1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Maurizio57

    Maurizio57 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusate ho un problema da risolvere e qualcuno mi dice fai cosi altri diversamente. In pratica ho casa data in fitto per calcolare aumento istat annuale devo sempre mettere importo iniziale oppure quello rivalutato.
    Esempio locazione 400 mensili dopo primo anno 410,calcolando istat su 400.
    Aggiornamento anni successivi vanno fatti sempre su locazione iniziale 400 oppure su mensile rivalutato?
    Grazie vostre risposte
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'aggiornamento del canone dell'anno x va applicato al canone dell'anno x-1.
     
  3. Maurizio57

    Maurizio57 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusa se uso ancora un esempio ma ho bisogno di capire bene il meccanismo,quindi appartamento locato nel 2011 a 400 euro aggiornamento per anno 2015 viene fatto tenendo come riferimento l'anno 2014 o quello iniziale del 2011?
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anno 2014, in pratica si applica sul canone dell'anno precedente rivalutato in quanto si tratta di incremento dell'Indice dei Prezzi "annuale".
    Se applicassi l'incremento sul canone del 2011 dovresti calcolare l'incremento percentuale di un quadriennio.
     
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il meccanismo è quello degli 'interessi composti'. L'aumento si applica al canone in corso, al dodicesimo e ultimo canone dell'annualità appena terminata.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se non hai applicato gli aumenti Istat negli anni precedenti, puoi iniziare da questo anno con un aumento in deflazione, ti converrà per il momento lasciar perdere
     
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Cioè????
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non applicare niente????
     
  9. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perché????
     
  10. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Caro Maurizio i calcoli che devi fare sono i seguenti:
    partendo da: iniziale 2011
    per il 2012 = iniziale 2011 + incremento ISTAT 2011
    per il 2013 = iniziale 2012 + incremento ISTAT 2012
    per il 2014 = iniziale 2013 + incremento ISTAT 2013
    per il 2015 = iniziale 2014 + incremento ISTAT 2014;
    come vedi per l'anno in corso (2015) devi prendere a base di calcolo l'importo al 1°gennaio 2014 maggiorato della rivalutazione ISTAT relativa all'anno 2014.=
    Spero di esserti stato utile.:stretta_di_mano:
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  11. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il postante non ha detto che il contratto di locazione decorre il 1° gennaio 2011.
     
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per calcolare l'aggiornamento del canone relativo all'annualità contrattuale che decorre dal 2015 deve prendere a base di calcolo il canone relativo all'annualità contrattuale precedente.
     
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    solo quella base dell'annualità precedente e deve essere richiesta.
     
  14. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per non applicare un aumento in deflazione (ovvero una diminuzione del canone) credo vada inserita nel contratto la clausola (almeno io faccio cosi') :

    - Il canone complessivo sarà aggiornato ogni anno, automaticamente e senza bisogno di richiesta del locatore, nella misura del 75% della variazione assoluta in aumento dell'indice dei prezzi al consumo accertato dall'ISTAT per le famiglie degli operai e degli impiegati verificatasi rispetto al secondo mese precedente quello di inizio della locazione.
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quella clausola contrattuale, che prevede l’adeguamento automatico Istat per i contratti di locazione, senza specifica richiesta annuale del locatore, sarebbe valida nel caso di locazioni a uso abitativo di cui all'art. 2, comma 1, della legge n. 431/98 (durata di quattro anni più quattro anni).
    Negli altri casi, non è detto.
     
  16. Maurizio57

    Maurizio57 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ok ringrazio per le risposte molto precise ed esaustive ora ho tutto più chiaro.
     
  17. carlat47

    carlat47 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buonasera,
    mi inserisco in questa discussione perchè ho un dubbio circa il calcolo ISTAT, e ringrazio fin da ora chi vorrà gentilmente fugarlo.
    Ho dato in affitto nel 2013 una casa con contratto 4+4 e con la clausola che il canone di locazione sarà automaticamente aggiornato di anno in anno in misura pari al 100% della variazione accertata dal ISTAT ecc.ecc, non produttiva di interessi. In effetti, non ho preteso ( me ne sono dimenticata) nessun aumento...
    Lo scorso anno, al momento del pagamento della tassa di rinnovo, calcolandola sulla cifra annuale di 5.400 euro, rivalutata o meno la tassa del 2% era uguale,quest'anno, in virtu' della deflazione, l'importo e' come lo scorso anno....Vorrei capire, c'è obbligo di osservare questo aumento istat?
    Grazie a tutti
     
  18. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Di solito nei contratti di locazione si scrive:
    "...aumento non superiore al x% (100% o 75%) dell'indice Istat...",
    quindi l'aumento può essere nullo, può non essere applicato. In tal caso l'imposta di registro per l'annualità appena iniziata è uguale a quella pagata per l'annualità precedente.
     
  19. carlat47

    carlat47 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    si, grazie, ma siccome nel mio contratto di affitto e' scritto che il canone di locazione sarà automaticamente aggiornato di anno in anno in misura pari al 100% della variazione accertata dal ISTAT ecc.ecc, non produttiva di interessi, io sono obbligata a chiedere l'aumento Istat oppure posso farne a meno, per non crearmi complicazioni?
    Grazie....ho sempre mille dubbi!
     
  20. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'aumento è previsto dall'automatismo, non devi chiedere più nulla.
    Quel che non capisco sono gli interessi legali: che c'entrano? Risposta: non c'entrano nulla.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina