1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. annapao

    annapao Membro Junior

    Buonasera,
    sono grata a chiunque mi possa chiarire questo dubbio. Sta facendo gli ultimi lavori di ristrutturazione della casa (prima casa), per i quali è stata a suo tempo regolarmente aperta una d.i.a. Finora tutti i pagamenti sono stati fatti con bonifico bancario in previsione di poter usufruire dell’agevolazione fiscale. Ma si trattava di ditte (o artigiani) italiani. Adesso vorrei far eseguire la ristrutturazione di un box (all’interno del giardino) da una ditta croata (io abito a Trieste). La ditta dice che secondo una legge recente (tre mesi) l’impresa croata deve passare prima per la Questura di Trieste e fare ciò che loro chiamano “denuncia”.
    Io vorrei essere sicura che in seguito a questa procedura in Questura potro godere della detrazione fiscale (50%), pur essendo l’impresa croata. Altrimenti se non sono sicura di poter detrarre, preferisco affidarmi piuttosto a a un’impresa italiana.
    Grazie, cordiali saluti a tutti. Paola.
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    e perchè no:idea::daccordo:
     
  3. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Forse c'è qualche problema con la ritenuta 4% che la banca dovrebbe trattenere all'impresa.......
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo me la miglior cosa da fare è recarsi all'Agenzia delle Entrate di Trieste. Chi meglio di loro può risponderti ? Non credo che sia il primo caso che affrontano.
     
  5. annapao

    annapao Membro Junior

    Grazie

    Grazie, mi sembra una buona idea.
     
  6. annapao

    annapao Membro Junior

    Mi informerò su questo aspetto. Grazie.
     
  7. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    No, questo non è un problema.
    Ai fini delle detrazioni, il materiale acquistato e relativo pagamento con bonifico lo si può fare da ed a chi pare e piace.
    Il discorso della ritenuta d'acconto che viene fatta alla fonte per il beneficiario, essendo una norma italiana, riguarda solo i beneficiari dei bonifici che sono contribuenti che pagano le tasse in Italia; se il beneficiario è di un altro paese e non paga tasse in Italia, non avrà la ritenuta d'acconto, ma per annapao che paga la cosa è assolutamente trasparente ed ininfluente.

    Saluti
    dolly
     
  8. annapao

    annapao Membro Junior

    Molto chiara la spiegazione, ancora grazie.
    Saluti, Paola
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina