1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fabjjo

    fabjjo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    Volevo sapere se anche per il 2014 bisognerà pagare l'IMU come seconda casa.
    Mia madre è usufruttuaria dell'appartamento in cui risiedo da anni e di cui sono nudo proprietario.
    Ci sono novità per quest'anno?? Mia madre dovrà pagare l'IMU come seconda casa? sono previste
    delle agevolazioni per il comodato d'uso magari far pagare l'IMU come prima casa dato che ci abita un figlio?

    Grazie
    Fabio Roma
     
  2. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il decreto Salva-Roma è intervenuto su una delle questioni più spinose e ha equiparato all’abitazione principale le abitazioni concesse in comodato gratuito a parenti in linea retta(genitori-figli o figli-genitori) e adibite adabitazione principale (dove per abitazione principale si intende la residenza anagrafica e l’effettiva dimora).
    Il comodato d’uso gratuito, per rilevare ai fini dell’esenzione in analisi, deve essere regolarmente iscritto e registrato, come da articoli 1803-1812 del Codice Civile.
    Trattandosi di immobili è necessaria la forma scritta. La registrazione deve essere fatta agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate (anche in ufficio diverso da quello competente in base al proprio domicilio fiscale) usando il modello F23 e il modello 69. Viene applicata l’imposta di registro pari a € 168 e marche da bollo da € 16. Il codice tributo corrispondente è 109T.
    Una sola volta.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Premesso che il decreto "Salva-Roma" non c'entra nulla, dato che la norma che ha previsto quanto in discussione è contenuta nella legge di stabilità 2014 (legge n. 147/2013, art. 1, comma 707, che ha modificato il comma 2 dell'art. 13 del D.L. n. 201/2011).
    I comuni possono (*) considerare direttamente adibita ad abitazione principale l'unità immobiliare concessa in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale, prevedendo che l'agevolazione operi o limitatamente alla quota di rendita risultante in catasto non eccedente il valore di euro 500 oppure nel solo caso in cui il comodatario appartenga a un nucleo familiare con ISEE non superiore a 15.000 euro annui. In caso di più unità immobiliari, la predetta agevolazione può essere applicata a una sola unità immobiliare.
    (*) "Possono", non "devono".
    Non sono quelle norme del codice civile che prevedono "l'iscrizione" (che cosa significa?) e la registrazione del relativo contratto.
    In ogni caso, bisogna necessariamente consultare il regolamento comunale per conoscere se il comune stesso abbia deliberato l'assimilazione all'abitazione principale e le condizioni per la sua applicazione.
    Il Mod. 69 non è più utilizzabile.
    Aggiungi 32 euro.
     
  4. fabjjo

    fabjjo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, a tutti,
    Ho appena parlato con il nr verde del Comune di Roma. Tutto questo non è stato applicato dal Comune di Roma. I figli che hanno la nuda proprietà e risiedono nell'immobile dove un genitore ha l'usufrutto non sono previste agevolazioni a fronte di comodato d'uso. Quindi mia madre dovrà pagare l'IMU come seconda casa.
    Lo trovo ingiusto e assurdo.
    Fabio Roma
     
  5. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ecco, ti pareva che non fosse aumentato il balzello.
    E' vero che le registrazioni ora possono essere fatte solo per via telematica e non più presso le Agenzie delle Entrate?
     
  6. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La mia fonte: http://www.investireoggi.it/fisco/e...in-comodato-duso-gratuito-a-figli-o-genitori/

    Bisogna, e' vero, provare più fonti.
    Eppure più fonti affermano quanto avevo descritto e sapevo. Decreto a cui i comuni per questo anno almeno si dovevano attenere, al massimo restringendo tramite isee la possibilita' di accedere all'esenzione : fhttp://www.quifinanza.it/6639/tasse/tasse-casa-acquisto-affitto-ristrutturazione/affitto-in-comodato-uso-gratuito-come-funziona.html dove viene equiparato il decreto salva Roma con la legge di stabilità.
     
    Ultima modifica: 10 Giugno 2014
  7. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Nemesis, per quanto caustico, è solitamente molto aggiornato, temo più dell'autore dell'articolo cui tu hai fatto riferimento.
    Cerchiamo tutti informazioni in rete, ma non è scontato trovare quelle giuste. Un tempo era assodata una notizia perchè "l'han detto alla TV", ora diciamo "l'ho letto su internet", ma a volte sono verità farlocche.
     
  8. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il decreto Salva-Roma ha datovia libera ai Comuni, che potranno procedere all'aumento fino allo 0,8 per mille della Tasi "purché siano finanziate, relativamente alle abitazioni principali e alle unità a esse equiparate detrazioni o altre misure", con effetti equivalenti a quelli sull'IMU.[DOUBLEPOST=1402387409,1402387344][/DOUBLEPOST]Nello specifico, la normativa dice che ai fini degli sconti dell'imposta sugli immobili sono assimilate all'abitazione principale le abitazioni concesse in comodato gratuito a parenti in linea retta (genitori-figli) e utilizzate comeabitazione principale (per abitazione principale si intende la residenza anagrafica ed effettiva dimora).
    Il proprietario che concede ad un figlio o ad un genitore un'abitazione ha diritto alle stesse agevolazioni dell'imposta municipale propria (IMU), con esclusione degli immobili di lusso ed eventuali eccezioni stabilite dai Comuni. L'ultima parola spetta infatti ai Sindaci, che si devono muovere nell'ambito della normativa nazionale, ma possono stabilire autonomamente i criteri e le modalità di applicazione dell'agevolazione. Ad esempio, possono rendere più restrittivi i requisiti per la concessione dell'agevolazione, stabilendo unasoglia ISEE al di sopra della quale venga escluso l'accesso agli sconti.[DOUBLEPOST=1402387562][/DOUBLEPOST]Questo fino ad ora, televisione giornali e radio, era stato dato per assodato. Proprio perché l'altr'anno c'era stata l'ingiustizia di non poter usufruire di tale agevolazione. Cosa e' cambiato da questa primavera ad ora non lo so. Ne' so perché lo 060606 da' questa risposta.[DOUBLEPOST=1402387713][/DOUBLEPOST]@meri56 le fonti sono molte. Come sapevo. Tutte sbagliate? Mi arrendo.
     
  9. fabjjo

    fabjjo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Qualcuno può provare a contattare il nr 060606 del comune di roma?
    Magari ho trovato l'impiegato non al corrente della situazione.

    Non sò cosa dire ragazzi. Dovrò anche quest'anno aiutare mia madre col pagamento dell'IMU come seconda casa entro venerdi.
     
  10. fabjjo

    fabjjo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Qualcuno di voi ha per caso fatto il comodato d'uso fra parenti in linea diretta?
    Qualora dovessi farlo per l'appartamento in cui risiedo dal otre 14 anni dove sono il nudo proprietario e mia madre usufruttuaria oltre alla registrazione presso l'Agenzia delle Entrate bisonga compilare il modulo della cessione immobile da comunicare alla Polizia?
     
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La comunicazione alla polizia ai fini dell'esenzione IMU seconda casa è ininfluente.
     
  12. fabjjo

    fabjjo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie mille per la risposta.
    Comunque ieri mi hanno confermato che il comune di Roma ancora non ha deliberato su tutta la questione dell' IMU per le abitazioni concesse in comdodato d'uso.
     
  13. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    aspettiamo il 16 e poi vediamo il da farsi. Molte città della provincia di Roma so che hanno già deliberato
     
  14. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se quest'anno non c'è ancora stata la delibera, si fa riferimento a quella dell'anno scorso.
    Finora per il comune di Roma non c'è alcuna agevolazione per i fabbricati in comodato gratuito ai familiari....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina