1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. rooney

    rooney Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buonasera
    vi scrivo sempre a proposito delle case date in comodato da parte di un genitore ad un figlio e che per
    l'attuale IMU viene assoggettata come seconda casa.
    Prima di prendere in considerazione l'opzione di cedere il diritto di abitazione dal genitore al figlio, cosa ne
    pensate se facessi prendere la residenza nel mio nucleo familare a mia madre che è proprietario dell'appartamento in cui vivo?
    Secondo voi è una strada percorribile?
    Faranno ostruzionismo in Comune?
    Questa scelta mi porterà ad un innalzamento dell'Isee?
    Grazie
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Far prendere domicilio e residenza anagrafica di tua mamma nel tuo nucleo familiare, si può fare assolutamente, e non ci sarà nessun ostruzionismo da parte del Comune. Ognuno è libero di dimorare e risiedere a suo piacimento, dove desidera.
    Ciò facendo sarà tua madre, essendo proprietaria, a pagare l'IMU.
    Per quanto riguarda l'I.S.E.E. devi considerare che è il rapporto tra L'I.S.E. e il parametro desunto dalla Scala di Equivalenza.
    L'I.S.E. è il valore assoluto dato dalla somma dei redditi e dal 20% dei patrimoni mobiliari ed immobiliari dei componenti il nucleo familiare. Il nucleo familiare può essere composto dai genitori, figli a carico e non ed anche dai genitori dei genitori e pure dai suoceri.
    Per cui solo tu puoi sapere se ci sarà un innalzamento dell'I.S.E.E. aggiungendo al tuo patrimonio, quello di tua madre.
    saluti
    jerry48
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La residenza è una situazione di fatto: il fatto di dimorare abitualmente in una data abitazione. A cui consegue l'obbligo di dichiarare tale situazione - di fatto - all'Ufficiale di anagrafe per ottenere l'iscrizione anagrafica corrispondente. Ostruzionismo dal comune? Basta che si dichiari il vero. Per quanto riguarda l'ISEE, è ovvio che se la madre ha redditi e/o patrimonio mobiliare propri, quell'indicatore non potrà che aumentare.
    P.S.: il "domicilio" a nulla c'entra.
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Perchè è ovvio che l'I.S.E.E. non potrà che aumentare?
    Devi prendere in considerazione pure che la mamma possa essere invalida più del 66%, per cui ha diritto a detrazioni.
    Ecco perchè nella mia risposta: "solo tu puoi sapere".
    saluti
    jerry48

    P.S. la mia risposta era pertinente alla domanda di rooney: essendo proprietaria mia madre pagherebbe l'IMU mia madre (per il risparmio
    dato che ha citato l'I.S.E.E.)
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Vero. Anche se non dà diritto a una "detrazione", ma a una maggiorazione del parametro della scala di equivalenza, che porta a un indicatore ridotto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina