1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fabiobeo

    Fabiobeo Nuovo Iscritto

    Gentile referente,
    ho un muro confinante con un proprietario che ha tolto piante e giardino per realizzare una piscina pavimentando tutto intorno...
    Avendo invece io un giardino dove insitono piante e alberi, il muro di confine presenta un rampicante comune, l'edera, che per ovvie ragoini di approvvigionamento di luce solare, qualche volta è inevitabilme entrata nella sua proprietà.
    Sono al corrente che rami, in caso di alberi e piante che invadono la proprietà altrui possono essere tagliate senza autorizzazione da parte del proprietario, infatti in un primo momento il vicino si limitava a tagliare i rami in eccesso e a rigettarli nella mia proprietà...
    Ora l'azione è più mirata: essendo l'uso della casa e della piscina limitata al perioro estivo, il vicino ha preso l'abitudine a spruzzare il diserbante sul colmo del muro e oltre a inizo stagione, primavera, e a dare una "seconda mano" verso la fine di maggio, in modo che avesse i mesi estivi garantiti da invasioni vegetali.
    Mi sono morte piante anche di un certo costo ed anche il prato denota chiaramente anche la direzione del getto del diserbante: anche l'albero di susine, posto comunque a distanza regolamentare, risente dell'operazione "Tabula rasa" oltre a potatura selvaggia che invece lo avrebbe rifornito di frutti gratis ed esenti da chimica...
    Ritengo di essere quindi soggetto a opera di stalking da parte del vicino, e chiedo quindi a lei se tale comportamento richiede già denuncia o semplice esposto, eventualmente da cosa e/o quali prove a sostegno.
    Insomma, un suggerimento sul come agire e se vi è legislazione in materia o casi simili già con sentenza.
    Grazie
     
  2. giannigiliola

    giannigiliola Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    dovresti fare delle foto per documentare quanto accaduto , fare una perizia del danno subito , e tramite avvocato richiedere i danni:sorrisone:
     
  3. paolodm

    paolodm Membro Attivo

    ...in un primo momento il vicino si limitava a tagliare i rami in eccesso e a rigettarli nella mia proprietà...

    Scusa ma questo vicino come te lo deve far capire che non vuole che le tue piante invadano la sua proprietà?
    Certo il sistema utilizzato è da condannare, però anche tu potresti avere più cura delle tue piante ed evitare che vadano ad invadere le proprietà altrui, non credi?
     
  4. Fabiobeo

    Fabiobeo Nuovo Iscritto

    ..certo, hai ragione, ma a volte ti sfugge di mano la situazione (clima che non rende possibile, poco tempo a disposizione...)...ritengo comunque che tra azione e conseguenza ci sia un eccesso di reazione e assoluta mancanza di educazione che non è giustificabile in alcun caso.
    Sono in grado di fare in modo che non sia a lui possibile utilizzare la piscina per tutto il resto del periodo estivo, ma non è nel mio carattere e nei miei modi: si entrerebbe in un cirolo vizioso, ......ma a questo punto la domanda è: perchè io devo avere sempre rispetto, educazione e cura nei confronti degli altri e invece se sono io a errare una volta devo subire conseguenze esagerate?
    un paio di foto di oggi...19 giugno 2010
     

    Files Allegati:

  5. marcella

    marcella Membro Attivo

    Paolo ma sono piante! In ogni caso ci sono metodi molto più civili rispetto a quello usato dal vicino, ne sono convinta!
    E' come dire, che siccome i gatti dei miei vicini vengono a segnare il territorio nel mio giardino (non sai quanti!), allora sono autorizzata a impallinarli o a prenderli per la coda e lanciarli dall'altra parte del muro.
    Io abito in campagna, addirittura ho un vicino un giorno sai che ha fatto? dal terrazzo mi ha comunicato, dall'alto del suo terrazzo, che un topolino arrampicatosi sul comunce muro di cinta tramite edera rampicante, si è affacciato sulla sua proprietà... Ma che pensa che fosse mio il topolino??? No, dico, magari stava rientrando a casa (sua), dopo essersi fatto un giro da me! Ci vuol pazienza io dico, e c'è modo e modo per COMUNICARE.
    Intanto chiamerei i vigili, farei fare un bel verbaletto e poi diritto dall'avvocato. Auguri
     
  6. paolodm

    paolodm Membro Attivo

    Infatti se leggi ho scritto che i sistemi utilizzati dal vicino sono da condannare, ma ciò non toglie che lo stesso ha tutto il diritto di non volere questa vegetazione all'interno della proprietà.
    Visto che lo stesso Fabiobeo dice che ci sono già stati altri episodi, vuol dire che questa situazione va avanti da un pò, quindi probabilmente gli animi si sono esasperati con il tempo.
    Come puoi leggere, l'utente giustifica il suo modo di tenere queste piante dicendo che il vicino avrebbe potuto rifornirsi di susine gratis, ma forse al vicino non interessano le susine, e forse non gli interessa neanche che le stesse quando giungono a maturazione cadono e vanno ad attaccarsi tenacemente alla pavimentazione...sporcando e facendo accorrere sciami di insetti.
    Forse il proprietario non ha voglia di raccogliere dal pavimento e dall'acqua le foglie delle piante del vicino quando va a fare un bagno in piscina. Come vedi possono esserci tanti motivi per i quali gli animi si esasperano, soprattutto quando fa caldo come in questo periodo, ma la cosa fondamentale secondo me è che questo vicino non debba giustificare con nessuno le sue motivazioni, nella sua proprietà avrà pure il diritto di non volere le piante del confinante?
    Lui lì ha una pavimentazione ed una piscina, se avesse voluto il giardino l'avrebbe lasciato, no?
    E tieni presente che tutto questo te lo dice uno che ha un giardino perennemente invaso dalla vegetazione e dai cani dei vicini, che nonostante facciano spesso i loro bisognini dalla mia parte, ricevono anche carezze e alimenti quando vengono a trovarmi!!

    Aggiunto dopo 6 minuti :

    Naturalmente poi sarebbero da verificare anche le distanze minime dai confini stabilite dal Codice Civile, prima di chiamare vigili ed avvocati :)
     
    A essezeta67 piace questo elemento.
  7. marcella

    marcella Membro Attivo

    Paolo, perfettamente d'accordo con te, compreso il fatto che, vero che non debba giustificare con nessuno le sue motivazioni, ma nemmeno lui stesso è giustificato nel suo comportamento, esasperato o meno che sia. D'altro canto, per il rispetto del vicino e la quiete santa per tutti, il ricorrente dovrebbe tener conto delle difficoltà già riscontrate in passato, e potrebbe per esempio scusarsi se a volte non è così tempestivo nel risolvere l'invasione del proprio verde sulla proprietà altrui, chiedendo nel contempo se ci sono problemi di essere avvisato per tempo, prima di rischiare di avvelenare vegetazione e animali.
     
  8. paolodm

    paolodm Membro Attivo

    Ecco Marcella, questa mi sembra una strada molto più perseguibile per risolvere la questione, chissa' se seguiranno il consiglio!!
     
  9. Sandrocchia

    Sandrocchia Nuovo Iscritto

    Una bella edera FINTA io ho risolto così la copertura di un brutto muro di cinta .... perenne ......sempreverde .....vicini contenti che anzi mi restituiscono qualche foglia che col vento si stacca ......ridendo .... e io la riattacco con l'ATTAK....in un muo ho meso anche una VITE DEL CANADA.....



    ciaooo Sandroc:amore:chia
     
  10. roberta 65

    roberta 65 Nuovo Iscritto

    Ho lo stesso problema del signore a me invade la mia propietà il gelsomino in più io sono allergica a ques'ultimo ma ho troppo rispetto per le piante per ucciderle se potessi ucciderei il vicino maleducato
     
  11. mattia84

    mattia84 Nuovo Iscritto

    Caro Fabio,
    Procedere per vie legali è inutile perchè ti farà solo perdere tempo e se ti va bene il tuo vicino avrà solo un richiamo scritto che ti tirerà nuovamente nel tuo giardino dopo averlo appallottolato. Ti propongo 3 soluzioni certamente più interessanti:
    A- Ti presenti dal tuo vicino con una mazza di ferro e gli fai capire quanto tieni alle tue piante
    B- occhio per occhio dente per dente, gli rovesci qualche litro di diserbante in piscina
    C- Fai un'opera d'arte: rovescia in piscina un secchio di vernice verde
     
  12. marcella

    marcella Membro Attivo

    :shock::shock::shock:Poi un giorno arriverà di nuovo il vicino con una lupara e farà fuori tutti. Un buon sistema per iniziare una guerra!
     
  13. giesu

    giesu Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ma dio santo e sempre meglio vedere del verde che del secco io tutti quelli precisini poterei le dita poi giu botte pesanti
     
  14. Rosario1955

    Rosario1955 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Un deficiente agisce così.
    _____________________________________________
    ma ci si può aspettare anche questo.
    A-1se il tuo vicino non ha paura della tua mazza di ferro.?
    B-1ha inizio una Faida.
    C-1 saresti uno doppio ******o,e non si sà come andrebbe a finire.Se capiterebbe a me puoi stare tranquillo che non avresti più pace finchè cambi o non vendi casa ete ne vai.
    Il tuo vicino ti ha fatto capire che non vuole vedere le tue piante nel suo giadino ,ora è tua educazione evitarlo non me ne frega se non hai tempo ,paghi qualcuno è provvederà.
    Non capisco perchè la gente deve andare contro chi ha ragione e a favore di chi è incjvile.
     
  15. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @Rosario1955 questo e' un post del 2010. Comunque non ho capito come la pensi. Qui viene detto che il diserbante viene schizzato dentro la proprietà altrui. Questo mica si può fare! Tu avveleneresti le piante perché il vicino non le taglia? Oltretutto avvelena tutto il giardino non solo le piante che gli procurano fastidi. Siamo matti? Ci sono gli estremi belli e buoni per andare al commissariato e fare una bella querela denunciando l'accaduto. Speriamo che dopo 4 anni il susino non sia morto....
     
  16. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nel frattempo "il pollice verde" ha sostituito il rampicante con delle piante carnivore che hanno invaso la piscina del vicino. Pare che che non ci siano più nè lamentele nè dispetti, sono sparite le zanzare, le mosche, il canarino, i pesci rossi, il gatto ed il cane del vicino.:risata::risata::risata:
     
  17. Rosario1955

    Rosario1955 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    il problema non è di quando è il post ma il ragionamento riguardo al post, l'ultimo intervento prima del mio è recente,e poi l'unico rimedio per combattere l'edera è l'erbicida.Te lo dice uno che di campagna un poco se ne intende.E' bello anche rispettare gli altri.
     
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anch'io mi intendo di eliminazioni, potresti suggerire di comprare un arco e scagliare frecce in direzione del giardino del vicino con la mania delle piante!!! Su' non possiamo dare consigli di questo genere. Non sono solo illegali, nuocciono alla convivenza civile. Sono incivili, perciò. Come si fa a pensare di eliminare una pianta che e' di proprietà di un altro, che vive nella terra di un altro? Meglio potare la parte che entra nella proprietà e buttarla nel secchione e NON rigettarla nel giardino del vicino. Questo e' quello che io farei. E se mi trovassi con un vicino cosi prepotente e asociale lo avrei immediatamente denunciato.
     
  19. Rosario1955

    Rosario1955 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Vedi io per carattere una cosa la chiedo gentilmente una volta se è il caso anche due ,poi se riscondro menefreghismo mi adeguo.Il signore è stato avvisato più di una volta ,e dice di non avere tempo per pulire ,perchè il tempo lo devo perdere io per pulire la sua edera che và nel mio terreno,se tu dici di capirne sai che l'edera se la tagli in meno di una settimana è come prima.Mi sempra di aver visto nelle foto che ci sono piante messe a dimora quasi attaccate al muro.quel signore è solamente incivile e con gli incivili non ci può essere dialogo.
     
  20. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'Edera quando si avvinghia..........
     
    A arciera piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina