1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. matteofiddo

    matteofiddo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti,
    vi sottopongo questo scambio di email con l'uffico IMU di Genova, con la richiesta di un consiglio per risolvere la disputa a mio favore. E' un po' lunga mi scuso, ma è per spiegare bene.

    Io:
    Buongiorno,
    ho acquistato il giorno 8 luglio 2011 un appartamento che ho affittato con contratto a canone concordato (legge 9 dicembre 1998 n. 431 art 2 comma 3) dal 01/01/2012 al 31/12/2014 alla signorina XXXXXX, che vi ha stabilito la propria residenza eleggendola ad abitazione principale. Il contratto stato stipulato in data 09/12/2011 ed è stato registrato all'Agenzia delle Entrate in modalit telematica il giorno 19/12/2011.
    Poiché il Comune di Genova ha approvato (delibera n. 62 del 27/06/2012 e successiva delibera n. 78 del 30/10/2012) che laliquota IMU da applicare, in caso di contratti a canone concordato, è dello 0.76 per cento anziché dell'1.06 per cento, ieri mattina ho consegnato copia del contratto presso l'ufficio IMU di Genova.
    Al mio quesito di poter calcolare l'imposta con un'aliquota dello 0.76 per cento per tutto lanno 2012, la funzionaria di servizio mi ha confermato, dopo aver consultato il proprio dirigente, che a fronte della consegna del contratto in data odierna avrò diritto di beneficiare dell'aliquota dello 0.76 per cento per tutto l'anno 2012.
    In effetti le regole relative all'IMU annullano e sostituiscono quelle relative alla vecchia ICI, quindi a gennaio non ho consegnato copia del contratto al Comune in quanto la delibera che disciplina la materia, come stato scritto sopra, è stata emessa solo in data 30/10/2012.
    Vi chiedo cortesemente di confermarmi per scritto quanto mi è stato anticipato verbalmente questa mattina al fine di poter effettuare il pagamento nei tempi previsti dalla legge.
    Ringrazio e porgo distinti saluti.
    MG

    Uffico IMU:
    Si deve precisare che i contratti agevolati già presentati nel corso degli anni precedenti a fini ICI o comunque presentati nel corso del primo semestre dell'anno 2012 sono validi ai fini dellagevolazione IMU. Per quanto riguarda, invece, i contratti presentati al Comune nel corso del secondo semestre l'agevolazione avrà effetto, in via transitoria per l'anno 2012, comunque dal momento della registrazione del contratto presso lAgenzia delle Entrate, se avvenuta nel primo semestre dellanno, e sempreché l'inquilino abbia fissato in tale immobile la residenza.

    Io:
    Grazie per la pronta risposta.
    Avendo io registrato il contratto nel 2011 (quindi ancora prima del primo semestre del 2012), credo di poter fruire dell'agevolazione in via transitoria. Me lo conferma?

    Ufficio IMU:
    Essendo la registrazione del contratto avvenuta in data 19/12/2011 e quindi antecedentemente al primo semestre 2012, il suo caso non rientra tra quelli per cui può essere applicata la normativa transitoria. L'aliquota agevolata dovrà quindi essere applicata dalla data della consegna.


    A me non sembra corretto dover pagare di più per il fatto che la giunta ha impiegato 10 mesi per deliberare e per essere stato solerte nella registrazione del contratto (se avessi aspettato l'ultimo giorno utile, ossia il 9 gennaio 2012, avrei fruito dell'aliquita agevolata).
    Grazie in anticipo.
    Matteo
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Mio parere:
    dal 1° Gennaio 2012 hai l'immobile locato e pertanto hai versato l'acconto, come immobile diverso dalla prima casa, lo 0,76% senza nessuna agevolazione, così come indicato nel D.L. 16/2012 e non c'era nessun obbligo di dichiarazione al Comune.
    Il 17 Dicembre verserai il saldo sempre con aliquota 0,76%, perchè così deliberato dal Comune.
    Devi solo presentare la copia contratto con la dichiarazione al Comune, come precisato nella Circolare n. 3/DF del 18 Maggio 2012, e poichè il Comune ha deliberato la riduzione dell'aliquota, ai sensi del comma 9, dell'art. 13 del D.L. n. 201 del 2011.
    saluti
    jerry48
     
  3. matteofiddo

    matteofiddo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie, farò valere le mie ragioni citando gli articoli di legge che mi hai suggerito, speriamo che sia sufficiente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina