1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. signo

    signo Membro Attivo

    Buongiorno ho un bel quesito da sottoporvi (ed è anche incasinato, cerco di esporlo il meglio possibile)

    A Marzo 2010, tramite agenzia visiono un cantiere di una nuova costruzione… guardate tutte le carte, disegni, capitolati, ascoltata per bene l’ esposizione da parte dell’ agenzia e del costruttore,, io e la mia ragazza decidiamo di acquistare casa (con tutta la prassi della proposta, preliminare, etc, etc). Nell’ esposizione sia dell’ agenzia e del costruttore veniva indicato che “la strada poi la asfaltiamo e davanti al complesso ci saranno i parcheggi”.

    A dicembre 2010 siamo andati al rogito, e qualche giorno prima il costruttore ci dice che la strada la asfalta in primavera xè deve aspettare il bel tempo…

    Verso febbraio ci dice che siccome una parte della strada è comunale, un’ altra è di un’ altro proprietario (che chiamo per comodità PLUTO) e un pezzo è sua (ma avendo fatto il rogito non è più sua ma è dei condomini che hanno acquistato!!!!) invece di chiamare tre ditte di asfaltature si dovevano mettere d’ accordo in modo da far venire una sola ditta e poi si dividevano i costi (se si andava d’ accordo).

    Settimana scorsa il proprietario del pezzo di strada prima di quella davanti al nostro complesso, mette e sue spese divieto di sosta su tutta la strada e la scritta proprietà privata… interpellato il costruttore ci dice che lui ha ceduto i tre metri di strada il larghezza (che dovrebbero essere 3 metri dal confine di PLUTO alla nostra recinzione…senza ricevere compenso) a PLUTO, in modo che con il pezzo che lui ha già, possa diventare edificabile anche il suo pezzo di campo e così il comune allunga la strada, diventa comunale, fa lo spazio verde e parcheggi di lottizzazione per i complessi che verranno costruiti in futuro. Il costruttore dice che con gli accordi che lui ha preso, noi abbiamo il diritto di passaggio… (così ora non abbiamo ne strada asfaltata ne il parcheggio davanti a casa).

    Allora, dopo una riunione dei condomini, una piccola delegazione è andata a parlare con PLUTO per capire bene come stavano le cose. PLUTO ci va vedere atti catastali, sentenze del tribunale, dove viene tracciato il vero confine, xè nel corso degli anni i vari proprietari terrieri, nel lavorare la terra sconfinavano e rubavano ogni anno un pezzo di terra all’ altro… dopo le sentenze e rilevazioni del tribunale, è stato ridefinito il confine originale… indovinate??? La nostra recinzione è proprio sul confine, il costruttore non ha rispettato le distanze dal confine, e il pezzo di strada non è mai stato venduto, xè era già di proprietà di PLUTO.
    Ora: PLUTO è molto arrabbiato con il costruttore e con il comune, xè interpellato più volte non è mai uscito a fare le rilevazioni di quello che stavano costruendo, e con noi è molto disponibile, xè ci ha detto di parcheggiare cmq che i cartelli li ha messi solo per alzare il polverone e sistemare la cosa. Ieri è andato in comune xè convocato, ha esposto tutto e il geometra del comune si è preso 10gg di tempo per verificare il tutto (è nuovo, quello di prima è “scappato” dal comune un’ anno fa…. Chissà quali casini e bustarelle deve aver preso…..). Pluto vuole far rispettare i tre metri di distanza dal confine, ed è disposto a cedere tre metri della strada al costruttore… e noi a qual punto dobbiamo riuscire a far mantenere le promesse del costruttore di asfaltare la strada… questi ad oggi sono gli accordi tra noi e PLUTO… C’ è da dire che se vuole PLUTO può chiudere la strada xè tutta sua, e noi non avremmo più la possibilità di raggiungere le nostre case…
    Quesiti:
    della strada non c’è scritto niente da nessuna parte, non so se in comune nel progetto c’ era scritto che asfaltava la strada… vale la nostra parola (12 famiglie) contro quella del costruttore??? Non so se l’ agenzia confermerà la nostra versione, visto che il costruttore gli da lavoro… Sulle immagini pubblicate sul sito del costruttore, si vedono bene le macchina parcheggiate fuori dallo stabile, anche se sulla strada non ci sono le righe bianche…. Possono valere come prova??
    Il comune, accertato che il costruttore non ha fatto le cose giuste, può obbligarlo a comprare i tre metri di strada e sistemare tutto??
    Avendo lui ancora 4 appartamenti da vendere nello stabile, il comune può bloccargli la vendita fino a quando non sistema le cose??
    Noi possiamo rivalerci anche contro il comune visto che non ha controllato l’ operato del costruttore?? E’ stato il comune a dare i permessi di costruire…

    In attesa di vostri commenti, riflessioni ed eventuali soluzioni, vi auguro una buona giornata e vi ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte……
     

    Files Allegati:

  2. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    La prima cosa da fare è andare in Comune e visionale la concessione con la quale è stato costruito il vostro condominio,meglio fare copie,ciò senza alcun commento con l'U.Tecnico.Da lì deve comparire la proprietà del terreno di chi ha costruito (atto notarile) con relativa strada di accesso all'immobile dalla planimetria e dagli estratti del PRG. Solo allora potrete iniziare a trarre conclusioni.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina