1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maddacas

    maddacas Nuovo Iscritto

    Coniugi con:

    - appartamento di proprietà in comunione di beni in un comune, residenza e dimora del marito
    - appartamento in altro comune di esclusiva proprietà della moglie, sua residenza e dimora (mezza montagna per motivi di salute)

    IMU: prima casa su metà del primo e prima casa sulla seconda con relative detrazioni, è giusto?

    Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondermi
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Corretto. Ai fini IMU, la prima casa è quella dove si ha la residenza e la dimora abituale.
     
    A piace questo elemento.
  3. Paca

    Paca Nuovo Iscritto

    e mi pare che ai fini IMU spetta la definizione di prima casa una sola dimora per nucleo familiare
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Infatti :
    Due coniugi, non separati legalmente, possono avere un solo immobile adibito a prima casa, anche se per ragioni di lavoro o altro hanno residenze separate. Il chiarimento ha valenza retroattiva: gli Uffici dei Tributi del Comune possono richiedere gli arretrati non versati negli ultimi cinque anni.
    La situazione si complica se, come spesso accade, i due immobili siano accatastati in comuni diversi (il che è del resto intuitivamente più logico nel caso di trasferimenti di lavoro): è chiaro infatti che ognuno dei comuni coinvolti farà valere le proprie ragioni per ottenere il gettito fiscale.
    Per contrastare il fenomeno delle separazioni fittizie, create ad hoc per eludere gli obblighi fiscali, sono stati avviati accertamenti volti a quantificare caso per caso le proprietà tassabili e le rispettive quote.
    IMU per coniugi separati: separazioni fittizie per pagare meno tasse - Fisco - Investireoggi.it
     
  5. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per abitazione principale deve intendersi quella in cui non solo il proprietario ma anche il suo nucleo «dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente»
    La legge impone per i coniugi il diritto di coabitazione. Esistono però delle eccezioni previste dalla normativa in materia: oltre al caso di separazione di diritto o divorzio, i coniugi possono avere residenze diverse per motivi contingenti che li costringono a vivere in due luoghi distinti. Si parla a tal proposito di separazione di fatto. Mi sembra che paper abbia rappresentato una situazione di questo tipo.

    Mi sembra dunque corretto applicare l'aliquota da prima casa come indicato da paper.

    Inoltre, le agevolazioni applicabili -a cominciare quindi da quella di 200 euro più 50 per ogni figlio residente di età inferiore ai 26 anni- si applicano per un solo immobile anche se i singoli familiari hanno la dimora o la residenza in un altro stabile dello stesso Comune.
    Nel caso proposto da paper i coniugi risiedono in comuni diversi, pertanto ritengo sia anche possibile applicare le detrazioni per entrambi i coniugi.
     
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ho letto il commento di maidealista solo dopo aver inviato il mio.
    Non non ero aggiornato sulla sentenza della Cassazione (2010) ed ho verificato che le cose sono cambiate. Per conferma: ICI/IMU per coniugi con residenze diverse
     
  7. maddacas

    maddacas Nuovo Iscritto

    Mi pare che l'IMU parli di residenza e dimora abituale (modificando le condizioni poste per l'ICI) e che la nota al decreto semplificazioni (era quello?) in cui si parlava di un'unica detrazione per nucleo familiare anche per componenti con residenza diversa nello stesso comune non sia poi stata inserita, vi risulta?
     
  8. Maria Stella Siori

    Maria Stella Siori Nuovo Iscritto

    La legge permette ad entrambi i coniugi, in regime di separazione dei beni, di poter godere delle agevolazioni per l'acquisto della prima casa. E, in quanto prima casa per entrambi, devono avere la residenza là, quindi residenze separate. Così è stato per noi ed abbiamo fatto tutto in regola. Quando abbiamo acquistato la casa in cui abitiamo nel fine settimana, mi ero documentata sull'obbligo di coabitazione per i coniugi e non è così, d'altra parte se la legge impone un "diritto" (?) questo non è un obbligo. Alla luce di tutto ciò, come può questo governo fare queste restrizioni: a quale abitazione va applicata l'agevolazione? quella che paga l'IMU più alto? e se non ho diritto alla detrazione applico ugualmente l'aliquota prima casa? inoltre se parla di stabili nello stesso comune per quelli in comuni diversi la regola non vale? Che CAOS continuo......
     
  9. maddacas

    maddacas Nuovo Iscritto

    anch'io non capisco più. Fossero così gentili da dirci chiaramente cosa dobbiamo fare, almeno.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina