1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. albavit

    albavit Ospite

    Ho scoperto che il mio professionista non risiede in realtà all'indirizzo ufficiale, indicato in tutti i suoi documenti (fatture, contratto, albo...). Si tratta quindi di una residenza fasulla.
    Ora, io devo mandargli una raccomandata perchè non ha rispettato i suoi obblighi : come devo fare?
    E sopratutto come fare cessare questa infrazione alla legge?

    Potrebbe incidere a suo svantaggio in caso di diffida contro di lui (mala fede)?

    Grazie per il vostro contributo che, come al solito, non mancherete di dimostrare :)
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che cosa intendi per "indirizzo ufficiale"? Un professionista non potrebbe avere lo studio professionale a Canicattì in via Manzoni, 20 e risiedere a Racalmuto in via Verdi, 6?
     
  3. erwan

    erwan Membro Attivo

    quale infrazione?
    una cosa è la residenza, una cosa il domicilio.
     
  4. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se il professionista, ha emmesso fatture, ed indicato il domicilio, presso il quale svolge la sua attività professionale, che risulta sicuramente all'albo, ed al fisco, è quella la sede, presso la quale devi inviare la raccomandata o diffida , come dici nel post. La sua residenza anagrafica non ha nulla a che vedere con il domicilio, presso il quale svolge la sua attività.
     
    A albavit piace questo elemento.
  5. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Come ben detto da Celefini ,di regola,i professionisti hanno due domicili : uno fiscale,necessario ai fini di eventuali accertamenti da parte di chi è preposto ai controlli ed èquello che risulta dalle fatture, ed uno anagrafico ai fini personali,esempio abitazione
    In tutto ciò non ci vedo alcun segno di malafede.
    Ciao
     
    A albavit e Fausto1940 piace questo messaggio.
  6. erwan

    erwan Membro Attivo

    come ben detto non sono due domicili, ma un domicilio ed una residenza.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non sono 2 domicili ma un domicilio ed una residenza e nient'altro, si sta creando una confusione enorme con il domicilio e la residenza ciao:disappunto:
     
  8. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non ho parlato di due domicili. Ho detto che il domicilio, è quello dove ha sede l'attività professionale e fiscale. Poi ho anche detto, che la residenza anagrafica non ha nulla a che vedere con quella peofessionale/fiscale. Non vedo confusione nel mio intervento.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ALBERTO HA DETTO CHE CELEFINI a detto che i professionisti hanno due domicili, vedi il post precedente ai nostri ciao
     
  10. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La differenza tra residenza e domicilio è specificata dall’art.43 del Codice Civile, il quale chiarisce che la residenza è “il luogo in cui la persona ha la dimora abituale“, in altre parole il luogo in cui la persona risiede abitualmente, mentre il domicilio è il luogo in cui la persona “ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi“.

    In altre parole una persona residente a Milano potrebbe avere il domicilio a Roma perchè è lì che svolge la sua attività lavorativa. L’art. 47 del Codice Civile, invece, disciplina l’elezione di domicilio specificando che è consentito eleggere domicilio speciale per determinati atti o affari, purchè tale elezione venga effettuata per iscritto.
    Differenza tra residenza e domicilio fiscale

    -----------------------------------------------------

    Qual'è la differenza tra residenza e domicilio?
    La differenza tra residenza e domicilio non è chiara a tutti, il Legislatore Italiano ha spiegato le nozioni di residenza e domicilio nel Codice Civile al libro primo "delle persone e della famiglia " al titolo III e precisamente agli Artt. 43 e 44.

    Art. 43 Domicilio e residenza
    Il domicilio di una persona è nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi. La residenza è nel luogo in cui la persona ha la dimora abituale.
    Art. 44 Trasferimento della residenza e del domicilio
    Il trasferimento della residenza non può essere opposto ai terzi in buona fede, se non è stato denunciato nei modi prescritti dalla legge .Quando una persona ha nel medesimo luogo il domicilio e la residenza e trasferisce questa altrove, di fronte ai terzi di buona fede si considera trasferito pure il domicilio, se non si è fatta una diversa dichiarazione nell'atto in cui è stato denunciato il trasferimento di residenza.

    E' bene ricordare, che non esiste un certificato di domicilio e nel caso venisse richiesta un'attestazione di domicilio, la stessa può essere eseguita tramite dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, quest'ultima può essere eseguita solo da cittadini Italiani e comunitari.
    Qual'è la differenza tra residenza e domicilio? - Comune di Pavia
     
    A albavit e Fausto1940 piace questo messaggio.
  11. albavit

    albavit Ospite

    Residenza o domicilio

     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    CONDOBIP HAI SCRITTO UN ROMANZO PER DIRE QUELLO CHE IN POCHE PAROLE AVEVO SCRITTO NEL POST PRECEDENTE AL TUO CIAO.

    PER IL GUARDIANO mi hai sistemato il modo da collegarmi direttamente al forum, ma è durato solo tre giorni, ora ogni volta che devo rispondere mi devo registrare, e non riesco a capire il motivo, se me lo sistemi posso dare un piccolo contributo al forum altrimenti devo tralasciare ciao
     
  13. albavit

    albavit Ospite

    Scusate, Celifini aveva già risposto a questa domanda (dove spedire le lettere), mi ero concentrata sul discorso residenza/domicilio.
    Comunque, penso che dare un indirizzo che non corrisponde alla realtà (in questo caso non corrisponde ne alla residenza, ne alla sede fiscale,) mi sembra illegale. O no?
    Chi agisce in questo modo, dando indirizzi fasulli, non puo' certo pretendere che uno non possa dubitare della sua buona fede se questa viene contestata.
    Grazie
     
  14. albavit

    albavit Ospite

     
  15. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Era tutto scritto nell'allegato che avevo postato, era sufficiente cliccare sulla scritta in blu (a fondo allegato) ;)

    Il concetto di domicilio fiscale, invece, viene chiarito dagli articoli 58 e 59 del DPR 600/1973.
    ....
    L’art.59, invece, stabilisce che l’amministrazione finanziaria, tramite provvedimento motivato e notificato alla persona interessata, ha il potere di stabilire il domicilio fiscale del soggetto, in deroga alle disposizioni dell’articolo precedente, nel comune dove il soggetto stesso svolge in modo continuativo la principale attività oppure, per i soggetti diversi dalle persone fisiche, nel comune in cui è stabilita la sede amministrativa. La stessa amministrazione finanziaria, inoltre, può consentire al contribuente che presenta una richiesta motivata di eleggere il suo domicilio fiscale in un comune diverso da quello previsto dall’articolo precedente. Differenza tra residenza e domicilio fiscale
     
  16. albavit

    albavit Ospite

    ok ;)
    e cioè pero' il testo in "allegato" parla in caso di trasferimento
    "Quando una persona ha nel medesimo luogo il domicilio e la residenza e trasferisce questa altrove, di fronte ai terzi di buona fede si considera trasferito pure il domicilio, se non si è fatta una diversa dichiarazione nell'atto in cui è stato denunciato il trasferimento di residenza."

    Nel caso di cui parlio io, non c'è nessuna denuncia di trasferimento ma trasferimento di fatto...:confuso:
    Grazie
     
  17. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sinceramente io non posso saperlo ....
     
  18. erwan

    erwan Membro Attivo

    a parte il fatto che non è stato detto se inizialmente residenza e domicilio coincidevano, come presuppone l'articolo citato: non è comunque illegale.
    vorrà dire che di fronte ai terzi di buona fede si considera trasferito, al di là delle apparenze, le comunicazioni saranno valide sia se effettuate nel domicilio nuovo che al vecchio.
     
  19. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Forse non ho centrato il problema, è vero ed è legale che un professionista può avere un indirizzo (abitazione) e un altro indirizzo (ufficio/studio ecc ecc), ma normalmente il professionista fa conoscere ai suoi clienti solo l'indirizzo di lavoro.
    Ritengo che il problema sollevato da Albavit, stà nel fatto che all'indirizzo conosciuto da lei/lui non trova più il professionista, quindi la soluzione che mi viene spontanea potrebbe essere una di queste;
    - potrebbe rivolgersi all'albo per conoscere il vero indirizzo del professionista
    - oppure contattarlo come ha fatto la 1° volta che ha avuto a che fare con questo professionista
     
  20. Fausto1940

    Fausto1940 Membro Attivo

    ........e concetto di domicilio fiscale è chiarito dagli artt 58 e 59 del DPR 600. Albavit: hai dubbi? Scfrivi due raccomandate! ....melius abundare. Addirittura, oltre che inviarle "in plico", puoi anche ricorrere alla notifica di un atto stragiudiziale, con gaudio del notificatore.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina