1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mxk

    mxk Nuovo Iscritto

    Buongiorno.
    Nel mese di Aprile dello scorso anno ho preso in affitto un bilocale in un condominio sito nel comune di *******************
    Già da subito ho riscontrato un gravissimo problema: La mancanza di adeguate opere atte a favorire la ventilazione (vespaio/intercapedine) e all’assenza di adeguata impermeabilizzazione non permettono un sufficiente isolamento contro l’umidità.
    Quest’anno, a causa della stagione molto piovosa, la situazione è diventata insostenibile: la muffa cresce dappertutto, le pareti ed il soffitto esposti a nord stanno diventando neri. Negli angoli del pavimento si formano delle pozze di acqua e i mobili stanno cominciando a marcire.
    Ho comprato un deumidificatore che aziono quotidianamente per 10-12 ore. Mantengo il riscaldamento costantemente ad una temperatura di 20°C. (ben al di sopra delle mie necessità visto che rimango fuori casa da mattina a sera). Ma tutto questo non è sufficiente a contrastare il fortissimo livello di umidità della casa. Ogni giorno devo ribaltare i materassi che asciugano solo parzialmente: sono costretto a dormire in un letto che è praticamente sempre umido. Sono stato obbligato ad acquistare delle sacche impermeabili per la custodia dell’abbigliamento estivo e dei capi che utilizzo poco frequentemente. Sono stato costretto a rilavare tutta la biancheria contenuta nei cassetti, portare 2 giacconi in lavanderia e persino buttare un paio di scarpe che erano riposte sul fondo di un mobile in cucina e si sono riempite di muffa!

    L’appartamento è sito al piano terra di un condominio ristrutturato pochi anni fa. Il locatore,Sig. ********************* è proprietario dell’immobile ed è pure l’impresario che si è occupato della ristrutturazione dell’appartamento di tutto il condominio. Egli è in causa con i vicini di casa ai quali ha venduto l’appartamento in fianco al mio e che hanno i miei stessi problemi. Ed ha pure altre cause nella zone che riguardano appartamenti ristrutturati in maniera non idonea e rivenduti.
    Ho invitato il Sig ************** a casa per un sopralluogo: questi si è finto fortemente sorpreso e non è stato in grado di suggerire alcuna tipologia di intervento per risolvere il problema. Esasperato dalla situazione ho chiesto al locatore di poter recidere anticipatamente dal contratto di affitto.
    Ho sempre pagato puntualmente tutte le rate e mi sono pure offerto di lasciare la cauzione versata inizialmente (pari a 3 mensilità) in cambio di questi ultimi 3 mesi in cui sono costretto a rimanere nell'appartamento.
    Lui non solo pretende che io continui a versare il canone, ma vuole anche che sia io ad occuparmi della sistemazione di tutta la casa!
    Sembrerà incredibile ma è tutto vero!!!!!
    Per questo motivo ho deciso di far certificare l’inagibilità di questo appartamento.

    Quali sono gli uffici preposti a tale scopo?

    Ufficio tecnico? ASL??

    devo continuare a pagare l'affitto o posso fare a meno?

    grazie anticipatamente!

    2 foto per far capire la gravità della situazione
     

    Files Allegati:

  2. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Il conduttore può recedere anticipatamente dal contratto previo preavviso nei termini del contratto stesso (3 o 6 mesi), quindi guardati il contratto, controlla quanti mesi di preavviso hai e poi puoi tranquillamente inviargli una raccomandata A.R. con la disdetta anticipata, citando anche il motivo.

    Ciò non toglie che, nel frattempo, tu possa fare una denuncia all'ASL, per gravi motivi.

    Silvana
     
  3. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Mi associo a quanto scritto da Silvana e aggiungo che oltre a fare un esposto all'ASL di competenza, puoi fare un medesimo esposto presso la Polizia Municipale e recarti presso l'ufficio tecnico della Circoscrizione (Comune) per accertarti se l'immobile abbia o meno il Certificato di abitabilità/agibilità (nel caso esista, può essere revocato per le condizioni di invivibilità dell'immobile stesso, previo sopralluogo tecnico) e obbligatoro per poter locare l'appartamento
     
  4. mxk

    mxk Nuovo Iscritto

    grazie mille!!!!!!!!
    ho mandatolettera al locatore dicendo che fra 3 mesi sarò fuori. gli ho detto che, come c'eravamo verbalmente accordati inizialmente, non pagherò l'affitto e lui si può tenere la cauzione (pari a 3 mensilità). lui però ha ritrattato quanto stabilito e ora pretende pure che io versi l'affitto. non voglio rogne manemmeno voglio dargli ulkteriori soldi! meglio pgare o posso lasciarperdere?
     
  5. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    molti inquilini si fanno meno problemi e scrupoli di te ,
    anche se legalmente il deposito cauzionale e' a garanzia in caso di rilascio dei locali per i danni eventualmente cagionati dal Conduttore , (verifica che a tal proposito non ci siano diverse pattuizioni nel tuo contratto)

    nel tuo caso io i danni documentati da foto e ricevute li chiederei al proprietario con lettara raccomandata, richiedendogli anche una copia della abitabilita/agibilita' che deve aver ottenuto dal Comune (quella che ha gia' citato Stefano Mariano)

    Sii fermo, deciso, documentato e sappi che le sole parole valgono MOLTO meno delle cose scritte

    in bocca la lupo Marco ;)
     
    A bianca luce e ada1 piace questo messaggio.
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    vai alla ASL per l'agibilità. mantieni le foto, procurati qualche testimone imparziale, e non pagare. lascia pure che ti porti in tribunale. con quelle foto...
     
  7. arcobaleno

    arcobaleno Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E successa la stessa cosa a me però io sono dalla parte opposta cioè sono il propritario. hanno fatto la denuncia all'asl e mi hanno portato in tribunale.L' Asl a verbalizzato che l'umidità era causata dall'inquilino in quanto non riscaldava a abbastanza e soprattutto non arieggiava i locali cioè NON APRIVANO LE FINESTRE MAI PER NON FAR ENTRARE IL FREDDO. Per cui controllando anche i mt cubi del metano ho potuto stabilire quanto sopra. Stai attento. Io ho vinto la causa. Ci sono purtroppo inquilini che si nascondono dietro all'umidità per farsi i propri affari e progettare una fuga prima del previsto dalla casa oppure per avere un risarcimento danni(a me ne avevano chiesti più di € 20.000,00) non dico che sia il caso tuo però taglia la testa al toro vai alla asl e chiedi un loro sopralluogo mi pare costi sui E 100,00 loro ti sapranno dire se l'umidità è capillare oppure no. Tu pensa che ho un altro inquilino che nel giro di tre mesi mi ha già fatto marcire il cassonetto della tapparella del bagno ed i vetri delle finestre sono sempre bagnati, si nota pensa anche dall'esterno perchè i marmi intorno alle tapparelle gocciolano. Questi non accende mai e sua moglie non apre mai le finestre. Pensate che in una verifica ho trovato perfino i caloriferi chiusi. ORA DITEMI VOGLIAMO APRIRE QUESTE CASE? LE VOGLIAMO RISCALDARE DI PIU'?
    Scusa lo sfogo ma non ne posso più. Ho visto le foto che hai allegato e ho paura che sia umidità causata da te, mi dispiace. Una domanda dove stendete i panni ad asciugare? Anche quello causa dei problemi, oppure è sempre colpa del proprietario?
    La mia casa non è impermeabilizzata, ha più di quarant'anni E NON HA UN FILO DI MUFFA COMA MAI? però lo so solo io quanto spendo di metano. scusa ancora in bocca al lupo
     
  8. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    salve,
    concordo ampiamente con ARCOBALENO sull'inettitudine di alcuni Conduttori, infatti in un'altro post leggi i miei consigli ad un proprietario con problemi di umidita' e condensa

    http://www.propit.it/f94/condensa-sui-vetri-aiutatemi-please-7042/

    ma di fronte alle foto postate e alla dichiarazione di far funzionare un deumidificatore 12 ore al giorno con temperatura sui 20gradi mi pare un problema di diversa entita' che una muffa da semplice mancato arieggiamento/riscaldamento

    Giusto il tuo consiglio con una minima spesa di far intervenire l'ASL per un sopralluogo
    saluti Marco ;)
     
  9. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    a me sembra impossibile che la gente non apra le finestre per far cambiare l'aria.. io ho comprato l'asciugatrice per non mettere più i panni quasi asciutti sui caloriferi, lascio le tapparelle socchiuse e riscaldo quando torno ma un pò muffa si fa lo stesso.. ah dimenticavo, la casa non ben isolata è mia. per inciso, non tutto hanno centinaia di euro da spendere in metano...
     
  10. arcobaleno

    arcobaleno Membro Junior

    Proprietario di Casa
    riscaldare quando si torna dal lavoro non è sufficiente. Io dico che ognuno può far quello che vuole ma non lamentatevi se avete la muffa sui muri! E comunque è verissimo molta gente non apre mai!!!
     
  11. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Io ho la mania di aprire le finestre in tutta la casa la mattina e non ho mai avuto un mm di muffa in nessuna delle case che ho avuto, ma mi è capitato che l'appartamento sotto al mio avesse un sacco di condensa (uscivano presto e non aprivano le finestre...) e il mio no...

    Però, nel caso in oggetto, penso che il problema sia a monte, nel come è fatta la costruzione...

    Silvana
     
  12. mxk

    mxk Nuovo Iscritto

    x arcobaleno.
    umidità causata da me??? ma come ti permetti?
    ma le hai viste le foto che ho allegato? e hai letto il testo del messaggio?
     

    Files Allegati:

  13. arcobaleno

    arcobaleno Membro Junior

    Proprietario di Casa
    allora fai come ti ho detto vai all'asl e poi fammi sapere. buona fortuna io non volevo essere scortese, ma queste foto io le ho già viste. Mi auguro per te di sbagliarmi. Ma quanti anni ha questa casa? (curiosità)
     
  14. mxk

    mxk Nuovo Iscritto

    X ARCOB
    scusa i toni ma sono incavolato pure io...
    sono un ingegnere edile e so benissimo quali sono i problemi dell'abitazione che sfortunatamente sono andato ad abitare.
    in bocca al lupo anche a te!
     
  15. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Le foto inviate sono eloquenti. A prescindere se la casa è munita del certificato di abitabilità, in quanto nel caso in specie anche lo avesse sarebbe comunque inabitabile, fai immediata raccomandata al proprietario in cui descrivi (anche se le conosce già) le gravi condizioni dell'immobile, e che pertanto è tua intenzione lasciare l'immobile, rescindendo il contratto per giusta causa con riserva di chiedere i danni subiti e subendi (comprese le spese di trasloco).
    Chiedi un sopralluogo dell'ASL che certifichi la masanità dei luoghi.
     
  16. mxk

    mxk Nuovo Iscritto

    Ho chiesto un sopralluogo all'ASL e oggi è venuto un tecnico.

    Io mi aspettavo che facesse delle analisi per accertare gli eventuali vizi dell'abitazione... e invece si è limitato a fare alcune foto e a verbalizzare che nella casa sci sono umidità e muffa. Ha detto che copia del verbale verrà inviata al Comune.

    Quindi è il comune che deve accertare gli eventuali vizi dell'abitazione??
    Qual'è l'iter di questo tipo di pratiche??
     
  17. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    La procedura dovrebbe essere che l'addetto dell'ASL oltre al verbale dovrebbe trarre delle conclusioni sulla salubrità o meno dei luoghi in cui vivono delle persone, dopodichè dovrà trasmettere il rapporto al Comune affinchè prenda dei provvedimenti in merito alle conclusioni dell'ASL.
     
  18. mxk

    mxk Nuovo Iscritto

    grazie raflomb.
    ma tale rapporto deve essere consegnato anche a me?? altrimenti come faccio a dimostrare che il luogo in cui vivo non è salubre?
    quali provvedimenti deve prendere il comune? chi deve verificare i vizi della casa?
    RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE!
     
  19. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Lei ha diritto ad avere/richiedere copia del verbale in quanto le potrà servire per risolvere il contratto senza il dovuto preavviso (per giusta causa) e anche a valutare un equo risarcimento dei danni, quanto al proprietario, nell'ipotesi in cui venga accertata l'insalubrità dei locali, potrà revocare l'agibilità dell'appartamento, obbligandolo a intervenire nel rimuovere le cause dell'umidità.
     
  20. mxk

    mxk Nuovo Iscritto

    ok. ringrazio ancora.
    Aggiornerò il forum sugli ulteriori sviluppi.
    Saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina