1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. harmony

    harmony Membro Junior

    Proprietario di Casa
    I miei genitori ci hanno donato una palazzina con due appartamenti.Mio fratello al piano superiore,io al pianoterra ho la nuda proprieta' mentre mio padre l'usufrutt:shock:ra mio fratello si e' impossessato del terrazzo cambiando la serratura.Puo'farlo?lui dice che e' pertinenza sua,ma nn e'un terrazzo a livell:shock:ra mio padre che e' usufruttuario della mia nuda proprieta vuole dargli il terrazzo,puo'farlo anche se l'altra donante e'morta?Grazie per il vostro aiuto.
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Se il terrazzo:
    - è posto all'ultimo piano al di sopra degli immobili a guisa di tetto e allo stesso si accede dalle scale condominiali;
    - tal manufatto non è connesso in modo esclusivo all'immobile di suo fratello (per l'appunto come terrazzo a livello);
    - dal titolo in possesso di suo fratello, non risulta espressamente ceduto in sede di donazione,
    allora ai sensi dell'art.1117 Cc tal bene deve considerarsi comune e suo fratello non può impossessarsene, anche lei è legittimo proprietario del bene.
    Quanto asserito da suo padre (cessione ora del terrazzo) non è realizzabile, dato che i beni furono donati a suo tempo dai legittimi proprietari con annessi tutte le parti comuni del fabbricato.
    Suo padre avrebbe un diritto su tal bene solo se, al momento della donazione fatta dai suoi genitori:
    - gli si fosse riservato il bene in discussione;
    - oppure nel caso in cui i genitori, espressamente, avessero estromesso dalla donazione il terrazzo (nel qual caso, alla morte di mamma, tutti gli eredi, lei compreso, ne avrebbero ricevuto quota/parte in comunione pro/indiviso)
    Suo fratello, non potesse dimostrare il titolo su citato, avrà agito illegittimamente e Lei ben potrà pretendere (tramite un legale) che tutto ciò cessi; faccia attenzione che: se suo fratello continuasse per un ventennio in tal proposito e lei non contrastasse minimamente tal atteggiamento, il bene diverrà di proprietà dell'illegittimo possessore.
    Saluti.

    P.S. Non siete nel Far West: la legge condominiale c'è, e si applica anche al vostro fabbricato.
     
  3. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Poco o nulla da aggiungere a quanto già esaurientemnte spiegato da Ollj.

    Integro con un "particolare" che ho colto nella descrizione:
    -scrivi di immobile dato in donazione da entrambi i genitori di cui ormai solo uno vivente.
    -spieghi che sostanzialmente l'edificio è stato ripartito a metà..ma che tuo fratrello ha avuto il piano superiore (solitamente ha più valore) mentre su quello inferiore.
    -saggiungi che la tua "porzione" è gravata da usufrutto...quindi tu hai solo la nuda proprietà.

    Mi pare evidente che, sulla base degli ultimi 2 punti, vi sia uno squilibrio di vlaori nella donazione (che tuo padre ora vorrebbe ancor più evidenziare)...il che mi fa ipotizzare una possibile "revocatoria" se tale differenza di trattamento superasse la quota di legittima.
    Ovviamente il tutto salvo non si sia compensato in alti modi tale differenza (somme in denaro o altri cespiti/diritti).
     
  4. harmony

    harmony Membro Junior

    Proprietario di Casa
    In primis grazie per il vostro aiuto,poi vorrei aggiungere che non ho ricevuto denaro ,posso pensare che mio padre non facendomi pagare luce e gas(poiché le imposte e le tasse da quello che so dovrebbe pagarle l'usufruttuario)vuole pareggiare le cose? Non so
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se hai lui l'usufrutto e vive effettivamente nell'abitazione...il pagare luce e gas non è poi un "regalo".
     
  6. harmony

    harmony Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Lui con la sua compagna occupano tre stanze della mia abitazione,io con la mia famiglia nelle restanti 4 stanze.
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ho già espresso il dubbio di una "disparità" nella donazione...che però vale da dietro un pc.

    Solo una valutazione tecnica (perito) in loco può risolverti il dubbio.
    Ma prima di safidare incarichi devi valutare se intendi procedere contro la tua famiglia per i torti eventualmente subiti.
     
  8. harmony

    harmony Membro Junior

    Proprietario di Casa
    A me interessa solo chiarire il problema del terrazzo per evitare problemi futuri ai miei figli quando passerò a miglior vita,poi se mi hanno preso in giro se la vedranno con la loro coscienza .Forse sbaglio?!?!
     
  9. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Bene...se è così io prima di adire le vie legali invierei una raccomandata tipo questa:

    "Caro fratello, il terrazzo non è pertinenziale al tuo alloggio, come si evince dai documenti catastali e quindi, pur restando uno spazio comune a tutto il fabbricato, tu non ne hai l'uso esclusivo. Mi asterrò dal modificare a mia volta la serratura come pur potrei fare e quindi ti invito a desistere dal tuo atteggiamento e ad accettare serenamente la condivisione. In difetto non escludo il ricorso al giudice. Spero che tu non mi costringa a tanto e resto in attesa di riscontro. Fraternamente da tua sorella..."

    Potrebbe essere pertinenziale se la scala di accesso fosse situata all'interno dell'alloggio...Che nel tuo caso non è...Quindi nessuno ti vieta di salire le scale e di forzare la porta...Sai quante cantine di uso esclusivo si trovano con la porta divelta dalla visita dei ladri??? Restando impuniti??? Tu non sei una ladra e se tuo fratello non ti risponderà ( come solitamente fa chi ha torto...chi ha ragione o crede di averla risponde...)...non disdignerai di seguire, se ne hai l'impeto, l'esempio dei ladri...Sarà poi lui ad aprire cervelloticamente la vertenza legale. Su che base??? Abuso delle proprie ragioni??? Anche il suo è un abuso...Abusa tu,abusa lui...pari siete...Ma questa chiusura, vedrai, sarà subito stroncata dagli stalloni di razza pronti ad intervenire con i codicilli alla mano, pardon..allo zoccolo...Chissà FradJACOno cosa ne penserà. Trepidamente da Quiproquo.
     
    A pesco piace questo elemento.
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Nelle divisioni dei fabbricati su due piani, generalmente, all'abitazione al piano terra viene incluso il cortile ed al piano superiore il terrazzo, posto che il volume massimo sia stato tutto utilizzato.
    Comunque è importante andare a vedere la documentazione presentata all'AdE, le planimetrie delle due abitazioni, l'elaborato planimetrico e l'elenco degli immobili. In linea di massima se l'accesso al terrazzo è diretto dalla scala condominiale, se non autonomamente accatastato, dovrebbe essere B.C.N.C..
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  11. harmony

    harmony Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ma perché sull'atto di donazione a me c'è scritto 4 vani,accessori e cortile mentre a mio fratello 4vani accessori e basta.Se era destinato a quello del piano superiore non doveva essere scritto?
     
  12. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Risponda alla domanda che sin dall'inizio le posi: al terrazzo si accede dal vano scale condominiali?
    Se sì e data mancanza di convenzione difforme, per legge (art.1117 Cc) il terrazzo è un bene comune (suo fratello non può impossessarsene)
     
  13. harmony

    harmony Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Si entriamo tutti da un portone e c'è una sola scala che porta al terrazzo.
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Come dicevo all'abitazione del piano terra è annesso il cortile. Per il piano superiore dovrebbe essere come dici tu, però male non faresti a fare i controlli che ti ho consigliato. Anche perché l'atto non possiamo leggerlo.
     
  15. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Bene. Se suo fratello non è in possesso di un titolo specifico che legittimi il possesso del terrazzo, tal bene deve considerarsi comune
     
  16. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' sicuramente così...il costruttore o chi per esso ha dato per scontato che essendo il terrazzo anche lastrico solare (forse???)
    sarebbe stato di uso comune...ed essendo quindi accatastato
    in tal modo, il notaio non poteva far altro che tenerne conto...
    ignorando l'esistenza dello stesso...Cosa gli costava precisarlo in
    fase di rogito??? Che dice FradJACOno: sciatteria professionale???
    Oppure, più scaltramente, alla probabile richiesta congiunta del donante e del fratello "macho" avrà risposto: faccio finta di niente
    e poi lui lo occuperà per diritto-dovere di mantenimento in ordine.
    Ripropongo l'invio di una raccomandata e aspettare il dovuto
    riscontro. Poi ci farai sapere. Quiproquo.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  17. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Bravo Gianco...fai un piccolo sforzo e traduci il siglone finale...
    Mille grazie da quiproquo.
     
  18. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Bene comune non censibile ovvero, nel caso in esame, condominiale.
     
    A rita dedè e quiproquo piace questo messaggio.
  19. harmony

    harmony Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Vi comunico le ultime novità dalla atto risulta che mio padre ha l'usufrutto generale della mia abitazione,che il geometra è pronto a testimoniare che le volontà all'inizio era quello di dare il cortile a me e il terrazzo a mio fratello,che il notaio non lo ha messo scritto perché dalla planimetria il terrazzo non risulta e poi mi hanno minacciato come dire o accetti o andiamo in tribunale e dico delle modifiche che tuo padre ha fatto e non ha dichiarato e devo ringraziare con animo nobile mio padre per la casa.Ecco il benservito di mio padre del notaio e del geometra.
     
  20. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusami tanto...con tuo padre vi parlate??? Se lui dovesse confermarti il tuo aggiornamento, a torto o ragione dovresti
    accettarlo...per un primario rispetto delle scelte del futuro de cuius...
    Come ti ha spiegato Gianco è una prassi atavica quella di attribuire
    il cortile all'alloggio di piano terra e il terrazzo al piano superiore...
    E' una scelta dovuta perchè fisiologica...Te lo vedi Quello di sopra che viene nel "tuo"cortile a starnazzare davanti alle tue finestre???
    Idem se tu sali le scale per recarti sul terrazzo e passando davanti ad una apertura (???) sulle stesse ti tocca vedere una tuca tuca inebriante da farti scivolare all'indietro...Ad un padre comunque generoso e ancora in vita non gli darei il dispiacere di vedere i
    propri figli in lite...perchè senti bene...se non vi fosse la Collazione di
    cui avrai certamente sentito parlare tu ti guarderesti bene dal
    contestare le scelte di tuo padre. Ti auguro di ravvederti ed accettare
    serenamente che tuo fratello si gestisca l'uso del terrazzo in fraterna
    esclusiva. Piuttosto, finchè sei in tempo, chiarisci prima e poi per iscritto la suddivisione della manutenzione straordinaria e del cortile e del terrazzo. Stante, se ho ben capito, l'uso esclusivo di parti comuni e non la proprietà piena...L'amico Gianco potrà meglio di me suggerirti sul da farsi. Coraggio e vivi serena...con tuo padre e tuo fratello..e se tuo marito ti fomenta (tipico atteggiamento dei cognati/e)...dagli una camomilla...Cordiali saluti. Quiproquo.
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina