1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. angelayoky

    angelayoky Nuovo Iscritto

    salve dopo la morte di mio padre, tutti i beni sono stati divisi con mia madre ed i 4 figli, poi mia sorella, quella buona? ha fatto saltare fuori un testamento dove praticamente mio padre lasciava tutta la casa a lei, a uno dei miei fratelli un'altro immobile con terreno, all'altro nulla perché in vita gli aveva comperato un appartamento a milano ed un sottotetto da ristrutturare, a me restava solo un pezzo di terreno, molto piccolo, ho comunque accettato tutto pur di non litigare, però il pezzettino di terreno che mio padre mi lascia in testamento, risultava tutto di mia madre, di corsa i miei due fratelli dopo la morte di mio padre, si sono preoccupati di dividere quel terreno e segnarlo un pezzo a mio padre, e questa cosa non so se si poteva fare, comunque davanti al notaio mia madre mi ha donato anche il suo pezzo, ora mi chiedo:potevano modificare un atto dividendo il terreno dopo la morte di mio padre? loro dicono che lo dovevano obbligatoriamente fare perché nel testamento era scritto che quel fazzolettino di terra lo lasciava a me.quindi per questo sono stati costretti a fare la divisione. ora però c'è un'altro problema io volevo donare questo terreno ai miei figli, però mi sono sentita dire che essendo una donazione non posso ne vendere ne donare prima di 10 anni.
    ma se viene a mancare mia madre i miei fratelli potrebbero rientrare in parte nel terreno e impugnare la donazione?
    cosa debbo fare per tutelarmi?
    se voglio vendere?
    io ho eseguito anche dei lavori dal momento che nel terreno dovevo portarci i miei cuccioli ho fatto allaccio acqua , luce e tutto impianto a norma per fognature e scarichi
    aspetto con ansia una risposte angela
     
  2. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Intanto, mi sembra che il testamento "trovato" non sia molto giusto. Così "a palmi" mi sembra che sia un pò sbilanciao in favore dei tuoi fratelli. Dovresti informarti presso un notaio "super partes" se ti è ancora possibile procedere con l'impugnazione del testamento eventualmente ricorrendo alla collazione dei beni La collazione, ricordo, si fa assegnando i rispettivi valori al patrimonio ereditario e poi suddividendo le quote di diritto testamentario fra gli eredi. Auguri.
     
    A piace questo elemento.
  3. angelayoky

    angelayoky Nuovo Iscritto

    si è vero io ho sempre dubitato di quel testamento, ma nonostante tutto ho accettato per rispetto di mio padre che non avrebbe mai voluto vederci discutere, anche perché quando lui era in vita so perfettamente cosa diceva riguardo l'eredità, per questo nascono i miei dubbi, ma a parte il testamento io con la donazione dlla quota di mia madre che è ancora in vita, come mi devo contenere posso cederla ai miei figli o venderla?
    so perfettamente che mia madre era ed è d'accordo con mia sorella che tra le altre cose è quella che si è presa tutta la casa ed anche i soldi, ma a me ora interessa sapere cosa debbo fare del terreno prima che i miei fratelli possano togliermi anche quello
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tuo padre non poteva lasciare a te il terreno in quanto lo stesso era di tua madre.
    I tuoi frateli non potevano (è un falso in atto pubblico) segnare nulla a nome di tuo padre in quanto già deceduto
    In tutta la vicenda c'è solo da citare un adagio: con l'erba molle tutti ci si puliscono....con l'ortica invece....Ecco, se tu ti fossicomportata da ortica....Comunque hai due strade: o impugnare tutti gli atti che, credo, siano sbilanciati a favore dei fratelli, facendoti assistere da un avvocato esperto in successioni, oppure lasciare lo status quo facendo firmare un impegno a tutti loro ed ai loro aventi causa (eventuali figli loro) di essere pienamente soddisfatti di quanto hanno e di non avanzare pretese per il futuro sul pezzetto di terra. Io, propendo per la prima soluzione, perchè scusami, se si sono comportati da carogne prima, non vedo percè non lo facciano ancora. Auguri
     
    A piace questo elemento.
  5. angelayoky

    angelayoky Nuovo Iscritto

    E in merito ai soldi che mia sorella e mia madre d'accordo con mio cugino che allora era direttore di banco di roma, sono andati hanno tolto tutto il conto dalla banca, conto intestato a mio padre, e mia sorella con mamma hanno aperto un conto alla posta e risulta cointestato a nome di mia madre e mia sorella, primo potevano senza le firme degli altri figli chiudere il conto alla banca di roma, con la compiacenza del direttore senza la firma di tutti gli eredi? Cosa si deve fare su questo?
    E potevano successivamente aprire un conto cointestato senza l'accordo degli altri figli?
     
  6. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non potevano fare nulla di tutto quello che hai detto. Tuo cugino ha delle responsabilità enormi, soprattutto penali, poi di coscienza. Andrei di corsa da un buon avvocato che, magari, prima tenterà una composizione bonaria della questione minacciandoli (tutti i tuoi parenti serpenti) di portarli in Tribunale se non ti daranno "il tuo" compresa la parte dei soldi che alla morte di tuo padre erano depositati in banca.
     
    A piace questo elemento.
  7. angelayoky

    angelayoky Nuovo Iscritto

    grazie per tutte le risposte utili che ho ricevuto, ma ora riguardo al terreno eredità-donazione, uno dei miei fratelli dice che quel pezzetto di terreno era stato comperato in comunione dei beni ed è per questo che hanno dovuto per forza segnare i Casaletti a mio padre e lasciare tutto il terreno a nome di mia madre ma è vero questo, si poteva fare anche dopo che mio padre non c'era più o mi dicono fandonie
     
  8. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    fandonie...
     
    A piace questo elemento.
  9. angelayoky

    angelayoky Nuovo Iscritto

    fandonie? ciò significa che pur essendoci la comunione dei beni alla compera di questo terreno, mia madre doveva rimanere l'intestataria unica del tutto?
    come da rogito notarile
    tutto questo allora è stato fatto esclusivamente per poter depositare un testamento che altrimenti sarebbe stato nullo?
    ma come ha potuto il notaio no notare queste cose?
    a parte che il notaio è stato messo dai miei fratelli e mia madre
    scusatemi se faccio tante domande, ma siete l'unici che rispondete chiaramente e senza mezzi termini, ho molta fiducia in voi e nel sito
    grazie mille
    angela
     
  10. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Alla morte di tuo padre, il suo 50% di comproprietà con la moglie (tua madre) andava diviso fra lei e voi figli nelle quote previste dal Codice Civile.
     
    A piace questo elemento.
  11. beppe

    beppe Nuovo Iscritto

    cara Angela,
    volevo dirti che la donazione può essere sempre impugnata per 10 anni dalla morte del donante o per 20 anni dalla data della trascrizione della donazione. Se volessi vendere domani il tuo terreno a terzi, questo potrebbe diventare un pregiudizio per la vendita..........Spero di esserti stato di aiuto
    Beppe
     
  12. angelayoky

    angelayoky Nuovo Iscritto

    ho una proposta di acquisto sempre per il famoso terreno cosa debbo fare e è possibile venderlo senza il consenso dei miei fratelli?
    cosa debbo fare dalle risposte precedenti mi sembra di aver capito che il terreno ne posso venderlo ne donare ai miei figlio
    cosa fare allora?
    grazie per le risposte che riceverò
     
  13. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Segui il consiglio di Luigi. Trova un buon avvocato con competenze nel campo delle successioni e vedi se puoi ancora impugnare il testamento. Questa è un'azione che devi fare proprio a tutela dei tuoi figli, anche se si tratta di aprire un contenzioso con i tuoi familiari. Rinunciandovi, oltre a te, saranno proprio loro i danneggiati.
     
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La vicenda è chiara e di facile soluzione se si applica la legge ma!!!! la legge viene interpetrata dai giudici e non applicata altrimenti non ci sarebbero tutte ste cause ma questa è un'altra discussione, pertanto per darti una risposta certa di tico questo: un conto postale a zero €uro non si è potuto chiudere dopo la morte del genitore, per farlo si devevano presentare tutti i figli o le deleghe autenticate si è lasciato cosi mettendoci € 10,oo sopra e farlo morire nel tempo, e stiamo parlando di un conto a zero €uro all'ufficio postale figurati un poco le altre cose.
    Auguri e comportati come l'ortica non farai che chiedere i tuoi diritti.
    Per la vendita legalmente non la puoi fare se poi chi acquista se ne frega puoi tentare ma come ti è già stato detto ti potrai trovare ad affrontare tu e chio acquista dei problemi con i tuoi parenti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina