1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ismet

    ismet Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve,
    nel mese di dicembre 2010 ho acquistato un appartamento in costruzione, nella fase di ultimazione dei lavori.
    Successivamente, per abusi edilizi della ditta costruttrice, i lavori sono stati bloccati e l'immobile tuttora risulta ancora censito al catasto Urbano con il codice F/3 (ovvero immobile in costruzione).
    Si prevede che a breve dovrebbero iniziare i lavori di ultimazione e risanamento degli abusi i quali, probabilmente, saranno ultimati non prima della fine della prossima estate.
    In tale contesto, la situazione rimane la medesima sopra descritta, ossia all’appartamento è sempre attribuito il codice F/3 (come si rileva dall’agenzia del territorio) e non è stata ancora attribuita la relativa rendita catastale.
    Preciso che l’immobile, inserito in un coindominio, non è utilizzato e non è installata alcuna utenza.
    Nell’anno 2011, tuttavia, nell’incertezza della data di completamento dei richiamati lavori e su consiglio di un addetto all’Ufficio ICI, ho ritenuto opportuno pagare, in maniera forfettaria, un quantum (circa 154 €) afferente il tributo ICI dovuto per seconda casa, attraverso l’attribuzione di una rendita approssimativa, in attesa che si formalizzasse il definitivo accatastamento dell’immobile.

    (una sentenza della Cassazione ha precisato che in ogni caso andrebbe quantificata l'ICI sulla porzione di terreno in cui insiste l'immobile in costruzione, ancorchè si trova in condominio).

    Ebbene, premesso quanto sopra, tenuto conto che si avvicina la scadenza per il pagamento dell’IMU e visto che il calcolo effettuato mediante la predetta rendita presunta determina un costo piuttosto oneroso (oltre 600 € ), gradirei sapere se:
    1. un immobile censito con il codice F/3 (immobile in costruzione) sia soggetto al pagamento dell’IMU ? :shock:
    In merito ho letto che "l’edificio in costruzione può definirsi il fabbricato dalla data di ultimazione dei lavori o, comunque, dal momento di effettivo utilizzo.. esso rileva ai fini IMU dalla data di ultimazione dei lavori o da quella in cui esso viene utilizzato, se precedente".. (memento fiscale 2012)..
    • posso continuare a pagare, per detto immobile, un contributo forfettario simile a quello già pagato nell’anno 2011? :???:
    Saluti a tutti :risata:
     
  2. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    A mio giudizio, come già eseguito per una costruzione dei miei clienti, si paga sul valore del terreno di pertinenza dell'immobile, i valori dei terreni, ai fini ICI, solitamente li tabella il Comune.
     
  3. ismet

    ismet Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie per la risposta.
    Certamente andare a calcolare il valore del terreno in cui insiste l'appartamento in costruzione non è certo agevole anche in cosiderazione che detto appartamento è parte integrante di uno stabile composto da altri immobili, anch'essi in costruzione.
    Pensi che il Comune possa avere tale informazione ?
    saluti:D
     
  4. ismet

    ismet Membro Attivo

    Proprietario di Casa

    Grazie per la risposta.
    Certamente andare a calcolare il valore del terreno in cui insiste l'appartamento in costruzione non è certo agevole anche in cosiderazione che detto appartamento è parte integrante di uno stabile composto da altri immobili, anch'essi in costruzione. Quindi si dovrebbe calcolare l'intera area in cui insiste l'immobile (X) e suddividerla per quanti sono gli appartamenti (4) per cui si avrà X:4=Y
    In questo caso Y rappresenta la quota IMU che dovrei pagare sul terreno in questione?
    Pensi che il Comune possa avere tale informazione ?
    saluti
     
  5. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    premesso che se hai acquistato hai diligentemente chiesto copia del progetto autorizzato al Comune, da lì vedi che volumetria il terreno consente e come è calcolato il volume edificato; in base ai dati di progetto vedi che volume ha il tuo appartamento e ricavi il terreno di pertinenza. Non è semplice come scrivo, ma con un pco di buona volontà e l'aito dei tecnici del Comune lo puoi fare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina