1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. citfra

    citfra Membro Attivo

    Abitazione inizialmente di proprietà al 50% da coniugi, con la morte di un dei due, per successione è diventata di proprietà al 66,6% del coniuge superstite e la restante parte di proprietà dei 3 figli (11,1% a testa) e in ogni caso abitazione principale per il coniuge superstite. Secondo la normativa 2016, riguardo l’IMU, i figli non residenti in quest’abitazione, in quanto sposati e con abitazione principale in altro comune, non devono versarla, come avveniva fino al 2015, in quanto quest’ultima era riservata al coniuge superstite, oppure pagare il 50% dell’IMU dovuta, previa registrazione di un contratto di comodato d’uso gratuito, con relativo F23 di 200 Euro e presentazione del modello 69 all’AGE?
     
  2. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dovresti far attivare il diritto di abitazione che dovrebbe poter essere automatico
    per il coniuge superstite...questo a chiacchiere...poi il groviglio procedurale
    che qui in Italia non risparmia nessuno potrebbe appesantire la cosa come
    Procedura comanda...( fra poco ci tasseranno anche l'aria...Come? mi direte...
    Periziona universitaria scientifica stabilirà la media dei respiri per fascia di età (dieci per dieci anni ciascuna...) giornaliera e quindi annuale...per cui tanto al singolo respiro fa tot del totale annuale...))) perchè sì, cari amici propisti dopo aver
    letto che la cassazione ha condannato fino al penale chi coglie un fiore in un bosco
    e chi raccoglie l'acqua piovana e già che ci siamo anche quella del mare...cosa volete che sia estendere la cosa anche all'aria??? Ci sarà mai un politico,
    onesto prima di tutto, in grado di denunciare la cecità da potere incommensurabile
    di questa che è la più grande casta che esista al mondo intero???
    Cosa ne pensate? qpq.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se è la casa che era adibita a residenza familiare dei due coniugi, è riservato al coniuge superstite il diritto (reale) di abitazione. Pertanto, costui è l'unico soggetto passivo d'imposta (IRPEF, IMU, TASI). È come se ne fosse l'unico proprietario, e dovrà indicarla nella sua dichiarazione dei redditi (con la quota di possesso del 100%). I figli non dovranno dichiarare nulla.
    Pertanto, essendo la sua abitazione principale, l'IMU non si applica (a meno che sia di categoria catastale A/1, A/8 o A/9).
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  4. citfra

    citfra Membro Attivo

    Intanto quest'anno l'AGE sul precompilato del 730, mi ha invitato ad inserire questa abitazione di categoria A/2, in quanto risulta per l'11,1% di mia proprietà e nella colonna 2 (Utilizzo) ho inserito codice 10 (abitazione data in uso gratuito ad un proprio familiare...)
     
    Ultima modifica: 23 Giugno 2016
  5. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    11,1% potrebbe essere l'IRPEF non l' IMU
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Rileggi la mia precedente risposta.
    Se quella era la casa adibita a residenza familiare dai tuoi genitori, tu e i tuoi fratelli non dovete inserire quell'immobile nella vostra dichiarazione dei redditi!
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quella è la percentuale della sua quota di proprietà (1/9). Se, come appare probabile, la madre è titolare del diritto di abitazione, quella quota non gli comporta un'IRPEF, né un'IMU. Così come per gli altri coeredi, per le loro quote.
     
  8. citfra

    citfra Membro Attivo

    Infatti sul mod 730 prodotto non è stato pagato IRPEF per questa proprietà, aumentando però il reddito fondiario non imponibile. Ma io a questo punto, comunque, ho erroneamente versato la prima rata di IMU e dovrò richiedere il rimborso. Mica è importante fare la variazione anche sul mod 730, visto che non mi addebita IRPEF o cambia qualcosa poi nel momento in cui viene prodotto il modello ISEE?
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Correggi in ogni caso la dichiarazione precedentemente inviata:
    - presentando a un CAF o a un professionista abilitato un 730 integrativo, entro il 25 ottobre.
    - trasmettendo, tramite l'applicazione web, il modello Unico correttivo entro il 30 settembre.
     
    A basty piace questo elemento.
  10. citfra

    citfra Membro Attivo

    Visto che è così esperto, mi può anche dire da quando è possibile fare l'operazione citata? E poi devo semplicemente eliminare nel quadro B il rigo che riporta l'abitazione in discussione o fare altro?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina