1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buona sera a tutti.
    Il mio problema: da 10 mesi l'inquilino di un mio negozio non mi paga l'affitto. Ho messo tutto in mano all'avvocato. Il giudice ha rimandato a settembre l'udienza perché al mio avvocato non è ancora arrivata la cartolina di avvenuta notifica di sfratto avvenuta tramite ufficiale giudiziario (cartolina che risulta spedita il 12 giugno...). Comunque l'avvocato della controparte ha comunicato l'intenzione dell'inquilino di riconsegnare le chiavi del locale, cosa che è avvenuta oggi pomeriggio. Ora cosa fare per smettere di pagare tasse su un affitto che non percepisco da 10 mesi ? Posso pagare F23 e recarmi all'ADE o devo aspettare l'udienza di settembre? Ho solo il verbale di rilascio regolarmente firmato.
    Devo fare anche una comunicazione alla TARSU o altro?
    Grazie
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    In data odierna chiudi la locazione pagando € 67,00. La riconsegna delle chiavi è di fatto la chiusura. Consigliati con il commercialista, ma la richiesta di sfratto potrebbe essere la data da cui non dichiarare più il canone. Tarsu od altro, io non farei nulla, dovrebbe, nel suo interesse, il conduttore comunicare la cessazione, diversamente la contabilizzano a loro senza nessuna possibilità di rivalsa a te.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  3. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Si intende la richiesta del Tribunale, no? I canoni relativi al periodo che segue la data di riconoscimento della morosità da parte del Tribunale non sono soggetti a tassazione, in particolare quelli su cui si sono pagate le imposte perché anteriori alla data della richiesta fanno maturare un credito pari alle imposte stesse.
     
  4. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Concordo sul fatto che la data del verbale di rilascio corrisponda alla data di risoluzione del contratto, che quindi può essere risolto all'AdE pagando la tassa di 67 euro.
    Ma siccome si tratta di una locazione commerciale (si parla di un negozio) i canoni non percepiti dovranno comunque essere dichiarati e tassati.
    La non imponibilità dei canoni non incassati quando c'è la convalida dello sfratto per morosità riguarda solo le locazioni ad uso abitativo.
     
  5. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Che io sappia per la risoluzione relativa agli sfratti l'imposta di registro (67 euro) non è dovuta.
     
  6. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Purtroppo è dovuta!
    All'AdE di Torino dal 2011 impongono il pagamento dell'imposta di risoluzione di 67 euro anche se si presenta la convalida dello sfratto per morosità.
    Non so se dipenda dalle interpretazioni delle varie Agenzie delle Entrate, ma a Torino si deve pagare.
     
  7. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Trasferitevi a Roma, l'ADE è più comprensiva.
     
  8. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Alt
    Se nel contratto e'menzionata la risoluzione espressa l AdE NON ti chiede di pagare le tasse sui canoni non percepiti
     
  9. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Key sei sicuro? L'ADE ha esaminato un tuo contratto con detta clausola e ti ha detto che non dovevi piu' pagare? Vedo che sei di Roma e quindi e' l'ADE di Roma? Sarebbe una svolta se nei contratti bastasse inserire la clausola di risoluzione espressa e non fosse piu' necessario in caso di morosita' dell'inquilino fare causa ed attendere la sentenza di sfratto per interrompere il pagamento delle tasse. Sono di Roma anche io ed ho un inquilino moroso che ha sottoscritto il contratto con la clausola di risoluzione espressa, se e' cosi corro subito in ADE . Il mio avvocato mi ha detto che senza sentenza nulla da fare ...... e' perche' perderebbe la parcella?
     
  10. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Come fai a dimostrare che non li hai percepiti? La vedo dura!
     
  11. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @Per i negozi non è così...il credito lo recuperi solo per gli alloggi...
    ne abbiamo parlato tante volte...ed è una delle tante storture su cui
    nessuno mi ha saputo spiegare la ratio di questa iniqua differenza,
    pur avendone io indicato una concreta ipotesi. Tutti zitti. qpq.
     
  12. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Allora la sentenza di sfratto la fai.
    Ma se nel contratto e'menzionata la predetta clausola non anticioi IRPEF sul Non percepito.
    Lo scrive la circolare o AdE 21 del Maggio 2014,che si esprime chiaranente su questo punto.
    Per gli appartanenti paghi IRPEF solo sul percepito.
    Per il non abitativo anche,se ti avvali nel contratto del 1456.
    Ma la sentenza di sfratto va fatta,e pure i 67 E di risoluzionr contratto,a meno che non sia sfratti per finita locazione.
     
  13. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @Dichiarazione in atto pubblico dovrebbe essere più che sufficiente
    ma siccome lo Stato-Legislatore-Fisco ci considera tutti malfattori ed evasori in pectore, quella non basta...vi è poi sempre nella testa della triade il risvolto del privilegio ai professionisti, nel caso gli avvocati...Vedete cari amici di Propit, se non ci fosse l'obbligo dell'assitenza legale nel CIVILE, le leggi sarebbero licenziate in modo meno asfissiante e coercitivo. E l'avvocato comunque non sparirebbe per tanti motivi che ho già illustrato più volte. QPQ.[DOUBLEPOST=1406961376,1406961271][/DOUBLEPOST]
    @key. Per favore ci spieghi meglio cosa sia "1456"??? O è stato un refuso??? Grazie.QPQ.
     
  14. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Ossia si pagano le imposte senza una base imponibile? Non ci credo. E' anticostituzionale, è una violazione dell'art. 53 Cost.
     
    A Lizzie piace questo elemento.
  15. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Sentenza 362 Corte Costituzionale anno 2000,l'art.1456 è clausola risolutiva del contratto.
    Circolare AdE 11E 21 Maggio 2014 ,contratti ad uso non abitativo.
     
  16. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Forse era la Corte anticostituzionale.
     
  17. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ringrazio tutti per le risposte, ma le trovo un po' contrastanti:).....
    Chiederò all'ADE e al mio commercialista e vi farò sapere la risposta
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per le sole locazioni di immobili a uso abitativo, l'art. 8, comma 5 della legge n. 431/98, introducendo due nuovi periodi all’attuale art. 26 del TUIR, ha stabilito che i relativi canoni, se non percepiti, non concorrono alla formazione del reddito complessivo del locatore dal momento della conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità del conduttore. Conseguentemente, detti canoni non devono essere riportati nella relativa dichiarazione dei redditi se, entro il termine di presentazione della stessa, si è concluso il procedimento di convalida di sfratto per morosità e, nel caso in cui il giudice confermi la morosità del locatario anche per i periodi precedenti il provvedimento giurisdizionale, al locatore è riconosciuto un credito d’imposta di ammontare pari alle imposte versate sui canoni venuti a scadenza e non percepiti.
    Per le locazioni di immobili non abitativi il legislatore tributario non ha previsto una disposizione analoga. Ne consegue che:
    - il relativo canone, ancorché non percepito, va comunque dichiarato, nella misura in cui risulta dal contratto di locazione, fino a quando non intervenga una causa di risoluzione del contratto medesimo;
    - le imposte assolte sui canoni dichiarati e non riscossi non potranno essere recuperate.

    Tutto quanto sopra, vale indipendentemente dal "1456".
     
    A sasisilu piace questo elemento.
  19. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Nemesis. Non ho ancora contattato ne' il commercialista ne' l'ade, ma penso che la tua risposta sia quella esatta, anche perche' la piu' sfavorevole e quindi nella logica dell'ade :disappunto::disappunto::disappunto::disappunto: Deduco,inoltre, che non mi sia sufficente il verbale di rilascio, ma debba aspettare la sentenza di risoluzione del contratto prima di poter pagare i benedetti 67 euro. Comunque ho intenzione di proseguire legalmente per il recupero delle morosita' dato che l'affittuario ha ricevuto in eredita' un appartamento.
     
  20. Lizzie

    Lizzie Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Non sapevo questa cosa, però mi ricordo che quando il giudice ha convalidato lo sfratto per morosità sono andata all'ADE e ho disdetto il contratto di locazione. Lo avevo chiesto anche al mio avvocato che mi confermò la cosa.
    Quindi non ho pagato tasse da quel momento in poi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina