• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maryri

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve
Ad ottobre 2019 un immobile è stato acquistato intestandolo a figli minori.
Esattamente 2 figli minorenni, 12 e 15 anni.
Premetto che non mi sono riservata nè usufrutto, nè altro.
Al momento siamo 3 in famiglia, io vedova e loro, abbiamo residenza in una casa di mia proprietà e risulta prima casa.
Entro marzo 2021 devo passare residenza in questa nuova abitazione, appartamento sito in un altro comune per i cosiddetti 18 mesi previsti per agevolazioni fiscali.

Domande :

- Trasferire la residenza comporta la perdita delle agevolazioni fiscali della precedente abitazione che è prima casa? (IMU, TARI, BONUS LUCE, etc..)
- l'appartamento intestato a minori sarà seconda casa per me?
Preciso che non è un appartamento di lusso comunque

Grazie in anticipo.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Trasferire la residenza comporta la perdita delle agevolazioni fiscali della precedente abitazione che è prima casa? (IMU, TARI, BONUS LUCE, etc..)
Il concetto di "prima casa" riguarda il momento dell'acquisto; successivamente si ragiona in termini di "abitazione principale".
Nella casa che non sarà più la vostra abitazione principale, dovrete pagare IMU, e tutte le utenze come non residenti.
l'appartamento intestato a minori sarà seconda casa per me?
Si, non sarà più abitazione principale, se andrai a vivere altrove spostando la residenza.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
- Trasferire la residenza comporta la perdita delle agevolazioni fiscali della precedente abitazione che è prima casa?
Ci sono punti poco "chiari".
Se la casa precedente (quella in cui attualmente avete residenza) era stata acquistata con i benefici "prima casa" ...bisognerebbe spiegare a quando risale l'acquisto e quanto tempo è stata "vissuta".

- l'appartamento intestato a minori sarà seconda casa per me?
No...tu nulla centri. Sarà "prima casa" per i tuoi figli e tua residenza in "comodato".
 

Maryri

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Il concetto di "prima casa" riguarda il momento dell'acquisto; successivamente si ragiona in termini di "abitazione principale".
Nella casa che non sarà più la vostra abitazione principale, dovrete pagare IMU, e tutte le utenze come non residenti.

Si, non sarà più abitazione principale, se andrai a vivere altrove spostando la residenza.
La residenza purtroppo devo cambiarla entro i 18 mesi come consigliato dal notaio quando è stato intestato il nuovo appartamento per il quale nn ho conservato nè usufrutto nè comodato d'uso..
Il concetto di "prima casa" riguarda il momento dell'acquisto; successivamente si ragiona in termini di "abitazione principale".
Nella casa che non sarà più la vostra abitazione principale, dovrete pagare IMU, e tutte le utenze come non residenti.

Si, non sarà più abitazione principale, se andrai a vivere altrove spostando la residenza.
 

Maryri

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ci sono punti poco "chiari".
Se la casa precedente (quella in cui attualmente avete residenza) era stata acquistata con i benefici "prima casa" ...bisognerebbe spiegare a quando risale l'acquisto e quanto tempo è stata "vissuta".



No...tu nulla centri. Sarà "prima casa" per i tuoi figli e tua residenza in "comodato".
La prima casa dove ho ancora residenza è stata acquistata nel 1995..viene cmq vissuta anche se sporadicamente è per la quale usufruisco dei benefici ..
Poi per problemi di salute, essendo sola con 2 minori, ho ritenuto opportuno spostarmi soprattutto in inverno in un comune più vicino pure x scuola dei ragazzi e deciso di acquistare qsto appartamento intestando direttamente a loro senza alcuna riserva da parte mia
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
La prima casa dove ho ancora residenza è stata acquistata nel 1995..viene cmq vissuta anche se sporadicamente è per la quale usufruisco dei benefici .
Avevo pensato che procedevi alla vendita. Se rimane nella tua proprietà non vedo patemi per i "benefici goduti".
Questione diversa (in funzione dell'Imposta/Tassa/Canone/Bolletta) se tu non vi mantieni residenza....non è tua "seconda casa" ma diventa assimilabile in certi casi.

e deciso di acquistare qsto appartamento intestando direttamente a loro senza alcuna riserva da parte mia
Qui avresti dovuto chiedere consiglio prima di agire.
 

Maryri

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Avevo pensato che procedevi alla vendita. Se rimane nella tua proprietà non vedo patemi per i "benefici goduti".
Questione diversa (in funzione dell'Imposta/Tassa/Canone/Bolletta) se tu non vi mantieni residenza....non è tua "seconda casa" ma diventa assimilabile in certi casi.

Non è in vendita
Assimilabile in che senso
Qui avresti dovuto chiedere consiglio prima di agire.
Cioè?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
non mi sono riservata nè usufrutto
Non hai l'usufrutto ex art. 978 c.c., ma hai comunque l'usufrutto legale ex art. 324 c.c. sui beni dei tuoi figli minori, fino alla loro maggiore età o all'emancipazione.
A meno che ricorra uno dei casi elencati allo stesso art. 324 c.c.
 
Ultima modifica:

Maryri

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Z
Non hai l'usufrutto ex art. 978 c.c., ma hai comunque l'usufrutto legale ex art. 324 c.c. sui beni dei tuoi figli minori, fino alla loro maggiore età o all'emancipazione.
A meno che ricorra uno dei casi elencati allo stesso art. 324 c.c.
Vado a leggere qsto articolo allora, grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, con un contratto di locazione con cedolare secca e a canone concordato è possibile inserire la possibilità di sublocazione per avere poi la possibilità di aprire un'unità ufficio amministrativo?
Ed inoltre, è possibile ridurre le motivazione e il tempo di recesso? L'articolo 8 "recesso del conduttore" parla di gravi motivi e 6 mesi di preavviso. Grazie per una Vostra gentile risposta.
Buonasera, sono nuova di qui, e devo capire come entrare nel Forum
Alto