1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ClaudiaM.

    ClaudiaM. Nuovo Iscritto

    Ho un piccolo, grosso problema con un vicino (per l'esattezza inquilino in quanto vive in affitto)

    Nel 2010 sono stati eseguiti i lavori di ristrutturazione dello stabile.
    In quel periodo, con la facciata ricoperta dall'impalcatura, un mio vicino che abita sotto di me, mi ha chiesto l'accesso al mio lastrico solare di proprietà esclusiva per spostare l'antenna che aveva nel balcone in quanto non riusciva a vedere bene.
    Essendo obbliga per legge a dare l'accesso a chi sta sotto di me per salire al torrino, unica cosa condominiale presente nel lastrico solare, ho ovviamente acconsentito se non che...e qui viene il bello, il giorno dopo vengo chiamata dagli operai che dovevano eseguire anche l'impermealizzazione del lastrico e la sistemazione dei muri mostrandomi la bella sorpresa:

    Infatti, il vicino, facendo di testa sua, ha installato l'antenna NON sopra il torrino condominiale dove avrebbe dovuto, ma bensì su un mio muro di mia proprietà, posizionandola verso l'interno, ad altezza d'uomo e con il filo appeso e teso che attraversa mezzo lastrico che se non sto attenta mi fa volare per cinque piani fino all'asfalto.

    Neanche a dirlo mi sono incavolata abbastanza e alle mie proteste lui ha risposto che quando avrebbe tolto l'impalcatura avrebbe spostato l'antenna (sto parlando di una grossa antenna con tanto di parabolica enorme attaccata).

    Ora sono trascorsi quasi due anni, i lavori sono finiti e l'antenna è ancora lì e non c'è verso di farla spostare.
    Ho chiesto anche all'amministratore di intervenire, visto che il tutto è partito dai lavori, ma la risposta è stata che, non essendo un antenna centralizzata condominiale, lui non può farci nulla e devo vedermela da sola.

    L'ultima goccia poi è stata questa:

    Sabato scorso, mia madre è salita nel nostro lastrico a portare il cane, e entrando nella nostra proprietà si è trovata due uomini all'interno.
    Spaventata ha chiesto chi erano, e si sono presentati come antennisti mandati dal vicino per sistemare l'antenna che il vento di maestrale aveva spostato.
    Lì mia madre è andata su tutte le furie visto che non era stata avvisata di questa "visita", e quando si è presentato il vicino, con fare arrogante le ha detto che per legge lui puo' accedere senza dire nulla a nessuno e di non seccarlo più con la storia dell'antenna, che non intende spostarla o altro.

    Dopo questa discussione mia madre, che ha anche problemi di salute, ha lasciato perdere il tipo ed è tornata a casa con un attacco di panico in piena regola.

    Ora, io sinceramente mi sono rotta le scatole di tutto questo.
    E' vero che la legge m'impone di fare accedere al mio lastrico i vicini, ma non credo che esista una legge che permetta anche che io lasci carta bianca della mia proprietà a questa gentaglia che mi danneggia i muri e mi vieta il pieno possesso di una cosa mia e mi mette pure nel pericolo, no?

    Cosa posso fare con questo vicino che si crede padrone di cio' che non gli appartiene?

    Grazie!
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quando si permette a qualcuno di effettuare dei lavori nella propria proprietà è ben mettere qualche cosa per scritto (scrittura privata), oppure essere presenti mente lui li esegue visionando che tutto sia fatto secondo la richiesta e/o gli accordi, ora puoi invitare questo tizio a spostare l'antenna sul torrino comune (meglio con lettera raccomandata) e se non lo farà, purtroppo devi agire per vie legali (se lo vuoi), alle volte è sufficiente una lettera di un avvocato, perchè in questo caso ha ragione l'amministratore, è una questione privata tra te e questo tizio.
     
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Un modus operandi, potrebbe essere il seguente:
    A) Decidi di rifare un intonaco impermeabilizzante della spalletta di muro su cui c'è l'antenna abusiva del vicino, quindi diffidi il condomino a spostare l'antenna entro 7 gg con Raccomandata. Dopo 7 gg fai intervenire l'operaio e intimi una penale di € 250 al dì per ogni giorno che impedisce di operare all'artigiano. (Secondo me, lo stesso artigiano che interviene nei lavori, può rimuovere l'antenna, senza danneggiarla e appoggiarla a terra.
    B) Se riesci a intervenire, spostata l'antenna, ripristini la chiusura al lastrico e d'ora in avanti, potrà intervenire solo manovalanza inviata dal amministratore e con interventi controllati e rispettosi della tua proprietà.
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  4. giuseppe7

    giuseppe7 Nuovo Iscritto

    Non penso propio che lui deve avere la sua antenna nel tuo terrazzo essendo propietà exclusiva tua, devi chiedere per legge se è violazione di propietà privata.Saluti!
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Purtroppo non è così semplice come si possa intendere perchè;

    Il diritto di installare antenne radio e televisive su beni di proprieta' esclusiva altrui, da parte dell'abitante dell'immobile, costituisce una facolta' che attiene all'esercizio dell'ampio diritto primario, riconosciuto dall'art. 21 cost., alla libera manifestazione del pensiero, attraverso qualsiasi mezzo di diffusione, spettante ad ogni cittadino, sia come destinatario delle manifestazioni di pensiero altrui (diritto all'informazione), comportante l'installazione di antenna ricevente, sia come soggetto attivo della manifestazione stessa (diritto alla diffusione), comportante l'installazione di antenna trasmittente: diritto che, nel predetto duplice aspetto, regolamentato dalla p.a., non incontra altro limite, nei rapporti tra privati, se non quello di non ostacolare il pari diritto degli altri e di non pregiudicare l'esercizio di diritti di altra natura quale quello di proprieta' con il libero godimento dell'immobile. Cassazione civile, sez. II, 16 dicembre 1983 n. 7418, Giust. civ. 1984, I, 682. Foro it. 1984, I, 415. Giur. it. 1984, I, 1, 1267. Arch. civ. 1984, 145

    Però c'è da dire una cosa, secondo me, e dato che c'è un torriono comune, è in quel posto che l'antenna doveva essere collocata e non metterla direttamente sulla proprietà privata (oppure almeno chiedere il permesso scritto), non so se mi sono spiegato, il proprietario o inquilino che desidera installare l'antenna, per prima cosa ha la possibilità di posizionarla sulla parte comune e se non è possibile e/o non esiste altro modo può e/o deve ottenere dal proprietario del lastrico il diritto d'antenna.
     
  6. ClaudiaM.

    ClaudiaM. Nuovo Iscritto

    Quando è stata montata l'antenna erano in atto i lavori di ristrutturazione del lastrico che comprendeva - oltre all'impermealizzazione, anche il rifacimento dei muri, cosa di cui era stato messo al corrente il vicino, ma ciò non gli ha impedito di fare come voleva. Non sò quante volte gli operai hanno rischiato di perderci un occhio grazie al fatto che è stata messa ad altezza uomo (appena mi è possibile vi posterò le foto).
    Purtroppo, quando sono stati eseguiti i lavori, noi eravamo assenti per un'emergenza e così ne ha approffitato dato che il lastrico era sempre aperto per il passaggio degli operai.

    Riguardo allo spostaggio dell'antenna purtroppo non si può fare.
    Quando hanno eseguito i lavori di ristrutturazione del torrino c'era un'antenna parabolica messa male su un muro che stava crollando. L'impresa, per poter eseguire i lavori, l'ha spostata senza danneggiarla, anche perché non era attiva (mancava un pezzo per la ricezione).
    Quando il proprietario della parabolica se n'è accorto è successo il finimondo e l'impresario è stato costretto a rimettere l'antenna a proprie spese, consigliato anche da un vigile urbano.

    Comunque mi sembra assurdo che, per un diritto di un terzo, si debbano ledere i miei diritti di proprietà!
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti secondo il mio parere hai perfettamente ragione, ovvero essendo riconosciuto il diritto d'antenna (vedi sentenza precedente), non può essere negato al proprietario di indicare una zona del suo lastrico a che non dia fastidio o leda questo diritto.
    In fin dei conti, coesistono due diritti, e se non c'è altra possibilità, non può essere negato il diritto d'antenna, ma senza ledere il diritto di chi deve concederlo, come dire è necessario avvenire ad un accordo preventivo (meglio scritto) prima di procedere
     
  8. ClaudiaM.

    ClaudiaM. Nuovo Iscritto

    Stavo pensando...
    Quando si entra nel mio lastrico ci si ritrova praticamente in un piccolo corridoio (sempre all'aperto) formato da una parete del torrino e da una parete divisoria del lastrico confinante che poi porta a uno grande spazio sempre aperto.

    Ora, se io decidessi di alzare un muro fra queste due pareti e mettere un cancello con lucchetto, lasciando ovviamente la possibilità di salire sul torrino condominiale, posso farlo?
    In questo caso, il vicino, avvisato tramite raccomandata, sarebbe obbligato a spostare l'antenna?

    Un'ultima domanda e poi vi lascio in pace: la casa dove vive il vicino non è sua in quanto è affittuario.
    Il padrone di casa potrebbe fare qualcosa per questa facenda?

    Grazie a tutti per l'aiuto. Purtroppo per una donna è più difficile difendersi da questa gente...
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Detto francamente, a quanto pare, tu non puoi impedire l'accesso alla tua proprietà per l'antenna, ma ovviamente deve essere chiesto a te il permesso quando se ne rende la necessità;

    cc Art. 843.
    Accesso al fondo.
    Il proprietario deve permettere l'accesso e il passaggio nel suo fondo, sempre che ne venga riconosciuta la necessità, al fine di costruire o riparare un muro o altra opera propria del vicino oppure comune.
    ...


    (deve chiedere il permesso), ossia il diritto dell'altro non può prevalere sul tuo diritto di Privacy.
     
  10. ClaudiaM.

    ClaudiaM. Nuovo Iscritto

    Capito. Grazie a tutti per l'aiuto!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina