdf
    Stralcio
    SEZIONE V - Detrazioni per gli inquilini con contratto di locazione
    Sono previste delle detrazioni per gli inquilini che stipulano contratti di locazione di immobili adibiti ad abitazione principale
    ........................
    Rigo E71 - Inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale
    ..................................
    Rigo E72 - Lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro

    Questo rigo va compilato dai lavoratori dipendenti che hanno trasferito o trasferiscono la propria residenza nel comune di lavoro o in uno di quelli limitrofi nei tre anni antecedenti quello di richiesta della detrazione e siano titolari di qualunque tipo di contratto di locazione di unità immobiliari adibite ad abitazione principale situate nel nuovo comune di residenza a non meno di 100 Km di distanza dal precedente e comunque al di fuori della propria regione.
    La detrazione può essere fruita nei primi tre anni dal trasferimento della residenza

    Commento:
    Se non trasferisce la residenza non ha diritto ad alcuna detrazione.
    Il tipo di contratto (determinato o indeterminato) è ininfluente . Uno può avere anche avere più contratti a tempo determinato in 3 anni e godere, se trasferisce la residenza, per tutto il periodo delle detrazioni. In caso contrario non spettano.
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Dichiarare/DichiarazioniRedditiPF/730 2014/Modello 730 2014/Istruzioni 730 2014/730_2014_istr.pdf
     
    A w2fdr piace questo elemento.
  3. w2fdr

    w2fdr Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Molte grazie . Nel eventualità il canone pagato viene sottratto al reddito imponibile o alle imposte da versare ?
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il canone non è ne detraibile ne deducibile, ma viene riconosciuta una detrazione prefissata a seconda del reddito. Nelle istruzioni al Mod. 730 ci dovrebbe essere una tabella. Appena la trovo la riporto.

    Detrazioni per canoni di locazione. pagina 70 dell'Appendice alle Istruzioni Mod.730:
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...30+2014/Istruzioni+730+2014/730_2014_istr.pdf

    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...30+2014/Istruzioni+730+2014/730_2014_istr.pdf

    A Pag. 70 delle Istruzioni al Mod.730 c'è la Tabella Nr.2 con l'ammontare delle detrazioni per canoni di locazione.
    Per una migliore comprensione p necessario leggere anche quanto riportato a Pag.52.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 27 Gennaio 2014
    A Ennio Alessandro Rossi e w2fdr piace questo messaggio.
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    i'ACCORDO CON QUANTO SOPRA
    Anche i contratti di locazione di natura transitoria stipulati ai sensi della legge 431/1998 possono usufruire del bonus affitti. In base a quanto stabilito dal comma 1 dell'articolo 16 del Testo unico delle imposte sui redditi, per coloro che hanno stipulato o rinnovato un contratto, ai sensi della legge 431/1998, spetta una detrazione diversa a seconda che il reddito complessivo non superi 15.493,71 euro, o sia compreso tra 15.493,72 e 30.987,41 euro.
    Per redditi superiori a quest'ultimo importo non spetta alcuna agevolazione.
    La norma citata contiene un riferimento generale alla legge 431/1998, la quale all'articolo 5 disciplina appunto i contratti di locazione di natura transitoria per soddisfare particolari esigenze delle parti, mentre i commi successivi prevedono sconti di importo superiore in presenza di altri requisiti, come ad esempio, la stipula di contratti convenzionali e il trasferimento per motivi di lavoro.
    Le agevolazioni fiscali per gli inquilini sono diverse e alternative tra loro, ma dipendono tutte dal reddito complessivo dichiarato ai fini IRPEF, comprendendo in quest'ultimo importo anche il reddito di fabbricati assoggettato a cedolare secca.
    In ogni caso, è bene precisare che il bonus spetta solo se oggetto della locazione è l'abitazione principale, vale a dire quella nella quale il soggetto titolare del contratto o i suoi familiari dimorano abitualmente.
     
    A w2fdr piace questo elemento.
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La detrazione spettante ai titolari di contratti di natura transitoria è quella ex comma 01: 300 euro oppure 150 euro.
    Il comma 1 (immediatamente successivo allo 01) prevede invece le detrazioni per i titolari di contratti in regime convenzionale.
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina