1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    salve

    ho un dubbio che non riesco a risolvere con certezza sulla percentuale di imposta di registro che si paga acquistando un immobile all'asta.
    Io so che è il 10% del prezzo (e non del catastale), ma se uno acquista come prima casa, può essere il 3%?
     
    A possessore piace questo elemento.
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Faccio copia & incolla del contenuto del link, così se sparisce là, rimane qua:

    mercoledì 28 ottobre 2009
    Imposte per acquisto case all'asta
    Un altro parametro al quale prestare molta attenzione quando si acquista casa all'asta è la tassazione dell'immobile che ci si aggiudica, in quanto non è la stessa per immobili acquistati tra privati e per quelli acquistati alle aste giudiziarie.

    In breve chi acquista casa all'asta paga le imposte di registro, ipotecarie e catastali sul prezzo di aggiudicazione e non sul valore catastale come per acquisto tra privati.

    È per questo che la differente tassazione diventa parametro essenziale per valutare la bontà di un investimento alle aste giudiziarie, infatti potrebbe pregiudicare quello che in realtà sembrava un buon affare.

    Di seguito riporto un esempio per comprendere meglio la differente tassazione:
    Acquisto casa tra privati:
    Prezzo pattuito e dichiarato in atto: 120.000 €
    Rendita catastale (rilevabile da visura catastale): 387,95 €
    hp 1) Prima casa = totale imposte € 1.680,25 così calcolate
    Valore catastale: 387,95 x 115,5 = 44.808,225 €
    Imposta di registro: 3% del valore catastale = 1344,25 €
    Imposta ipotecaria: 168 € (imposta fissa)
    Imposta catastale: 168 € (imposta fissa)
    hp 2) No regime prima casa = totale imposte € 4.888, 2 così calcolate:
    Valore catastale: 387,95 x 126 = 48.881,7 €
    Imposta di registro: 7% del valore catastale= 3421,72 €
    Imposta ipotecaria: 2% del valore catastale = 977,63 €
    Imposta catastale: 1% del valore catastale = 488,82 €

    Acquisto casa all'asta:
    Prezzo di aggiudicazione: 120.000 €
    hp 1) Prima casa = totale imposte € 3.936 così calcolate:
    Imposta di registro: 3% del prezzo di aggiudicazione = 3.600 €
    Imposta ipotecaria: 168 € (imposta fissa)
    Imposta catastale: 168 € (imposta fissa)
    hp 2) No regime prima casa = totale imposte € 12.000 così calcolate:
    Imposta di registro: 7% del prezzo di aggiudicazione = 8.400 €
    Imposta ipotecaria: 2% del prezzo di aggiudicazione = 2.400 €
    Imposta catastale: 1% del prezzo di aggiudicazione = 1.200 €.

    è quindi evidente la sproporzione, a parità di prezzo pagato per l'acquisto, tra comprare casa all'asta e comprarla tra privati.

    Rimando infine alle due risoluzioni dell'Agenzia delle entrate in riferimento a quello che vi ho spiegato:
    Risoluzione Agenzia delle Entrate 17/05/2007 102/E
    Risoluzione Agenzia delle Entrate 01/06/2007 121/E
     
  4. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, anche all'asta l'acquisto come prima casa risulta agevolato.
    Il 3% per l'imposta di registro, mentre le imposte catastali e ipotecarie si pagano nella misura fissa di 168 Euro ciascuna.
     
    A possessore piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina