• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ANTOPE

Membro Attivo
Buongiorno a tutto il forum.

Caso.
8 fratelli sono comproprietari di una casa avuta in eredità dai genitori per successione.
In questa casa risiedono 2 fratelli e la stessa è nella loro completa disposizione anche se non è mai stato fatto un contratto o un atto scritto che ha formalizzato questa situazione.

Quesiti
- IMU e Tasi deve essere pagata da tutti i proprietari non residenti?
- C'è un modo o una procedura che può permettere ai fratelli non residenti di non pagare IMU e Tasi su quella casa?

Grazie a chi vorrà rispondere.
Antonio
 

ANTOPE

Membro Attivo
Ok, quindi in sintesi chi non vi risiede deve pagare IMU e Tasi.
Pensavo ci fosse un modo per evitare queste spese da parte di chi del bene non ne usufruisce essendo nella piena disponibilità solo di alcuni.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Ok, quindi in sintesi chi non vi risiede deve pagare IMU e Tasi.
Pensavo ci fosse un modo per evitare queste spese da parte di chi del bene non ne usufruisce essendo nella piena disponibilità solo di alcuni.
Ricorda che, come affermi, siete comproprietari per 1/8 ciascuno (12,50 % di proprietà per ogni fratello), quindi tu pagherai il 12,50 % dell'IMU con aliquota seconda casa.
L'IMU si paga partendo dalla rendita catastale, commisurandola alla propria percentuale di proprietà, e facendo il calcolo utilizzando l'aliquota che varia da Comune a Comune.
Nel tuo caso, non dovrebbe venire tanto, a meno che non si tratti di... una suite imperiale!
C'è chi sta peggio: io, per esempio, ho una seconda casa dove NON sono residente, e tra appartamento, box auto e cantina ho quasi 900 Euro di rendita, che considerando il 10,60 per mille (aliquota IMU seconda casa nel comune dove questa seconda casa si trova), ti lascio immaginare quanto viene (nel mio caso viene circa 1500 euro l'anno: se io fossi nella tua situazione, non mi lamenterei per dover pagare il 12,50 % di 1500 euro ogni anno, visto che viene 16 euro al mese).
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Pensavo ci fosse un modo per evitare queste spese da parte di chi del bene non ne usufruisce essendo nella piena disponibilità solo di alcuni.
Un modo "ufficioso" ci sarebbe ,secondo me; chi usa l'immobile in via esclusiva, si accolla le imposte dei fratelli che , gentilmente, concedono tale uso .
 

griz

Membro Storico
Professionista
Un modo "ufficioso" ci sarebbe ,secondo me; chi usa l'immobile in via esclusiva, si accolla le imposte dei fratelli che , gentilmente, concedono tale uso .
infatti, se poi si considera anche che chiu occupa dovrebbe riconoscere agli altri un canone di affitto per la quota di proprietà
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto