1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. annamaria60

    annamaria60 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Mia mamma, con testamento olografo registrato da notaio il 18 feb. 2013, lascia la casa a una figlia
    con l'obbligo di pagare la legittima alle due sorelle. La casa è disabitata ma in possesso della beneficiaria che non ha ottemperato alla legittima. L'IMU dovrebbe competere alla beneficiaria ?
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ovviamente, deve provvedere pure a liquidare gli altri eredi delle somme spettanti per la legittima.
     
    A annamaria60 piace questo elemento.
  3. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Cosa recita il testamento in caso mancata ottemperanza dell'obbligo?
     
  4. annamaria60

    annamaria60 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Caro Salves, Il testamento scritto da mia mamma, ma dettato da qualcuno che la sapeva lunga, non prende in considerazione il caso di mancato pagamento della legittima. L'ha scritto nel 1998 e le due sorelle, me compresa, che vivevamo lontano non ne eravamo al corrente. La beneficiaria c'è l'ha fatto conoscere da un notaio. Per ora il nostro problema urgente, visto l'approssimarsi della scadenza è chi deve pagare l'IMU. saluti.
     
  5. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ok, vale quanto scritto prima, la domanda l'ho posta qualora rientravate voi due nella proprietà se non ottempera o ha un termine per ottemperare all'obbligo del pagamento della legittima.
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Assegnazione di legato

    Se un testatore lascia singoli legati non come parti del patrimonio complessivo (es. un mobile ben definito, un immobile), il beneficiario non viene definito come erede, bensì come legatario. Le singole assegnazioni non possono essere considerate parte del patrimonio complessivo. Si parla quindi di una successione a titolo particolare.


    Per stabilire se una assegnazione sia da considerare istituzione di erede o legato, in caso di dubbio si dovrà cercare di conoscere la volontà del testatore di conferire il relativo bene come parte del patrimonio complessivo o come legato.

    In questo caso andrà considerato in particolare il fatto che l'erede, al contrario del legatario, risponde anche per i debiti ereditari e risponde nei confronti del legatario per la cessione del legato.

    Condizioni e oneri


    L'istituzione di erede o l'assegnazione di un legato può essere assoggettata ad una condizione (evento futuro, per il quale non sia certo che si verifichi), oppure può essere legato ad un determinato onere (prestazione richiesta al beneficiario).
    L'adempimento di oneri può essere fatta valere in via giudiziaria in particolare da coeredi, da legatari e dall'esecutore testamentario.

    Esecutore testamentario


    Se l'esecuzione delle ultime volontà del testatore espresse nel testamento risulta complicata e onerosa o difficoltosa dal punto di vista umano, è consigliabile provvedere alla nomina di una persona di fiducia quale esecutore testamentario.
    Essa può essere anche un erede o legatario.

    L'esecutore testamentario ha il compito di curare che siano esattamente eseguite le disposizioni di ultima volontà del defunto. Egli deve amministrare la massa ereditaria fino all'esecuzione delle disposizioni di ultima volontà del testatore, con l'obbligo di rendere conto della propria attività.

    L'esecutore testamentario da nominare dovrebbe essere informato sul futuro compito, e ad esso si dovrebbe chiedere il relativo consenso ancor prima della stesura del testamento.

    IL beneficiario non ha ottemperato alle disposizioni del testatore.
    Voi sorelle potete renderne conto all'altra sorella perchè ciò avvenga.


     
    A arciera piace questo elemento.
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Rimane il problema di chi deve pagare l'IMU. Se il beneficiario non ottempera alle disposizioni del testatore, io credo che le quote debbano essere pagate attingendo alla massa ereditaria. Ovvero il testamento non e' valido fino a quando le volontà del testatore non siano eseguite. Tutto questo ci porta a considerare che se il testamento per il momento non e' valido, gli eredi tutti devono rispondere essendo coobbligati, di ogni tipo di tassa e di spesa. Fino a che con i tempi a termini di legge, colui che ha ottenuto il legato (e' tuo quando pagherai le legittime) non soddisfa la richiesta del testatore
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina