1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buongiorno a tutti,
    ho compilato il modello per il calcolo automatico per il pagamento acconto della tasi e IMU per la seconda casa.
    dato che la mia seconda casa è stata affittata a ottobre 2014, mentre per i primi 9 mesi era in ristrutturazione, ho cliccato, per i 9 mesi la categoria "Altri fabbricati" e per i restanti 3 la categoria "fabbricato con contratto registrato".
    nel riepilogo automatico per il pagamento, mi risultano N° immobili 2 (sia per l'IMU che per la tasi), anche se in realtà l'immobile è uno solo.

    è giusto così o mi conviene trascrivere a mano sul modello in bianco della banca riportando un solo immobile?

    grazie anticipatamente e attendo come sempre una Vostra risposta
    un saluto +++ a tutti
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Anche io in questi casi mi riempio un modello a mano. Proprio non ho trovato il modo di indicare che si tratta di una continuazione. Consoliamoci: almeno i calcoli ce li fa...
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Siamo nel 2015 e siamo allora chiamati a pagare IMU e, eventualmente, TASI del 2015.
    Il valore della TASI per l'ab. principale e quello dell'IMU per gli altri fabbricati non dipende dalla destinazione di un immobile, quindi la formula è semplice.
    Invece il valore della TASI per gli altri fabbricati, se il Comune la chiede, dipende dall'uso del fabbricato (locato o a disposizione) nel 2015.
    Se ad esempio l'immobile è locato per m mesi e a disposizione per n = 12 - m la formula è:
    TASI del proprietario =
    = rendita * 1,05 * coefficiente * aliquota * (perc*m + n) / 12,
    ove perc è la percentuale che il comune pone a carico del proprietario quando l'immobile è locato).
     
  4. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Molto interessante ma cosa c'entra??? :confuso:
    Il problema è che se hai 1 immobile per 3 mesi a disposiz., poi per 6 mesi affittato con contratto transitorio concordato, per i restanti mesi a contratto libero, riempi 3 righe nel calcolatore. E fin qui è OK. Ma dopo nell'F24 che il calcolatore ti stampa ti vengono attribuiti 3 immobili, mentre era uno solo su tre righe
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La formula contiene almeno un errore: m deve essere necessariamente >6.
    Ma non è l'unico.
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dimmeli tutti, non centellinare come un professore d'altri tempi.
    Se la locazione è per meno (m <= 6) come si fa la ripartizione?
    Insomma, scrivi la formula tu. Grazie.
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non si fa. In quel caso la TASI è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e superficie.
    La formula, a parte quanto sopra (m che può assumere solo determinati valori), per essere generalmente valida dovrebbe prevedere anche l'ipotesi del comune che abbia deliberato aliquote differenti per immobili locati e immobili a disposizione.
     
    Ultima modifica: 8 Giugno 2015
  8. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Chi sa perché il Comune non fa differenza sulla base della composizione del nucleo familiare...
     
  9. Solaria

    Solaria Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per concludere, fatemi capire, come si compila l'F24?
     
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I quesiti sollevati dal postante mi sembrano due:
    1. Come calcolare le imposte
    2. Come pagarle.
    Io ho risposto al primo quesito.
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per quanto riguarda il numero degli immobili... contandoli. :)
     
  12. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    devo dire: bravo Nemesis (come al solito), perchè mi ha fatto capire di aver sbagliato i calcoli.
    Avendo messo per 3 mesi come appartamento affittato e per gli altri 9 come appartamento a disposizione, il "calcolatore " del Comune mi ha permesso il calcolo in quanto ha considerato come se fossero 2 immobili.
    Essendo l'immobile uno solo ed avendo soltanto 3 mesi (< a 6 mesi) come affitto, devo per forza di cose considerare tutto come 12 mesi a disposizione.
    in questo modo, l' importo da versare risulta essere di 9 euro superiore al precedente calcolo.

    grazie ancora a tutti
     
  13. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sono curioso di sapere come l'introduzione dello IUC gestirà la faccenda del diverso uso della u.i. nel corso dell'anno.
     
  14. Carlo27

    Carlo27 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Io a dir la verità non ho capito niente.
    Lo scorso anno all'acconto l'appartamento era libero, ed ho pagato l'acconto IMU e Tasi come appartamento libero per tutto l'anno.
    Poi da ottobre l'ho affittato. Nel saldo ho ricalcolato il tutto, mettendo un appartamento libero per 9 mesi, e uno affittato per 3 mesi. Al saldo ho pagato meno rispetto all'acconto.
    Ed è la procedura che mi è stata indicata in Comune.
     
  15. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Sei in buona compagnia: è una tale giungla...
    Il discorso riguarda la Tasi. Uno dei casi "particolari" è il seguente: "detenzione temporanea di durata non superiore a 6 mesi nel corso dello stesso anno solare, la
    TASI non è corrisposta dal detentore dell’immobile, ma “è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e superficie”. Quindi se nel proprio comune è stato deliberato che anche l'inquilino paghi una frazione di Tasi, se la locazione è di meno di 6 mesi, se la paga tutta il proprietario
    Non per l'IMU, però. Se è affittato per tre mesi devi usare l'aliquota corrispondente. Non so quali sono le regole per la Tasi a Milano (se riguarda anche gli inquilini o no), ma il discorso dei 6 mesi vale per la Tasi
     
  16. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anch'io mi sono letto Il comma 673 della legge 147/2013 che prevede che in caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la Tasi è dovuta soltanto dal proprietario. Ma, dai commenti letti sul "Sole24ore", per quanto concerne questo punto, se non ho letto male, si fa distinzione tra < a 6 mesi per un contratto trasitorio e < a 6 mesi per un contratto 4+4 indicando soluzioni diametralmente opposte, generando ulteriore confusione. Visto che il versamento l'ho fatto ieri 9 giugno, provvederò in sede di saldo a ricalcolare il tutto.
    un GRAZIE particolare ad Elisabetta 48 e a tutti i "Forumisti" intervenuti
     
  17. pennangelo

    pennangelo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anch'io mi sono letto Il comma 673 della legge 147/2013 che prevede che in caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la Tasi è dovuta soltanto dal proprietario. Ma, dai commenti letti sul "Sole24ore", per quanto concerne questo punto, se non ho letto male, si fa distinzione tra < a 6 mesi per un contratto transitorio e < a 6 mesi per un contratto 4+4 indicando soluzioni diametralmente opposte, generando ulteriore confusione. Visto che il versamento l'ho fatto ieri 9 giugno, provvederò in sede di saldo a ricalcolare il tutto.
    un GRAZIE particolare ad Elisabetta 48 e a tutti i "Forumisti" intervenuti
     
  18. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Probabilmente perché sembra essere (almeno a me, ma forse non sono la sola) una norma assurda. Forse la si può capire per un contratto breve (turistico ...) ma si arriva all'incongruenza che se uno sta 10 mesi come inquilino in una città dove l'inquilino deve pagare una quota di Tasi se ci sta da febbraio a novembre dello stesso anno paga, se ci sta da agosto di un anno fino al maggio dell'anno successivo non deve pagare. D'altra parte la legge è esplicita: "anno solare"
    Han fatto bene i comuni che non appioppano la Tasi alle case locate: sicuramente si crea meno caos
     
    Ultima modifica: 10 Giugno 2015
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero. Potevano fare un passo in più e chiamare IMU la TASI, che in quei comuni si paga per la (sola) abitazione principale non di lusso (in quella di lusso la tassa si chiama proprio IMU).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina