1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buongiorno.Mi chiedo:coppia non sposata,conviventi.con 2 figli.Il padre per un certo periodo di tempo per motivi lavorativi và via di casa e porta con sè un figlio piccolo.la madre è d'accordo,per quieto vivere.ora è passato già un certo periodo di tempo.la madre vuole con sè anche l'altro figlio.il padre si oppone.mi chiedo:il padre non può tenere un figlio con sè contro il volere della madre.denuncia a carico del compagno?come la vedete sta situazione?grazie -..
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  2. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Cosa ne pensate?grazie.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  3. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Cosa ne pensiamo o cosa deciderebbe un Giudice?

    Solo all'ultimo compete decidere...e la decisione è perlopiù scontata (seppur ingiusta).
     
  4. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Intendo dire in questi casi la cosa migliore è denunciare il padre. .ovvio che un giudice dà ragione alla madre.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Denunciare sulla base di cosa scusa?

    Sono entrambi genitori ma non sposati...quindi non sussistono "pregiudiziali" di atti di separazione o altro.

    La donna chiede un figlio...ma è disposta a fare alltrettanto con l'altro?
    (sconveniente parlare in questi termini perchè sembrano "oggetti" ma si rende l'idea)

    Non hai chiarito da quanto tempo il figlio convive con il padre (e viceversa l'altro con la madre) come non hai chiarito l'eta dei figli.

    A rigor di logica la donna dovrà/potrà chiedere le venga riconosciuto il diritto di vedere/aver il figlio...ma il Giudice dovrà in primo luogo tener conto degli "interessi" dei 2 minori (presumo tali).

    Di prassi non sono ben visti i "distacchi" dall'ambiente in cui vivono per cui se il figlo "conteso" fosse abitato con il padre per un considerevole periodo di tempo un Giudice non potrà (salvo fatti gravi non menzionati) imporre l'assegnamento alla madre ma eventualmente disporre a che lo stesso frequenti la stessa (magari anche pernottando nei week-end presso la madre).
     
  6. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ....si tratta di 2 bambini sui 3 anni.1 dei due ha vissuto per qualche mese insieme al padre a km di distanza dalla madre per motivi lavorativi del padre.
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Qualche mese non è un tempo lungo...ma in ogni caso sarà il giudice a stabilire la questione...ove la donna vi faccia ricorso.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  8. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Pertanto il Tuo consiglio è:valutare di cercare di risolvere bonariamente la questione. caso contrario la madre deve fare ricorso al giudice tribunale minorenni per affidamento.nessuna denuncia nei confronti del padre.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non v'è titolo per fare una "denuncia"...è suo figlio e non ha leso alcun diritto (per il momento)...mica lo ha "rapito".

    La madre deve prima diventare "affidataria esclusiva"...solo allora si potrà parlare di denuncia.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Vista l'età dei minori non credo che il giudice interpellerà i minori per assecondare i loro desideri. Normalmente i minori vengono affidati alla madre e questo fatto comporta il contemporaneo assegno di mantenimento. E poi serve per far penare il marito che dovrà sottostare alle pretese o alle imposizioni della moglie, ovviamente portate ai limiti della tolleranza per indispettire la controparte.
     
  11. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Forse mi è solo sfuggita, ma mi pare manchi una informazione importante: i due bambini sono stati riconosciuti dal padre?
     
  12. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    è una situazione dai molteplici aspetti: chi si occupa del bimbo, mentre il padre lavora?
    e la madre, non lavora e quindi potrebbe occuparsi di entrambi i figli?
    esistono dei nonni?
    insomma la cosa importante è tutelare gli interessi dei minori
     
  13. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Situazione ad alto rischio...
    Con minori di tal età, ove ci fosse sentore di disagio... è un attimo che intervengano i servizi sociali per sottrarre i minori!
    Non è questione a chi spettino i minori, bensì se le condizioni in cui si trsolno siano adeguate ai loro interessi: è solo ciò che verrà tutelato.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  14. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sono gemelli?
     
  15. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Ancora però mi manca se c'è stato il riconoscimento del padre. Ho conosciuto una coppia, conviventi, nella quale il padre non aveva riconosciuto il figlio. Purtroppo la mamma è morta giovanissima e il padre si è trovato a non avere alcun diritto sul figlio. Insomma le cose cambiano radicalmente nei due casi.
     
  16. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Figli riconosciuti dal padre.
     
    A Marinarita e Elisabetta48 piace questo messaggio.
  17. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Difficile entrare nel merito perché le sfaccettature della situazione sono troppe e noi non le conosciamo. L'unica cosa che a me non sembra giusta è che i due fratelli crescano separati. Rischiano di diventare degli estranei mentre dovrebbero giocare insieme, diventare solidali, sentirsi "famiglia".
     
    A Marinarita e Gianco piace questo messaggio.
  18. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E peggio ancora sarebbe se fossero gemelli.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Sarebbe veramente una brutta violenza che probabilmente li segnerà per tutta la vita, provocando in loro un sentimento di risentimento nei confronti dei genitori, litigiosi ed insensibili.
     
    A Marinarita e Elisabetta48 piace questo messaggio.
  20. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao.Pensavo una cosa di tal genere:un figlio piccolo è tuttora con il padre a distanza di km dalla madre(il padre ha voluto avvicinarsi ai genitori).il piccolo viene accudito dai nonni e dagli zii.Ora forse la cosa migliore sarebbe iniziare con una comunicazione stragiudiziale chiedendo che il bambino rimanga con la madre,onde evitare interventi di assistenti sociali e via dicendo.se proprio il padre non ci sente iniziare un giudizio vero e proprio.ecco si potrebbe anche fare una scrittura privata indicando le modlaità di visita,gli incontri.cosa ne pensate?
     
    A Marinarita piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina