1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Lira75

    Lira75 Membro Attivo

    Quanta confusione sui tributi...chi mi aiuta a capire cosa devo ancora pagare? Ho pagato acconto IMU e acconto tassa dei rifiuti..a quando il saldo? E di che cosa con che nome? :triste:( Sono proprietaria di una seconda casa..( non che possiedo 2 case..ma purtroppo dove ce l ho non posso chiedere la residenza poiche' convivo ed e' lontana dal posto di lavoro...)vi ringrazio...
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ad oggi queste son le tasse da pagare:
    1. IMU saldo 16 dicembre 2013 per seconda casa
    2. Tarsu 2012 (rifiuti) dipende dal comune la data di pagamento, a seconda dell'importo il totale può essere diviso in 4 rate, l'ultima potrebbe protrarsi sino al 2014, dovresti controllare l'avviso di pagamento che ti è arrivato.
    3. Tares 2013 (rifiuti urbani, assimilati e indivisibili) da pagare tutta entro il 2013, anche qui devi controllare l'avviso per le scadenze decise dal comune che sono tre, nel mio comune 31/8--31/10--31/12/2013 (saldo, ancora da deliberare o riduzione o maggiorazione.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A Roma è arrivata beatamente la rata "secondo semestre 2013" della Ta.Ri., chi ci capisce più niente? Io - per non saper né leggere né scrivere - ho pagato. Ma il mio sesto senso e mezzo mi suggerisce che non è finita qui!! Mi faranno sapere!![DOUBLEPOST=1382331170,1382331115][/DOUBLEPOST]P.S.: I Romani che pagano AMA ROMA possono iscriversi su www.scrignopagofacile.it utilizzando i dati desumibili dall'ultima fattura AMA ROMA, e lì sono precaricati gli importi in scadenza; inoltre c'è la possibilità di pagare on line, io ad esempio pago AMA ROMA con PAYPAL.
     
    A JERRY48 e arciera piace questo messaggio.
  4. Ald

    Ald Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Il sito è obsoleto? Parla ancora di ICI!!
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    per sapere quanto e come pagare le rate IMU e tares basta quardare le scadenze allegate nei modelli, si possono pagare anche tutte assieme al 16 dicembre per la tares senza nessuna mora aggiunta, per le altre seguire le scadenze nel modello f.24
     
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma se il sole 24 ore ha dato solo l'altro giorno che si sono accordati sul nome " IL TARES" non LA TARES perchè è un tributo non una tassa ( altra str...... ) come è che si parla già di scadenze?
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    E' in vigore già dal 1° gennaio 2013 e a me sono arrivati gli F24 per i pagamenti (una scadenza già pagata tra l'altro, 31/8) del "tributo" TARES.
    Poi cambieranno nome, con la legge di stabilità 2013, TASI, TRISE, TARI e quant'altro.
    Imposte!!!
     
    Ultima modifica di un moderatore: 21 Ottobre 2013
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Ci vorrebbe un vocabolario aggiornato per poter seguire tutte le sigle più impensate e in tempo tutte le variazioni fatte dal ns. governo per confonderci le idee
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si che casotto ho controllato e ho pagato la Tares di casa ma al negozio non è arrivato niente, non oso neanche pensare a cosa succederà tra Equitalia comune ecc. se vai a chiedere i signori impiegati di questi servizi se hanno voglia di lavorare quel giorno si potrà avere qualche notizia approssimativa altrimenti dopo aver perso mezza giornata ti rimandano in data da destinarsi perché manca il responsabile, è uno schifo diteci ci devi dare tot. e basta senza nascondere la camorra autorizzata sotto frasi leggine ecc. chi accetta paga altrimenti cambia paese come ha fatto Maradona ( ih ih ih buh buh buh) vorrei mettere una faccina che ride e piange contemporaneamente ma non esiste, poveri noi.
     
  10. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Manca solo la T.I.T.T.I., la tassa sul canarino :risata:[DOUBLEPOST=1382476594,1382476475][/DOUBLEPOST]
    Non è obsoleto, perché i romani su www.scrignopagofacile.it , se cliccano sulla cartella SCADENZARIO, trovano la Tariffa Rifiuti già PRECARICATA, senza necessità di digitare nulla, con possibilità di pagare subito, anche con PayPal.
     
    A chiacchia piace questo elemento.
  11. Boss05

    Boss05 Membro Junior

    Professionista
    Mi riaccodo a questa discussione perchè leggendo su internet un articolo mi è sorta una domanda e ora vorrei chiedere un parere a voi altri:
    - Poniamo che un utente sia esente al 100% dal pagamento della Tares comunale per reddito insufficiente. Esenzione certificata e notificata dall'ufficio comunale preposto.
    - Poniamo anche che questo utente riceva invece la comunicazione di pagare una certa somma ( 0,30 €/mc ) sempre per la Tares ma come tributo di pertinenza statale.
    Domanda: è giusto pagare questo tributo di pertinenza statale anche se l'utente è stato dichiarato esente dal pagamento Tares per reddito insufficiente?
    Per me è una contraddizione bella è buona. Da una parte uno (il Comune) ti dice "non pagarmi la Tares perchè non hai soldi per campare". Dall'altro (lo Stato) ti dice "pagami la mia quota della Tares".
    Voi cosa ne pensate? Io non gliela pagherei la quota di pertinenza statale.....
     
  12. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quando arriva da pagare, intanto si paga, poi si presenta ricorso. Altrimenti si finisce in mora per non aver pagato. Io farei così, poi ognuno è artefice... delle proprie sanzioni!! :D
     
  13. Boss05

    Boss05 Membro Junior

    Professionista
    Ma il ricorso non si paga? é un paradosso che uno dichiarato esente perchè non ha i soldi per campare sia costretto a pagare lo stesso e anche di più, per far valere un suo diritto. Contraddizioni della nostra Italia.
     
  14. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ricorrere può anche significare mandare una P.E.C. all'istituzione che ha imposto il pagamento. In questo caso si paga il canone annuale del servizio P.E.C., comunque dovuto se si tiene attivo il servizio, ma la singola email non costa nulla, e intanto ci si fa valere. Sennò si può usare la PEC governativa gratuita, alla quale ogni italiano ha diritto, e serve per comunicare ESCLUSIVAMENTE con le Pubbliche Amministrazioni, anche per ragioni di ricorso.
     
    A Boss05 piace questo elemento.
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se non ha i soldi per campare, e l'immobile è esente da tares, quanto pottrebbe essere un 0,30% di un niente????????
    e poi gli uffuci statali fino a 25 Euro non mandano più le cartelle, ma al mio cliente gli anno mandato un bollettino in allegato all'accertamento costo totale oltre 50 Euro VIVA l'ITALIA degli sprechi
    Poi non tutti i contribuenti hanno la PEC
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' un falso problema.
    Le agevolazioni previste dal regolamento comunale si applicano anche alla maggiorazione.
     
  17. Boss05

    Boss05 Membro Junior

    Professionista
    anche solo un appartamento di 60 mq x 0,30 paga circa 18 euro. Ed è una questione di principio e di giustizia. Se non posso pagarti 200 euro di TARES perchè non ho i soldi, perchè ne devo pagare 18? I soldi sempre non ce li ho...
    E poi a me è capitato di ricevere cartelle anche da 16 euro.

    Potrei per favore sapere su quali basi asserisci questo? Hai letto qualcosa, una circolare, un decreto....? Se così fosse sarei curioso di dargli una lettura anche io, grazie.
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La norma istitutiva di quel tributo lo prevede espressamente. L'art. 14, comma 21 del D. L. n. 201/2011 recita:
    "Le agevolazioni di cui ai commi da 15 a 20 si applicano anche alla maggiorazione di cui al comma 13".
     
  19. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Il decreto legge 6/12/2011 n. 201, convertito dalla legge 22/12/2011, n. 214, ha istituito, a decorrere dal 1/1/2013, il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES), per la copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani, dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento e dei costi relativi ai servizi indivisibili dei Comuni.


    http://www.dossier.net/guida/norme/legge-conversione-dl-201-2011.htm
     
    Ultima modifica di un moderatore: 26 Novembre 2013
  20. Boss05

    Boss05 Membro Junior

    Professionista
    Ho letto l'articolo che hai citato, ma mi pare di aver capito che parla della maggiorazione che eventualmente il Comune può applicare. Si tratta quindi pur sempre della quota TARES spettante al Comune...e non del tributo di pertinenza statale. O sbaglio?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina