1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti,

    pongo un quesito ai veri professionisti : io non ho modo di dare supporto

    un parente (sempre loro i peggiori a far casini) ha acquistato un immobile con cat. C2 : ed ha aperto un mutuo per il suo acquisto.

    Dopo qualche mese, è riuscito a modificare la categoria catastale in C1 ... senza Notaio e senza avvisare la banca

    adesso (sono passati 6 anni...il mutuo è da 10) ....vuole mettere in vendita l'immobile, ma "non può" passare anche il mutuo...perchè la banca vorrebbe (perchè NON riconosce lo status attuale) che si procedesse a "ri-cambio" categoria (allo stato originiale)

    Se non si può procedere come si vorrebbe....l'unica è "estinguere il mutuo" (e questo lo so) .... ma il parente è dell'idea di "non pagare più" il mutuo, perchè "se la banca non riconosce" lo status dell'immobile, allora non può nemmeno acquisirlo perchè il mutuo non è più su quell'immobile

    mi date modo di contrastare questa assurdità ?
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non so risponderti esattamente ma posso farti un esempio su un tipo di mutuo che la banca ha concesso anni fa:
    per un immobile in corso di costruzione (esisteva solo il terreno al tempo del mutuo) la banca ha appunto concesso un mutuo.
    Al termine dell'immobile, questo invece che soltanto appartamento e garage è stato accatastato con un magazzino in più...La banca non ha fatto storie in quanto l'immobile ipotecato valeva più di quanto era stato preventivato alla banca..
    Penso che nel tuo caso anche il negozio C1 valga più del magazzino C2 pur trattandosi dello stesso immobile.. non so perchè la banca, ritrovandosi come garanzia un fabbricato di valore maggiore al precedente, faccia tante complicazioni....Saluti.
     
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E come ha fatto? :shock: Conosce qualcuno all'Agenzia delle Entrate che gli ha fatto l'aggiornamento gratis??? :-o
     
  4. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    boh...chiederò

    io pensavo che fosse come la mia pratica di "unione immbobiliare" .... che quindi riguarda solamante pratica catastale (basta pagare)
     
  5. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se fosse così, sicuramente ci sarà un tecnico o geometra che ha seguito e curato questa pratica. Bisogna informarsi in merito.
     
  6. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Comunque è una stupidaggine rifiutarsi di pagare il mutuo.

    Il mutuo è un debito contratto al fine di acquisire la proprietà dell'immobile con categoria catastale C/2.

    Ora, a prescindere dai magheggi più o meno legali che abbia fatto il proprietario, il mutuo è un debito tuttora esistente e che va onorato alle scadenze contrattuali previste, sennò si rischiano pesanti sanzioni o la vendita all'asta dell'immobile.

    Quindi, anche se avesse trasformato il magazzino in una suite imperiale bussando ad una sola porta (consenziente), il debito rimane e va estinto gradatamente alle scadenze condivise a suo tempo.
     
  7. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    .... ma io non mi stupivo del cambio categoria, ma del comportamento della banca...e di come "il parente" vuole comportarsi con la banca.
     
    A possessore piace questo elemento.
  8. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il comportamento del parente con la banca è privo di fondamento giuridico, nonché illogico. Un debito è un debito, non è che facendo finta che non esista, ci si salva.
     
    A dizzi piace questo elemento.
  9. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La banca è semplicemente COI PARAOCCHI. Ha un mutuo su una categoria C/2, e trasferisce tale mutuo solo se l'immobile è rimasto della medesima categoria C/2. Anche se la categoria C/1 è più pregiata.

    La banca dovrebbe essere assicurata sulla LICEITA' della trasformazione, e AVEVA DIRITTO di essere informata A TEMPO DEBITO della anzidetta trasformazione, in quanto AVEVA VOCE IN CAPITOLO poiché doveva dare il suo CONSENSO (che al tempo avrebbe sicuramente dato se fosse stata avvisata!); aveva voce in capitolo in quanto fu proprio la banca ad assicurare l'acquisizione della piena proprietà erogando il mutuo. Gli istituti di credito non vanno ricordati solo quando ci danno i soldi per comprare, vanno ricordati anche quando si fanno cambi di destinazione d'uso o cessione degli immobili mutuati.
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    la situazione si può sicuramente sistemare trattando con la banca e chiarendo quanto è successo e la sua regolarità, certo non è vero che se l'immobile ha cambiato categoria, quindi credo anche subalterno catastale, la banca rimarrà a bocca asciutta
     
  11. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Se deve venderlo l'unica cosa è estinguere il mutuo.
     
    A possessore piace questo elemento.
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    cambiando la categoria catastale il subalterno non cambia ma solo la rendita catastale
     
    A possessore piace questo elemento.
  13. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Cambia anche la possibilità di utilizzo...da magazzino a negozio non mi sembra la stessa cosa. Saluti.
     
    A possessore piace questo elemento.
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non fa altro che incrementare il valore e nien'altro:daccordo:
     
    A possessore piace questo elemento.
  15. griz

    griz Membro Senior

    Professionista

    beh.. direi che anche il valore reale cambia abbastanza, un conto è un deposito che può essere adibito solo a quello, un conto è un negozio che presenta ben altre caratteritiche e otenzialità sul mercato
     
    A possessore piace questo elemento.
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    tutto dipende dalla richiesta del mutuo, se l'immobile copre tutta la garanzia del mutuo non vedo problemi di sorta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina