1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tuscolo

    tuscolo Membro Attivo

    Salve, abito nella casa dei miei genitori datami in uso gratuito, vorrei sapere se per la nuova tassa IMU si potrà far considerare che vi abitano anche due ragazzi minori e quindi usufruire della riduzioei prevista. Poi per l'uso gratuito è necessario redigere un contratto cartaceo. Grazie Tuscolo
     
  2. amarco65

    amarco65 Nuovo Iscritto

    Richiamo una risposta data in precedenza dall'utente Clotilde...

    Dal 2012 cesserà l'assimilazione delle case date in uso gratuito a parenti che, fino a quest'anno, in alcuni Comuni, potevano, a fini ICI, essere assimilate all'abitazione principale: perciò dal prossimo anno la casa data in uso gratuito ad un genitore sarà soggetta all'aliquota ordinaria dell'IMU, senza detrazioni di alcun tipo, alla pari delle seconde case.
    La norma richiamata, ai fini ICI per tutto il 2011, sarà inapplicabile ai fini IMU, perchè abrogata con effetto 1° gennaio 2012 L'art. 13, comma 14, del decreto legge 6 dicembre 2011, n°201 dispone la soppressione della lettera e) del comma 1, art. 39 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n°446, che prevedeva la possibilità di considerare abitazione principale, con conseguente applicazione dell'aliquota ridotta o anche della detrazione per queste previste, quelle concesse in uso gratuito a parenti in linea retta o collaterale.
    Dal 2012 il fabbricato sarà soggetto a IMU piena, senza sconti di alcun genere, alla pari delle seconde case, vale a dire 0,76%..
    C'è da dire che qui si sommano l'incremento della base imponibile (60% per gli immobili abitativi) e la "distanza" fra vecchia ICI e la nuova IMU: fatta salva un'aliquota base dello 0,76%, più l'aliquota ICI deliberata dal Comune era bassa, tanto più sarà il rincaro in percentuale dell'IMU. Si va da un rincaro minimo del 73,7%, previsto nella maggioranza delle città capoluogo, al 204% di Aosta (fonte: IlSole24Ore).
     
    A LNICO e marifior piace questo messaggio.
  3. tuscolo

    tuscolo Membro Attivo

    Grazie, ma se mia madre proprietaria al 50% dell'appartamento prendesse la residenza con me potrei usufruire del calcolo IMU come prima casa e portare in riduzione anche le quote per i due miei figli minori?? Saluti Tuscolo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina