1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Una domanda agli esperti: è legittimo, quando entra un nuovo inquilino, imputare a lui più di 20 euro per "Inserimento anagrafica" e al proprietario più di 30 euro per "Ripartizione proprietario-inquilino"? Queste azioni non fanno parte della normale attività di un amministratore e quindi non sono già comprese nel suo compenso?
    Grazie in anticipo
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'anagrafica sarà un compito di competenza dell'amministratore e non sarà previsto nessun compenso, vedi il nuovo cc art. 1130 cc (in vigore da giugno 2013)

    1130. Attribuzioni dell'amministratore
    L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:
    ...
    6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, ...
    Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all’amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. ...


    Per quanto riguarda la partizioni spese tra locatore e locatario, di norma non è di competenza dell'amministratore salvo accordi, in pratica l'amministratore potrebbe limitarsi ad inviare al Proprietario quanto ammonta all'U.I. ed il locatore ripartire le spese come previsto dal Contratto di locazione sottoscritto tra lui e l'affittuario.

    Per cui, salvo accordi diversi, l'amministratore non potrebbe chiedere nulla.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  3. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Grazie Condobip. Nel frattempo ho spulciato tutte le carte. Il fatto è che questo ammin. al momento di subentrare al precedente non ci ha fornito un tariffario per eventuali prestazioni aggiuntive, così capitano le sorprese e ogni tanto ritocca queste voci al rialzo ma lo si scopre solo al momento dei conteggi finali.
    Un altro ammin. per esempio fa un ricarico in caso di subentro tra proprietari per la ripartizione delle spese condominiali tra i due e non per l'aggiornamento anagrafica. Questo ci ha dato un tariffario e sappiamo tutto...
    Grazie ancora. Ora ho le idee più chiare
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'assemblea all'atto della nomina/riconferma dell'amministratore prevede anche al compenso, se questo amministratore non richiede nulla, secondo me vale solamente quanto previsto dal Codice Civile e nulla più e se desidera altre competenze, queste devono essere accordate.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  5. Prociotta

    Prociotta Nuovo Iscritto

    questa è una ******ata, io modulo il mio tariffario come voglio io.
    se all'assemblea non và bene, cambiano amministratore. con la mia nomina approvano il mio tariffario, ben articolato e inviato con la convocazione dell'assemblea e citato nella verbalizzazione di nomina.
    Il lavoro va sempre pagato

    Sono stata di recente da un notaio per una pratica con mia madre, avendo il notaio fatto 3 copie del foglio che ci ha letto prima della firma (2 per me e mia madre) e una per lui, nella fattura ha messo 3 copie di un foglio !!!!! a saperlo prima gli dicevo che leggevo con mia madre e risparmiavo un paio di euro
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Presumo parli da amministratore.
    Hai ragione, ma il tuo tariffario (se modificato) dovrà essere approvato dall'assemblea con il quorum stabilito dal cc.
    Ovvero se l'assemblea non approva la tua nomina e/o la tua pretesa di aumentare i compensi, puoi ritirarti dall'incarico rassegnando le dimissioni immediate (rimanendo in Prorogratio Imperii) e convocare un assemblea (se già eri in carica) con all'OdG "Dimissioni irrevocabili e nomina nuovo amministratore", così che i condomini dovranno cercare un altro al tuo posto e nel caso l'assemblea non provveda a nuova nomina, potrai rivolgerti alla Volontaria Giurisdizione per inerzia dell'assemblea;

    L’amministratore dimissionario può chiedere in sede di volontaria giurisdizione la nomina di un amministratore che lo sostituisca nella gestione condominiale in caso di carenza decisionale da parte dell’assemblea. (Tribunale di Milano, sentenza 9 novembre 2007, n. 12150)
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Aggiungo anche che Elisabetta48 ha scritto;
    Quindi nessuno a quanto pare ne sapeva nulla e nessuno avrà approvato questi aumenti
     
  8. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Infatti. In nessuna assemblea e in nessun atto era stato presentato e quindi tantomeno discusso un tariffario. poi compaiono queste voci, poi queste voci vengono aumentate ... Stasera c'è l'assemblea condominiale, ne parleremo. Grazie a tutti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina