1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. BIMBA80

    BIMBA80 Ospite

    buongiorno a tutti, in attesa che anche il Governo faccia chiarezza pongo questo quesito. ho un appartamento di proprietà dove ho mantenuto la residenza ma in affitto. sono sposata in regime di separazione dei beni e mio marito sta pagando il mutuo per un'altra casa di sua esclusiva proprietà. insomma due abitazioni principali. sino ad oggi proprio per il fatto di avere la residenza ma avendola affittata la commercialista ed anche il notaio mi hanno consigliato per l'anno passato di pagare la vecchia ICI e io ho fatto così. altro esempio è la tassa dei rifiuti che io pago per la mia residenza e l'inquilino per la sua. morale della favola: è comunque considerata abitazione principale ai fini IMU la mia casa vero? se no mi rifiuto di pagare la tassa dei rifiuti. perchè non possono avere sempre ragione loro (stato, comuni, etc)
    grazie in anticipo
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Io non riesco a capire una cosa : come si può fare a mantenere la residenza,con pagamento tassa sui rifiuti in una abitazione che è stata affittata, magari con regolare contratto registrato.
    Forse ti ha consigliato qualcuno a procedere così?
    Il notaio ti ha suggerito bene bene,perchè questa è una seconda casa,non è più abitazione principale.
    L'abitazione principale è dove una persona risiede materialmente e stabilmente, non in maniera ipotetica,fittizia..
    Quindi,secondo me, dovrai pagare l'IMU come seconda casa,magari beneficiando della agevolazione,se esiste, prevista per le seconde case date in affitto.
    Ciao
     
  3. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    mi spieghi la frase : "ho un appartamento di proprietà dove ho mantenuto la residenza ma in affitto" ?
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Penso che dovresti ascoltare il notaio e la commercialista. Ho proprio l'impressione che il torto non ce l'abbiano nè lo stato nè il comune. La Tarsu la paghi per la casa dove abiti ( dove dormi, dove mangi) perchè è lì che produci rifiuti.
     
  5. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    SI ?

    io sapevo che la tarsu si pagaanche laddove SI DIMOSTRA che non si producono rifiuti (ad esempio anziano in ospedale/ospizio con casa vuota....e servizi staccati...)
     
  6. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    TARSU. tassa rifiuti solidi urbani.
    Quello che conta è il domicilio (dove si abita) e non dove si è iscritti all'anagrafe.
    Se una persona viene ricoverata in ospedale, abbandona l'alloggio ma non stacca i servizi ( per un comprensibile desiderio o speranza di tornarci) il Comune continua ad applicare la tarsu. In caso contrario, e previa richiesta scritta e motivata, il Comune non applica la tassa. Ho due casi personali in due regioni diverse ed il Comune si comporta esattamente come descritto.
     
  7. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ahhh ok

    "previa richiesta scritta e motivata,"

    ma la richiesta lo possono fare "gli aspiranti eredi?" ...perchè lui, quando ha avuto l'ictus, non ha pensato a questa evenutualità: la società (e non il comune) che gestisce la riscossione a suo tempo ha detto che la procedura dice espressamente "tutte le richieste debbono essere prodotte e firmate dall'intestatario"


    tanto per sapere e per contattare i comuni (così forse esistono "prove" da presentare ...s.empre che le accettino) : quali comuni ? ci sono articoli di giornali che hanno trattato il caso ?
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il presupposto impositivo della tassa risiede nell'occupazione o detenzione di locali e aree scoperte, a qualsiasi uso adibite nel territorio dove il servizio sia attivato o comunque reso in via continuativa (art. 62, primo comma del D. Lgs. n. 507/93).
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quindi in aperta violazione degli obblighi anagrafici.
     
  10. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ahhhhh ora ho capito!
    ...era omesso un verbo, particolarmente importante, tra le ultime 5 parole...

    Inviato dal mio B63M usando Tapatalk
     
  11. BIMBA80

    BIMBA80 Ospite

    La frase : "ho un appartamento di proprietà dove ho mantenuto la residenza ma in affitto" ? significa semplicemnte questo. c'è l'ho, è mia. per cavoli miei ho li la residenza e visto che c'è dentro uno che ci vive con me e è un'amica ma i soldi mi servono ho ritenuto di fargli regolare contratto d'affitto perchè se si pela un dito o un domani si litiga per qualsiasi motivo è tutto in regola. tanto è vero che le bollette sono ancora intestate a me e il comune a seguito del censimento mi ha mandato la quota dei rifiuti per l'anno 2010 e 2011 perchè quando mi sono sposata hanno fatto migrare tutto il nucleo familiare nell'altra città, sbagliando loro. la residenza l'ho mantenuta lì perchè per motivi miei ogni tanto uso quella casa affittata. ho chiesto alla mia commercialista comuqnue e guardando anche su internet se provi come nel mio caso con rifiuti e residenza che è abitazione principale così è. volevo solo porre il quesito anche qui per capire. penso che ci siano una marea di persone nella mia situazione. perlomeno io sono in regola. l'Italia sta andando.. e non dico parolecce proprio per quelli che evadono le tasse e tutto il resto.
     
  12. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    piano piano

    nessuno ce l'aveva con te (anche "se sembra" o "se ti sembra")

    però ...
    se hai mantenuto lì la residenza ....e affitti il tuo appartamento....le 2 cose COZZANO :
    > affitti l'appartmento...ed hai specificato in quel testo (contratto/scrittura_privata) che avresti coabitato insieme all'affituario ?

    altrimenti 1 delle 2 cose "necessariamente" è falsa (cioè non vera/reale...e quindi... )

    delle due .... in caso di accertamento (che non credo nessuno del Forum possa fare o segnalare), secondo te :

    > invalideranno il contratto di affitto (perchè tu sei residente e quindi il contratto non è valido perchè sbagiato nella forma e nella sostanza)
    > sei passibile di .... (??? boh...che ne so...dipende dall'accertamento...) perchè "ti sei dimenticata" di spostare la residenza (cosa obbligatoria...specialmente se hai registrato la scrittura_privata/contratto) ?
     
  13. BIMBA80

    BIMBA80 Ospite

    si è vero cozzano le due cose. è che uno quando "pone" il quesito per se stesso pensa sempre di essere in buona fede quindi quando gli altri ti fanno notare che magari sei dalla parte del torto fai fatica a recepire subito. effettivamente si scontrano le due cose e su internet ne ho lette di ogni. e si potrebbe aprire un vaso di pandora. se poi ti dico che un altro che mi ha detto di tenere li la residenza e che lavora all'anagrafe del mio comune ed è il responsabile quasi dell'ufficio è mio fratello non finiamo più. grazie comuqnue a tutti perchè questo forum è sempre e comunque utile.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina