1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ioalva

    ioalva Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti,
    spiego il PROBLEMA...condominio di 17 unità abitative + 2 attività commerciali a pian terreno.

    C'è un debito condominiale enorme causato da una di queste attività (ristorante) per circa 30000,00, detto
    ristorante era affittato, si era riusciti tramite avvocato ecc. a confiscare l'affitto....è durata circa 6 mesi..poi i proprietari del ristorante hanno mandato via gli affittuari ed hanno gestito loro il ristorante...quindi
    si è interrotto il flusso di recupero per il condominio...c'è la causa in corso ma si sà che i tempi della
    giustizia (è giustizia... ?) sono lunghi ed intanto il condominio non può affrontare nessun lavoro che non
    sia della massima urgenza. Ora c'è il rifacimento del tetto e della facciata che urgono di intervento
    ma.. come è possibile affrontare queste opere quando l'unità abitativa con maggior millesimi condominiali
    è proprio il ristorante ??? Il condominio è bloccato sin quando non ci sarà l'asta (è sottinteso che la pratica
    legale è in corso). L'amministratore fà fatica ad ottemperare alle scadenze, pagando in ritardo, qualche anno fà era stato istituito un fondo cassa ma ora incombe un'altra richiesta in tal senso...
    Il gestore dell'acqua visto l'enorme ritardo nei pagamenti ha cominciato a mandare diffida..
    Nel condominio l'acqua è condominiale con unico contatore, è possibile pretendere,
    per il ristorante, lo stacco da questo contatore affinchè il condominio non debba continuare a pagare
    detta utenza anche per lui ?
    Sperando in vs. risposte saluto cordialmente e ringrazio per l'attenzione.
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Sì, laddove sia tecnicamente possibile, sarebbe utile richiedere la contabilizzazione separata dei consumi.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  3. ioalva

    ioalva Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta, non si vuole richiedere la contabilizzazione ma proprio lo stacco dal contatore condominiale affinchè arrivi a lui la sua bolletta personale, altrimenti arriva al condominio ed anche contabilizzando il suo consumo non pagherebbe.
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Credo che prima di ottenere lo stacco dell'utenza del ristorante, posto che tecnicamente sia possibile realizzare un altro allaccio autonomo, dovrete chiudere ogni pendenza con il fornitore.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  5. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Provate a rivolgervi singolarmente e non tutti in una volta, al fornitore con la richiesta di distacco per essere autonomi, dovrebbe essere allettante anche per il fornitore perchè andrebbe a percepire tanti canoni che adesso non percepisce oltre a gli stessi consumi
     
  6. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per il fornitore però sono tutti morosi. È questo il problema.[DOUBLEPOST=1404311721,1404311581][/DOUBLEPOST]Le mura però varranno più di 30000 euro? Credo proprio che si debba aspettare.
     
  7. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si ma dovresti fare tanti sotto-contatori (quante sono le abitazioni) che si diramano dalla presa condominiale, però per fare questo genere d'impianto devi fare molte rotture nel condominio e far spendere tanti troppi soldi e mette tutti con le spalle al muro; l'unica via economicamente-praticabile è far staccare il ristornate (come dice @Gianco) che tra l'altro è un utenza commerciale e non residenziale e che pertanto avrebbe delle necessità diverse anche per il trattamento del refluo.
    In questo modo si avrebbe sia una contabilizzazione separata sia il massimo contenimento delle spese possibile.
     
    A sergio gattinara e dolly piace questo messaggio.
  8. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Vero.:stretta_di_mano::ok:
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    L'unico problema, perchè ogni soluzione ha degli svantaggi è la fognatura.
    Mi spiego, da noi, quando arrivano le bollette dell'acquedotto (al m³) ci sono delle tariffe separate per:
    • l'acquedotto
    • la fognatura
    • la depurazione
    Per il principio che "tanto captato tanto smaltito" se capto 1000 m³ ne butto via 1000 m³ e ne devo depurare 1000 m³.

    Ora staccare però le prese dell'acquedotto tra il ristorante e il resto del condominio (se fosse come vedo io qua) comporterebbe dover staccare anche la fognatura, in modo che la fognatura e la depurazione non venga caricata solo su una presa....non so se mi spiego bene.
     
    A ioalva piace questo elemento.
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Perchè avranno dei sotto contatori altrimenti come fanno le divisioni dei consumi, pertanto basta sostituire i sotto contatori con quelli ufficiali, e per le fogne l'hai detto tu stesso tanto esce tanto devo depurare per ogni contatore
     
  11. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    No perché l'OP specifica che c'è un solo contatore difatti:

    Quindi @chiacchia non esistono sotto contatori
    ma non è l'unico problema. Infatti le attività commerciali sono ben 2 (una è il ristorante, l'altra non lo sappiamo) per cui ho mantieni la situazione attuale che è:

    A questo punto per risolvere il problema degli scarichi puoi mantenere la presa esistente per le 17 unità abitative (visto che sicuramente sarà per utenze domestiche) e dividi i millesimi per 17, e le altre 2 utenze commerciali farsi una presa acquedotto a sé stante (da dividere in 2 con dei sottocontatori che rifacendo l'impianto qui si puoi fare) e fare un nuovo scarico per utenze commerciali (o comunque non domestico) da ripartire tra le 2 in base alle letture dei sottocontatori.

    È un po' più intricato, ma comunque non impossibile, e che visto il debito enorme con il condominio di ben 30.000€ potrebbe essere il ristorante a farsi carico del problema e risolverlo facendo le opere. Potrebbe essere un'idea e sopratutto svincolerebbe per il futuro in tutto e per tutto il condominio dalle attività commerciali per l'acqua. Rimarrebbero in comune le altre spese condominiali ma il problema in questione sarebbe definitivamente risolto anche per il futuro.
     
    A ioalva piace questo elemento.
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    questa sarà la soluzione finale. Non c'è dubbio. Solo che ora hanno a che fare con il proprietario del ristorante che non scende a compromessi. Loro vorrebbero staccarlo ma fino a che le proprietà non saranno sequestrate e messe in vendita , come fanno a staccarlo?
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Quando ci sono queste cifre in ballo si può pensare al legale, purtroppo se l'altro si irrigidisce non hanno alternative.
     
  14. ioalva

    ioalva Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per gli interventi, ..la vedo complicata...sarebbe meravigliosa l'idea di Daniele78 (cioè che il ristorante - visto il grosso debito da lui fatto - si faccia carico di far fare una presa acquedotto a sé stante (da dividere con l'altra attività commerciale con dei sottocontatori ) e fare un nuovo scarico per utenze commerciali (o comunque non domestico) da ripartire tra loro 2 in base alle letture dei sottocontatori.

    Questo signore ha un comportamento di menefreghismo, è anche causa di multe per la non divisione dei rifiuti corretta (che il condominio deve pagare), ha l'ingresso del ristorante su strada ed un'uscita nel cortile condominiale dove spesso esce a fumare (fuma tanto), naturalmente butta nel cortile i filtri delle sigarette ecc dove capita creando degrado, è intervenuto l'amministratore, l'impresa di pulizia ed alcuni condomini, un pò di miglioramento c'è stato..ma che fatica..oltre a non pagare le pulizie...notare che l'ingresso per il condominio è il cortile...

    Quindi da lui non c'è da aspettarsi nulla di buono, figurarsi un esborso spontaneo per rendersi autonomo almeno per l'acqua.
    Ci spremiamo le meningi per trovare un modo per difenderci, si spera forse di trovare una strada legale ed obbligatoria per lui affinchè sia obbligato almeno a staccarsi con l'utenza acqua...ma !
    Rispondendo ad Arciera..è si..bisogna sperare (chissà quando) che vada all'asta
    questo benedetto ristorante...nel frattempo il debito aumenterà ed il condominio è bloccato per qualsiasi lavori si volesse fare..
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Se gli fate causa visto i tanti problemi che vi ha causato potete chiedergli una cosa simile a quello che vi ho chiesto, se non vi fidate di come li può far fare (visti tutti gli annedoti che hai raccontato) potete farli fare voi con i soldi che riuscirete ad ottenere; almeno vi risolverete come meglio credete i problemi per non averli in futuro caso mai il ristoratore decidesse di cedere l'attività.
     
    A ioalva piace questo elemento.
  16. ioalva

    ioalva Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie Daniele78, accantono la traccia da te indicata per tenerne conto nel momento opportuno (che si spera il più presto possibile)
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Prego non c'è di che.
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    daniele78 non sempre è così, comsumi 1000 depuri 1000 paghi 2000 anche se non hai consumato.
    caso personale di casa vacanza, una fattura €. 2,5 costo consumo €. 2,90 costo depurazione €9,80 costo fognario €. 7,60 quota fissa €. 12,00 totale fattura €. 34,80
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si ma il costo di consumo
    ad esempio deriva:
    • m³ consumati x 0.25€/m³ (quota acquedotto)
    • m³ consumati x 0,29€/m³ (quota depurazione)
    • m³ consumanti x 9.8/€m³ (quota fogna).
    Non essendoci dei contatori che contabilizzano la fognatura (quanti liquami scarichi) e la depurazione (e quanti liquami depuri), viene utilizzato per forza utilizzato il consumo al m³ dell'acquedotto per andare a valorizzare anche fogna e depurazione, altrimenti come farebbero??? Sarebbe un conto a caso, invece se tu capti 1000m³ d'acqua dall'acquedotto, per forza ne scarichi 1000m³ (almeno).
     
  20. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    e comepagano l'acqua per millesimi?
    poi anche se non ci sono dei sottocontatori ma l'acqua in casa arriva singolarmente o la tubazione entra in una casa fa il giro poi esce per entrare in un'altra!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina