1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alexfin

    alexfin Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, scrivo per chiedere un consiglio stavolta di carattere legale…. Ho da qualche anno una casa vuota e in vendita acquistata insieme al mio ex convivente di cui pero’ purtroppo stiamo pagando il mutuo. La casa è intestata ufficialmente solo a me mentre il mutuo è cointestato con il mio ex convivente (il prelievo pero’ è sul mio conto corrente). Al di là del fatto che sono io ad occuparmi di tutto (visite, bollette, commercialista, gestione annunci di vendita etc etc) perché l’ex “non ha tempo”:maligno: , ora i problemi urgenti sono due:
    1) il tetto del box auto è zeppo di infiltrazioni (il catrame è vecchio) e bisogna tirare fuori dei soldi per risistemarlo ma lui non vuole spendere con la scusa che la casa è in vendita; il lavoro pero’ si è reso urgente in quanto dall’anno scorso la superficie bagnata e ammuffita è raddoppiata :triste: .
    2) Di pertinenza della casa c’è un prato di 600 mq che non è stato ancora rasato (e siamo quasi a maggio) perché lui si è portato via il tosaerba a benzina per uso proprio (comprato insieme quando abitavamo lì); non vedendo la necessità di tenerlo tagliato non si è reso disponibile nè a farlo lui stesso nè a riportare alla casa il tagliaerba affinchè lo faccia io. Potrei pagare un’impresa che periodicamente faccia questa piccola manutenzione ma rischio di non vedere la metà della spesa con la scusa che lui non era d’accordo. E il vicino si lamenta perché l’erba alta attira bisce e topi :shock: !
    In parole povere, lui sarebbe obbligato a contribuire alla manutenzione oppure la legge permette che una proprietà vada alla deriva perché uno dei proprietari non vuole tirare fuori soldi? Non vorrei gia’ da subito andare per avvocati (e lui fa l'avvocato) ma vorrei capire se, accollandomi io queste spese, potro’ quantomeno un giorno rivalermi trattenendomi quanto mi spetta dal guadagno della vendita della casa :pollice_verso:
    Un grazie a chi vorrà aiutarmi o anche solo darmi un consiglio
     
    A possessore piace questo elemento.
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Finché avete la comproprietà, profitti e oneri vanno equamente ripartiti. Sostieni pure tutte le spese, sappi però che un giorno, per riavere la metà dei soldi spesi, dovrai metterci un legale, perché la tua controparte non ci sentirà da quest'orecchio! Considerato che la rasatura di un prato e l'impermeabilizzazione di un box ti porteranno via circa 5000 euro, puoi anche lasciar perdere, visto che vendendo una casa realizzerai una somma molto maggiore. Lo so che non è giusto, ma se non vuoi imbarcarti in cause legali lunghe 10 anni per la metà di 5000 euro, ti conviene chiudere un occhio. E' assolutamente urgente rasare il prato, il vicino ha perfettamente ragione a lamentarsi, l'erba alta attira topi, serpenti o vipere (a seconda se ci si trova in campagna o in montagna), ti consiglio di dare priorità assoluta al prato, perché è evidente a tutti che è in stato di abbandono, e poi di sistemare il box auto con priorità più bassa.
     
    A alberto bianchi e Adriano Giacomelli piace questo messaggio.
  3. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cara Alexfin, mi sembra davvero tanto ingiusto il tuo ex convivente. Comunque siano andate le cose lui, e ci fa persino l'avvocato, sa di stare nel torto. Ma per motivi personali sta trovando il modo di vendicarsi. Non vedo altra giustificazione. Ma la casa e' intestata solo a te? Questo puo' essere uno dei motivi per i quali non si fida? Insomma sono tutte ose da valutare. Tu puoi: o coinvolgerlo bene come hai fatto con noi, lasciandoglielo per scritto se vuoi, come prova, che le spese che bisogna affrontare vanno divise e che qualsiasi somma da te versata deve essere considerata come anticipo che tu tratterrai dalla vendita, oppure paghi non riconoscendogli alcun diritto. Se invece i diritti che accampa sull'immobile glieli riconosci, lui dovrà essere chiamato a risponderne, per ora a te. Poi si vedrà. E lui, l'avvocato..., intenderà
     
  4. Solaria

    Solaria Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non mi è chiara una cosa: leggo che la casa è intestata solo a te e quindi i proventi della vendita dovrebbero essere tuoi. Perché pretendi che il tuo ex partecipi alle spese?
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Perché probabilmente c' e' una sorta di accordo. Ma se non ce la racconta tutta, come facciamo a dare un parere?
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Visto che la casa è solo tua starà a te domani versargli quanto gli spetta. potrai allora detrarre quanto anticipato. se non riterrà sufficiente quanto gli verserai starà a lui farti causa.
     
  7. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se la casa è intestata a te, spetta a te occuparti di tutto, anzi è già tanto se paga la parte di mutuo di una casa che non è sua, tanto più che siete stati conviventi e non coniugi, quindi da lui non puoi pretendere niente. Diverso sarebbe stato se la casa fosse stata cointestata. Saluti.
     
  8. alexfin

    alexfin Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    la casa è intestata solo a me solo sulla carta perchè all'epoca dell'acquisto solo io potevo godere delle agevolazioni prima casa ma l'abbiamo comunque comprata insieme e c'è pure una carta scritta di mio pugno con cui gli riconosco il possesso della metà. Infatti l'accordo è che quando verrà venduta gli daro' la metà del ricavato. Anch'io penso che succederà come scrive arianna pero' il dubbio è se un giorno un eventuale giudice lo costringerà a riconoscermi anche i soldi spesi per es per risistemare il tetto del garage anche se lui non era d'accordo sul sistemarlo....
     
  9. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se al catasto è intestata a te e sull'atto di acquisto c'è solo il tuo nome non puoi, come ho già detto, pretendere nulla...La carta scritta di tuo pugno per la metà della casa non vale niente. Saluti.
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  10. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti racconto un piccolo episodio:
    il padre di mio suocero aveva 8 figli; per motivi economico/legali /finanziari aveva venduto (in modo fittizio) tutto al figlio minore con l'accordo scritto che poi avrebbe fatto la divisione fra tutti i fratelli. Per uno sfortunato incidente d'auto è morto sia il padre che il figlio minore. In conclusione tutti i beni intestati al figlio minore sono passati agli eredi dello stesso ( moglie e 2 figli) e i fratelli, nonostante le varie cause legali che si sono protratte per anni, sono rimasti a bocca asciutta.
    Saluti.
     
  11. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Pienamente d'accordo, a meno chè non sia stata controfirmata davanti ad un Notaio.

    A questo punto, fai fare tutte le riparazioni del caso e se continua a fare orecchie da mercante oggi, vorrà dire che le farai anche tu domani dopo la vendita della casa.
    Tant'è che di cointestato avete solo il mutuo, ma che oltretutto questo viene prelevato solo ed unicamente dal tuo conto corrente.
     
    A momentozero e arciera piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina